Il gioco-panino con la maionese senza uova, ma che colori!!!!

Eccomi qua con l’idea del fine settimana.

Questo bel panino l’ho preparato per le mie ragazze, al loro ritorno da scuola, ci sono giornate che hanno rientri lunghi e fino alle tre non arrivano. Io ho già fatto mangiare le piccole così le grandi a quest’ora risolvono il loro pranzo con un panino.

Lo trovano in frigo già preparato solo da scaldare per renderlo più appetitoso. Ormai mi sono specializzata nei “panini della casa,” ovvero di quello che c’è nel mio frigo.


A volte gli accostamenti sono proprio buoni e vale la pena ripeterli. Questo è piaciuto molto, ho messo spinaci ripassati in padella avanzati dal pranzo delle bambine, della salsiccia sgranata e cotta in padella, alcune fettine di provola, un po’ di senape, sale, pepe e voilà pronto da tostare.

Poiché vi avevo promesso di postare la ricetta della maionese senza uova ecco un modo divertente per proporvela, un panino tavolozza, con la maionese insaporita da spezie ed erbe aromatiche, per dirvi che ognuno può fare sua questa salsa, ottima perché è priva di uovo quindi sicura anche nelle giornate calde o quando le preparazioni che la contengono devono stare fuori dal frigorifero per parecchio tempo. Per non parlare del fatto che va benissimo anche per chi le uova non le può vedere nemmeno da lontano. Con questo post vi auguro un buon fine settimana e vi aspetto alla prossima.

Maionese senza uova

Facile

Ingredienti

  • 50 ml di latte di soia
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 1 cucchiaino di senape (se vi piace)
  • 1 cucchiaino di aceto bianco (ottimo quello di mele)
  • sale
  • olio di semi (quanto ne occorre per addensare la vostra maionese (circa 70/100ml))

­Procedimento

  • In un frullatore o con il minipimer versate il latte di soia, il limone, l’aceto, il sale e cominciate ad aggiungere lentamente sempre frullando l’olio, aggiustate con la senape il gusto, continuate fino ad ottenere la salsa della densità da voi desiderata.
  • È bello perché non impazzisce quindi provateci pure con tutto il vostro entusiasmo ne verrete ripagate.
  • Aromatizzate se lo desiderate la vostra maionese con erbette fresche o altre spezie e conservatela pure tranquillamente per alcuni giorni in frigo.

Note

Ps Dimenticavo di dirvi che lo spunto della ricetta per la maionese l’ho preso da un articolo di Allan Bay scritto su una rivista.
Eh, dai grandi c’è sempre da imparare!!!

English version by Francesco
The sandwich game with mayonnaise… (no eggs, but a lot of colors!!)
Here I am with an idea that will change your weekend. I prepared this beautiful sandwich for my girls, when they return from school, in the days that they come back later (after 3pm). My little girls have already eaten and the big ones can eat for lunch only a sandwich. They find it in the fridge, already prepared, they have just to heat it to make it tastier. By now I am a expert in “home-made sandwiches” or “what’s in my fridge?”. Sometimes the combinations are so good that I also repeat them. The girls like very much this one; stuffed spinach (left from lunch), one crumbled and sauté sausage, some slices of ‘provola’ cheese, some mustard, salt, pepper and… it’s ready to toast. As I promised, I am going to teach you the recipe for mayonnaise without eggs, but I am going to do it with a funny way to serve it, a palette sandwich with mayonnaise flavored with spices and herbs, so everyone can change and personalize this sauce, perfect because without eggs and safe even during hot days or when it must stay out of the fridge for a lot of time. Of course is perfect even for those people who can’t eat eggs. With this recipe I wish you a good weekend, and see you next time.
Ingredients for mayonnaise without eggs: 50 ml of soy milk, a teaspoon of lemon juice, a teaspoon of mustard (if you like it), a teaspoon of white vinegar (the apple one is perfect), salt and the amount of seed oil you need to thicken your mayonnaise (approximately 70/100 ml). In a blender, or with a minipimer, pour the soy milk, the lemon, the vinegar, the salt and begin to add the oil, slowly and beating constantly. Flavor with the mustard and continue beating the sauce until you get the density you prefer. It’s cool because it doesn’t curdle, so you can try with all your enthusiasm, and certainly you’ll be rewarded. You can flavor your mayonnaise with fresh herbs or other spices and keep it for a few days in the fridge.
Ps: I forgot to tell you that I’ve taken the idea of the recipe for the mayonnaise from an article by Allan Bay published on a magazine. The experts have always something to teach!

Vuoi condividere questa ricetta?

maionese, Ricette light, senza uova


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (29)

  • visitare il tuo blog è una sorpresa continua
    simpaticissima, invitante e divertente la tavolozza con maionese
    sono tentata di immergere il penello, sentire i profumi e gustare i vari sapori
    baci

  • buttata fuori dal letto dalle iene approfitto del silenzio della casa per leggere i miei blog preferiti, potevi forse mancare?
    ma il latte di soia non ha un saporaccio?
    ps ho fatto l’ecografia all’inquilina del piano di mezzo che non solo è enorme, non slo è femmina ma ci si mette anche lei nel cuore della notte a fare ammuina insieme alle sorelle.

  • Lo sai che il tema di quest’anno del Festival della Filosofia é la comunità? Sto ragionando su alcuni aforismi che leggo nel programma, peraltro interessantissimo come al solito, e questo mi sembra che calzi:
    “le cose degli amici sono comuni”(Aristotele)
    Cioè, adesso le tue ricette sono anche mie, giusto?
    Poi quest’altro:
    “I patti senza la spada sono solo parole” (Hobbes)
    A forza di frequentare i blog di cucina ho scambiato patti con piatti e la spada per me era il pesce!! Ma come sono messa…Altro che filosofia, a me ci vuole fosforo!

    Dear sister, che dire, questa foto ci nobilita, noi, comunità!

  • complimenti! Tutti davanti alla T.V ! bellissima e bravissima! non è che oltre alle buone ricette puoi mettere qualche ricetta su come fermare il tempo? le vecchie zie ti ringrazierebbero! ancora complimenti e bacioni a tutti

  • Natalia!!!
    Non avevi detto nulla, ma un’aficionados come me, non poteva non riconoscerti!
    D’istinto avevo già intuito che si trattava di te, quando è stata annunciata la nuova rubrica di Cucina per bambini (per me ormai il concetto è associato a te ed al tuo splendido lavoro): poi ti hanno annunciata (ricordavo il tuo volto, per averlo visto quando pubblicasti quell’articolo che parlava di te!), sono sobbalzata per lo stupore ed ho immediatamente avvisato mia sorella (tua ammiratrice), perché ti vedesse!
    Bellissima, solare e bravissima: nulla di nuovo, lo so. Compimenti sinceri! :))
    P.S.: ricordavo la ricetta ….

  • ma come mi è piaciuto vederti in tv con quella deliziosa ricetta! e quei bimbi che disegnavano la tovaglietta! finalmente possiamo vedere le tue ricette in itinere. sei proprio brava! ci voleva uno spazio così nella bella trasmissione della “prova del cuoco”; ci stai a pennello.
    ma guarda questa maionese, ottima. la provo di sicuro, io il latte di soia lo bevo abitualmente, mio marito ci sta alla larga invece. bè, io glielo infilo nella ricetta e vedrai… neanche se ne accorgerà.

  • @lenny – che imbarazzo lenny, è stata la mia prima esperienza in tv. ai fornelli mi sento a mio agio, anche tra i bambini, ma in uno studio televisivo…ho cercato di essere tranquilla e calma, mi sono detta – dai che non mi vede nessuno!- e poi, via tutto in un fiato, il tempo è passato in un attimo. ho preferito evitare certi annunci, un po’ per timidezza, un po’ per riservatezza, e un po’ per scaramanzia (che non guasta mai!) ma ormai che mi avete scoperta…guarda la mannu, non si tiene più , mi sta bersagliando di messaggi, sul blog, al telefonino, al telefono. Beh sai che ti dico, sono proprio fortunata, la mia è una bellissima famiglia “allargata”!!!
    @barbara – è veramente da provare.
    @francesca – attenzione però, la maionese al peperoncino è fuoco puro!!! (per farla diventare così rossa ho dovuto abbondare….)
    @natalia – hai visto cos’ha scritto enza, si ci dobbiamo vedere, organizziamoci presto! grazie di tutto, è venuto carino, abbiamo avuto solo un po’ di difficoltà per mangiarlo, con tutte quelle salse…
    @enza -pensa che fin chè ce l’hai come inquilina farà solo un po’ di rumore, ma quando busserà alla porta di casa…..la storia la conosci benissimo. ci dobbiamo assolutamente incontrare, decidi tu (visto le condizioni un po’ più ingombranti) dove e quando.
    @mannu . sissi, le mie ricette sono anche le tue, ok! ma cerca di rimanere lucida, segui il festival tu che puoi, così potrai continuare ad arricchire questo blog con i tuoi commenti sempre puntuali, divertenti che ci fanno sempre bene!! hai ragione , questa foto piace anche a me, pensa che ho rispolverato i quadretti dell’alfabeto che avevo dipinto io con le mie manine per le due prime figliole, ma quante ne ho fatte???
    @mannu – ancora grazie alla tua amica kika, troppo buona
    @loretta – dai che ho copiato la tua di ricetta di elisir di giovinezza, adesso te lo confesso, l’avevi dimenticata a casa mia… grazie lory a TUTTE e a qui pochi tutti della tua famiglia
    @chiara -anche perchè ormai se non mi vedi in tv nin ci vediamo più!!!! grazie dei complimenti. dai, fai l’ennesimo scherzetto ad andrea, anche se fra un po’ tuo marito non mi sopporterà più.
    @mami – mi hai portato fortuna. sei stata una delle prime a crederci e a sostenermi grazie di tutto

  • …che dire di più?..
    sei già stata sommersa di complimenti!…
    …brava..già lo avevo capito…
    ma ora so che sei anche molto carina!
    in bocca al lupo per la questa tua “nuova avventura”!!!
    ps.
    il blog si veste di nuovo!
    ci voleva!!…non ne sbalgi una:)

  • sei andata in tv? ma dove? mi piacerebbe conoscerti…fammi sapere quand’è il prox appuntamento…hai cambiato la configurazione del blog…molto carina… complimenti…
    ah…grande idea la tavolozza…ma come si dice a roma…che te lo dico a fa!

  • beh,allora siamo proprio in fase di restyling…!?!?
    hai ricevuto il mio sms?mi sei piaciuta tantissimo,si vedeva che eri emozionata ma “giocando” con la tua ricetta ti sei subito sciolta…veramente bella e brava!!!
    Bello anche il nuovo blog,continua così che sei forte!
    Baci Chiara

  • Ehi!! Manco qualche giorno e… trovo una nuova veste (complimenti!), ma soprattutto… parlate di apparizioni in TV, rubriche, e io non ci sto capendo tanto!
    Natalia, ci aggiorni? Se vai in TV dobbiamo mica possiamo perderti, eh?
    Un bacione

  • @manuela – grazie manuela, è stato tutto merito del trucco televisivo! pensa che le mie figlie quando sono rientrata a casa ancora con la faccia trasformata mi hanno detto -ehi ma, ti hanno fatta più giovane di 10anni!!! che carine vero???!!!
    in bocca al lupo, per ora mi sto divertendo!

    @annarita – Se mi vuoi conoscere (e ne sei proprio convinta)accendi la tv sabato su rai uno alle 12,15, cucino con i bambini alcune ricette del blog! ciao e a presto

    @mannu – è vero!!

    @luby – fammi sapere se ti è piaciuta!

    @Chiara – che bel sostegno, mi sembra di averti vicino! appena fa bello ci rivediamo a san nicola? grazie chiara arranco un po’ ma ce la farò ad andare avanti, ce la farò (anche se ci mancava proprio e solo il cane, ho già dovuto buttare un tappeto di cocco con tre batezzate di pipì indelebili non lo potevo più vedere…)

    @gloria – guarda guarda cosa ti sei persa!!! scherzo gloria, niente di chè! però se anche tu vuoi buttare l’occhio e vedere quello che combino vai su rai uno sabato alle 12,15, vedrai una signora sulla quarantina abbondante che si diletta (ancora) ai fornelli con un gruppo di (bravi, diligenti, e ubbidienti) bambini. a presto, poi fammi sapere mi raccomando!

  • Andrò di sicuro… sei un portento, adesso addirittura la tivvù! Lo sapevamo noi (nel noi includo le bimbe-tester delle tue meravigliose ricette) che saresti diventata famosa!!!

    E… certo che ti farò sapere!!!
    A presto

  • Ciao Natalia, prima di tutto ti faccio i miei complimenti per lo spazio dei bimbi in cucina, io ti ho “conosciuta” lì e poi ho cercato il tuo nome su google, mi aveva colpito la semplicità, la modestia e la chiarezza con cui descrivevi i vari passaggi, brava!
    Riguardo alla maionese, desideravo chiederti se potevo usare un latte intero comune e non latte di soia.
    Grazie mille, Cecilia, in compagnia della sua gattina che sta russando in poltrona!

  • @cecilia – no, non puoi usare latte intero. E’ la soia che assume il compito dell’uovo di emulsionare il grasso, cioè l’olio, e di renderlo cremoso. questa maionese è proprio indicata per le persone intolleranti all’uovo. sostituendo il latte di soia al tuorlo si ha lo stesso risultato. la lecitina contenuta nella soia agisce da emulsionante perfettamente, ed incorpora aria e olio legandoli in una salsa, appunto la maionese, cosa che non può avvenire solo con le proteine del latte di mucca. ciao e grazie dei bellissimi complimenti , mi fanno molto piacere

  • Ciao Natalia, ti ringrazio per la tua risposta istruttiva, vedrò di trovare il latte di soia e proverò a fare questa maionese!
    Buona domenica, Cecilia.

  • allora, dico subito che il mio rapporto con la maionese è pessimo!
    credo di essere riuscita a farla 1 al masssimo due volte….le altre che ci ho provato, lasciamo perdere, una schifezza!
    l’ultimo tentativo non è montata per ben 4 volte di fila, così mi sono rassegnata! a mia mamma col minipimer viene che è una meraviglia…..io ho provato a prendere il minipimer come il suo, a cambiare bicchiere, a fare un’attenzione maniacale all’ordine degli ingredienti…..niente: non mi viene! evidentemente non le sto simpatica!
    leggendo che questa maionese NON IMPAZZISCE mi son detta: è fatta, è mia! ho acquistato apposta il latte di soia e ci ho provato! non immaginate la mia soddisfazione nel vederla montare, bella soda….il cucchiaino che nel bicchiere stava in piedi da solo…..
    sono proprio contenta!! io non ho messo senape, quindi era un po’ pallida, ma anche Enzo ha detto che è molto buona! praticamente quasi nulle le differenze rispetto alla maionese classica con uovo! In più è decisamente più leggera, soprattutto per il colesterolo!
    Grazie Natalia! sei una garanzia come sempre!
    l’unica cosa che volevo chiederti, visto che di latte di soia ce ne vanno solo 50 ml, secondo te si potrebbe congelare in dosi già pesate, e poi usarlo all’occorrenza, o ne va della conservazione della maionese?
    bacioni e ancora grazie

  • Ciao Natalia! ho fatto questa ricetta, buonissima e superveloce! è stata un’ottima soluzione per mio marito che non può mangiare le uova! l’unico problemino è che sono io invece a non poter mangiare la soia! si può sostituire il latte di soia con il latte intero?

  • @maetta – anche io l’ho trovata fantastica. in effetti il problema della rimanenza del latte di soia è capitato anche a me durante i miei esperimenti, anche perchè al di la della maionese non riesco ad usarlo da nessuna parte, lo trovo orribile! bisognerebbe provare. dai chi lo fa per prima lo comunica all’altra, giusto per non buttare ogni volta che si fa la maionese una bottiglia quasi sana .

    @Maria – no,perchè sono proprio le proprietà della soia che sostituiscono quelle dell’uovo, la soia ha un potere aggregante, quindi collabora in modo determinante ad emulsionare gli ingredienti con l’olio! pazienza, vorrà dire che ne dovrai preparare di due tipi 🙁 mannaggia

Rispondi a lenny Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency