Progetti per il Natale: qui mi siedo io!

Ecco che sentendo sempre di più avvicinarsi le feste di Natale il mio spirito creativo comincia a scalpitare, la mia testa si comincia a riempire di idee, pensieri, progetti. Ma quando riuscirò a fare tutto quello che ho in mente? Intanto mi conviene provare a concretizzare qualcosa, poi deciderò tra tutto quello che ho fatto quello che replicherò per le mie giornate di festa. Cominciamo da questi segnaposto-regalo per la tavola. Trovo che sia un’idea facile, divertente e golosa: tortini di cioccolato (buonissimi!) in un vaso di vetro con alberelli e stelle di meringa bianca o colorata, che decorano il posto dei nostri invitati e che alla fine del pasto decideranno se gustarlo oppure portarlo a casa per la colazione della mattina, in ricordo del bel momento trascorso insieme a noi.

I vasetti sono quelli nuovi di Ikea per le candele (costo modico, mi pare 0,50 o 0,80 non ricordo) ma potete anche riciclare quelli dello yogurt, poi l’albero o la stellina oltre ad essere di meringa possono anche essere dei biscotti, magari fatti insieme ai vostri bambini, decorati con glassa e caramelle, un bel fiocchetto e l’originale segnaposto è pronto da mettere in tavola e anche…da mangiare!!
D’ora in poi ogni settimana posterò un’idea per le feste, sperando di farvi cosa gradita, la realizzazione dei miei progetti di Natale, chissà se alcuni di questi diventeranno anche i vostri progetti?

Segnaposti di Natale

3 Pezzi
Facile
3 ore 20 minuti
20 minuti

Ingredienti

Per la base di torta:

  • 50 gr di cioccolato fondente
  • 50 gr di burro
  • 1 uovo
  • 35 gr di zucchero
  • 35 gr di farina
  • 1 puntina di lievito

Per le meringhe:

  • 50 gr di albume (potete usarlo anche se lo avete conservato in freezer)
  • 100 gr di zucchero semolato
  • coloranti

­Procedimento

  • Preparare i tortini: sciogliete a bagnomaria il cioccolato con il burro, sbattete bene l'uovo intero con lo zucchero, quando il composto si sarà montato aggiungete a filo la crema di cioccolata.
  • Unite la farina setacciata con il lievito e amalgamate delicatamente il composto. Ungete i bicchierini e riempiteli circa per metà con la crema cruda.
  • Cuocete in forno a 170gr per circa 15/20 minuti.
  • Per le meringhe: montate bene l'albume con 50gr di zucchero fino a quando non ottenete un composto lucido e sodo.
  • Aggiungete con una frusta a mano il restante zucchero.
  • A questo punto dividete il composto e se volete coloratene una parte.
  • Su un foglio di carta da forno disegnate le sagome che desiderate (girate il foglio per non lasciare tracce di matita sugli alberelli) versate la meringa cruda in una sacca da pasticceria o un sacchetto di plastica per alimenti, riempite le vostre figure e mettete ad asciugare bene nel forno, ad aria, per circa due o tre ore a 60°.
  • Una volta raffreddato bene tutto, inserite due stuzzicadenti alla base dell'alberello e infilate nella torta, un bel fiocchetto completerà il vostro segnaposto. Buon lavoro!

Note

Vuoi condividere questa ricetta?

addobbi, cioccolato, decorazioni, Feste, Natale


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (27)

  • Ma che belli questi segnaposto golosi!!!
    La meringa non l’ho mai provata a fare ma ne sono golosissima… forse è arrivato il momento di provarci, che dici? Se riesco ti faccio sapere… grazie per le tue idee, sempre interessanti, divertenti e soprattutto semplici!
    polepole

  • Ma che belli! Per quelli/e che hanno la mia manualità, secondo te, si può usare lo stampo per biscotti per dare la forma alla meringa? Così, domanda.
    Poi l’idea del dolce nel bicchiere è troppo carina.
    La meringa è uno dei tuoi pezzi forti. In casa tua ne ho viste girare di ogni. Ti piace farle, dì la verità. Ti soddisfa. E ti vengono proprio bene!
    Bacioni

  • Idea graditissima, e segnaposti stupendi!!! Io per quest’anno mi limiterò alla produzione industriale di biscotti misti per le mie più care amiche, che lo scorso anno è stata molto apprezzata… magari cambierò qualche gusto, però!
    O magari ci aggiungo una stellina segnaposto, chissà! 😉

  • Ecco vedi… io in genere penso sempre ai “piatti forti”, spesso trascurando i dettagli… In questo caso quello che io avrei considerato un dettaglio si rivela una parte importante della tavola, addirittura da portare a casa come ricordo.
    Proprio una bella idea! Aspetterò con molta curiosità quello che ci preparerai per le feste!

  • Che meraviglia!!!!!!!!!! sono davvero bellissimi questi segnaposti…..peccato che noi in famiglia siamo così pochi, che non vale la pena farli!!!! però l’idea la trovo davvero interessante! Complimenti!

    PS il soggiorno romano è stato breve ma intenso….sono stata davvero soddisfatta! un abbraccio

  • Ho cominciato il tuo libro:il Natale di Natalia…;-)hi hi!!!
    Scherzo,ho scritto su un quaderno la ricetta di questi alberelli e spero di riempirlo da qui alla fine dell’anno….:pensa che figurone mi farai fare!!!
    L’alberello candido è il mio preferito.Elegante e raffinato come la sua creatrice…ma io sono come la Mannu,non ho il tocco d’artista…:-(
    Brava-brava-brava!!!non mi stancherò mai di ripeterlo…

  • io adoro il Natale! lo adoro così tanto che in casa mia l’albero si fa a novembre…. questi segna posto sono stupendi! credo che li preparerò per la mia vigilia, anche se saremo in pochi li trovo così golosi che non potranno mancare!! Grazie per il suggerimento..

  • Ciao Natti! questa cosa di cucinare nei bicchieri mi piace un sacco! adesso la estenderò anche a tazze e tazzine che sono la mia passione così ho la scusa per comprarne di nuovi!!!

  • Come regalini di Natale (oltre al solito piatto di biscotti di origine teutonica) avevo pensato di realizzare delle “Cake in a Jar” ma questa idea mi pare ancora più carina.

    Spero che le tue piccoline si siano riprese dalle febbri,
    un abbraccio,
    MO:)

  • brava che sei! La meringa é il mio dolce preferito, Dio che buoni gli schiumini di Pagliani … adesso però ci provo io e vuoi mettere la soddisfazione? Ma come si fa a non esagerare nelle porzioni accidenti!! Una meringa tira l’altra, purtroppo … ciao ciao

  • una cosa meravigliosa.quelle meringhe poi viene voglia di non mangiarle ma di usarle per riempire l’albero di natale.
    sei geniale natti. hai le manine d’oro.

  • Natalia che meraviglia!
    sono rimasta incantata davanti allo schermo per lungo tempo
    hai superato te stessa nell’armonia di forme e di colori
    sei bravissima

  • solo tu…
    però bella idea.
    potrei farle in anticipo e presentarle già pietrificate :))
    mannu tanto lo so che soreta ti avrà già dato la risposta telefonica.
    ti dico la mia.
    se devi usare uno stampino opta per i biscotti la meringa non è cosa è da mano libera a meno che natalia dal suo cappello a cilindro …

  • Ma che splendida idea: duplice goduria, per il PALATO e per gli OCCHI.
    Ti ho già scritto una mail per le belle foto…..RICONFERMO…. (almeno con quelle non si ingrassa!!!!!!)
    Lety

  • Un’idea davvero splendida…aspetto le altre così vedo quale posso far mia….sei troppo brava…ciaooooo
    una domanda…ma i bicchierini dell’ikea per le candele possono andare in forno?? perchè quest’idea mi piace assai…ciaooo

  • @polepole – si che ci riesci, ne sono certa. se hai bisogno di altre spiegazioni fammelo sapere, basta solo armarsi di un frustino elettrico e di un forno ventilato!!! grazie a te mi fa piacere sapere che passi di qua!

    @mannu – ti ha già risposto enza, no gli stampini per la meringa non vanno bene, fai però con lo stampino il disegno a matita e riempilo di meringa, anche con il cucchiaino. ma che ti dico…tanto so che non lo farai mai, questo non è proprio il tuo genere di cose vero? poi i tuoi bimbi sono cresciuti,. guarda che la torta al cioccolato è buonissima e merita…facci un pensierino dai!

    @alem – hai ragione, anche perchè dopo una cena ricca ed impegnativa chi ce la fa più a mangiare!!!! e poi così il piacere continua…. ciao alem buon fine settimana

    @Gloria – i biscotti vanno benissimo e sono davvero sempre graditi. e poi è un bellissimo gesto d’amore e di affetto.

    @barbara – per me le feste è divertimento, creare e inventare. meno cucinare perchè ognuno di noi preparerà i piatti che fanno parte della tradizione della propria famiglia. i piatti che ci riportano ogni anno indietro con il tempo, con i ricordi, che ci fanno stare bene, che ci riuniscono, che tramandiamo….quindi per me saranno la cena di magro della vigilia e i tortellini per il natale, ormai è così da sempre!! ecco perchè mi diverto con le idee “alternative”, posso e voglio rinnovarmi solo qui!!

    @maetta – io invece sono abituata a grandi numeri…pensa che mi sono trovata lo scorso sabato dopo tanto tempo con la famiglia di mio padre (sorelle, fratelli zie e cugini) eravamo più di cento!!! anche a me ha fatto molto piacere conoscervi. hai una piccola ma bellissima famiglia!!! Ottavio con quei suoi occhioni intelligenti e vispi, mi è proprio rimasto in mente, come mi ascoltava con la favola di pinocchio!!! ci sentiamo ancora, un bacio (ah, le mie figlie hanno apprezzato molto i gianduiotti e ti ringraziano)

    @Chiara – ah, ah, è vero , ti assomigli pure!!! andate al sodo voi, pochi fronzoli , roba buona da fare subito!, però come ho detto anche lei, fate un pensierino sulle tortine…buonissime!!!
    e per il libro…magari!!!!

    @Linda – anche a me piace il natale, la sua atmosfera, il suo significato…per quanto riguarda l’albero…beh, quello mi piace meno, una vera faticaccia ed è da un po’ di tempo che lo faccio sempre da sola!!! poi sono contenta ma in questi casi vorrei tanto avere la bacchetta magica!!!

    @sara – le tazze non le ho mai ancora usate, tu sperimenta che poi io copio!!!! ciao saretta, come va tutto bene? anche l’altra chiara mia cugina, non tua sorella che lo è già,(che casino di chiare!!!) è in dolce attesa, ma quante mamme che seguiranno sempre di più tempodicottura!!! continuate pure a fare figli che io continuo le ricette!!!!ah, ah, ah

    @monica:) – le due pesti vanno meglio, tormeranno a scuola lunedì se tuto va bene, sono io che non ce la faccio più!!! le tue cake in a jar sarebbe quello che ho postato dopo? cominciamo davvero ad essere telepatiche noi… baci e buon we

    @nicoletta – io di pagliani mi ricordo benissimo dei panini con la salsa russa e delle treccine alla crema…meno male non abito più li, altrimenti…..

    @chiarona – si potrebbe fare, si potrebbe fare. anche se adesso con il cane è meglio non lasciare niente in giro di mangereccio, quello mangia anche noi!!!

    @mara – detto da te che di forme e colori te ne intendi parecchio sono molto lusingata!!! grazie

    @claudia – ho colpito nel segno , qui siamo felici tutte e due vero? avanti con il natale allora!!

    @enza – grazie enza se aspettate le mie risposte…non ce la faccio a stare al pc, è più forte di me…domenica tutte incollate alla tv, non vedo l’ora di vedere la famiglia al completo!!

    @Letizia – grazie, pensa che noi questa prima infornata ce la siamo già mangiata!!! basta però, da lunedì non assaggio più niente devo ricominciare la dieta!!!

    @mara – questi non ci sono arrivati!!! vediamo i prossimi, quelli veri!

    @Pinar – grazie, mi diverto con poco!

    @Lady cocca – si possono andare tranquillamente in forno purchè non superi i 180/190mass. scusa ma non ho avuto tempo di rispondere in questi giorni, bimbe malate, lavoro e guai…tutti risolti meno male!!!

  • che meraviglia entrare in clima natalizio! veramente deliziose queste decorazionii. Io…….le immagino appese ai vetri delle finestre imbiancate con le bombolette.e …..l’insieme basterà per creare un magico mondo di fiaba. sei fantasticamente………fantastica.

  • ciao nati. Ieri ho fatto questi alberelli, e sono venuti molto carini. Ma la parte che poggia sulla teglia e’ venuta piatta. Come posso pare per decorarla?
    Un bacione

  • @cristiana – anche a me è venuta piatta, logicamente!!! però puoi o metterli doppi, anche se forse vengono troppo grandi, oppure ricoprire la parte dietro di cioccolata, anche bianca se vuoi, saranno ancora più gustosi e la cioccolata mantiene più fragrante la meringa. non stanno poi male piatti dai, a parte i primi che ho fatto che mi sono dimenticata di girare il foglio di carta da forno e la matita si è stampata sopra, eh, eh, eh…una grattatina e ohps, dentro la bocca ci sono finiti lo stesso! ci dobbiamo sentire prima o poi ti chiamo, quando?

  • Cara, grazie……….anche per me è stata un’emozione incontrarci, nonostante ci conosciamo da così poco…….
    mi spiace che sabato non ce l’abbiamo fatta a guardarti in TV perchè volevo fare a Ottavio il giochino del riconoscerti….ma il sabato che viene non si scappa!
    sono felice che i gianduiotti siano stati apprezzati! 🙂
    un abbraccio mara

  • ma sono bellissimi anche piatti!!! ho ricevuto una marea di complimenti . Pensavo anche di scrivere sulla parte piatta il nome dell’ospite. Ma con che cosa? che mi suggerisci?
    Appena ho minuto ti chiamo, giuro!
    Un bacione a tutti

  • Assieme all’albero per la sera della vigilia ho preparato anche questi tortini…li ho decorati con stelline di zucchero colorate e devo dire che sono piaciuti molto…morbidi e cioccolatosi anche il giorno dopo!!!
    Bravissima…ciaoooooooo e auguri!!!
    baci Lidia

Rispondi a alem Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency