Antipasto nello stecco, per difendermi con il bastoncino dagli “attacchi esterni”!!

Ecco un’altra idea veloce da portare con noi se abbiamo l’intenzione di trascorre i giorni di festa fuori casa. Però guardate che va bene anche per chi ha deciso di stare nelle mura domestiche. Anzi benissimo perché è veloce, si mangia anche in piedi ed è divertente.
Un antipasto o anche sostituto del primo piatto, infatti se riusciamo a farne mangiare almeno un paio ai nostri bambini possiamo ritenerci soddisfatti e stare tranquilli perché praticamente c’è tutto o quasi. Potete anche aggiungere dei pomodorini, dei funghetti, dei carciofi, insomma è un’idea che costruirete con i vostri gusti e quelli dei vostri commensali.

Questa settimana è cominciata per me all’insegna degli attacchi: primo al blog,ma per fortuna abbiamo risolto; poi quello di mio marito (che m’incolpa di aver preso una decisione da egoista nei confronti del cane); poi delle piccole che a casa da scuola mi minacciano tutti i giorni di “non essere più mie figlie” se non le porto almeno un po’ al parco; poi i vicini di casa che hanno deciso di ristrutturare l’appartamento a fianco al nostro e producono attacchi di martellate e di trapano a tutta birra; poi attacchi di commenti sul mio operato in trasmissione. Insomma qui so che posso stare tranquilla, in questa “casina” sto ben riparata da tutto e da tutti -mamma mi sembri una rimbambita quando sei al pc, non ti accorgi di niente!- sono le parole delle mie figlie grandi, ti credo, un minimo di isolamento almeno interiore, per staccare la spina da quello che intorno mi travolgerebbe in un attimo, beh, questa abilità la devo avere se voglio resistere agli “attacchi”!!! Evviva il blog ed evviva chi lo frequenta!!! Tiè!

Gli spiedini pasquali

20 Stecchini
Facile
15 minuti

Ingredienti

  • 200 g di piselli
  • 1 cipollina
  • olio extravergine di oliva
  • 20 g di formaggio pecorino
  • 50 g di ricotta di pecora
  • 2 fette di pane bianco lungo per tramezzini
  • 20 fettine di salame (io ho usato quello di Felino)
  • 20 uova di quaglia
  • foglioline di basilico per decorare

­Procedimento

  • Mettete a cuocere le uova di quaglia in acqua fredda e fate bollire per circa 3/4 minuti.
  • Intanto tritate una cipolla grossolanamente, rosolatela con un po’ di olio, aggiungete i piselli, un po’ di acqua se necessaria per completare la cottura.
  • Fate raffreddare le uova sotto l’acqua fredda e sbucciatele. Una volta cotti i piselli frullateli con la ricotta, il pecorino, sale e pepe.
  • Ottenete così una crema da spalmare che distribuirete abbondantemente sulla fetta di pane.
  • Sistemate l’altra sopra, mettete qualche minuto in congelatore (solo 10/15 minuti) quel tanto che serve per farla rapprendere un po’ per poterla tagliare meglio a cubetti.
  • Componete lo spiedino alternando l’uovo di quaglia, la fettina di salame e il tramezzino.

Note

Potete sostituire i piselli con qualsiasi verdura o legume a vostro piacimento (asparagi, fave, fagiolini, etc).
Vuoi condividere questa ricetta?

formaggio, pane, Pasqua, tramezzini, uova


Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (17)

  • Povera Natalia, attaccatta da tutti!
    Ieri anch’io ho subito un attacco, dall’ex maestrea di Chiara, quella che ho sempre difeso con le altre mamme e che ha ben pensato di scaglirsi contro di me… forse perchè sono l’unica che ancora le rivolge la parola per strada.
    Che delusione 🙁 ma sai che ti dico: chi se ne frega, quella che vivrà male sarà lei, se non è neanche in grado di trattare bene chi sta dalla sua parte!

    E quindi: mi consolo con questi spiedini, li posso portare come antipasto dalla suocera a Pasqua? Dovrebbero star bene prima della grigliata no?!

    Hey, l’idea dell’abbattitore di Luca Montersino la stai sviluppando alla grande eh!

    Non sapevo che i cinesi vendessero anche le uova vuote!
    Ciao 🙂

  • Com’è bella quella fetta di salame!!! Ne sento anche il profumo….SONO A DIETA, questo è il terzo giorno e NON DEVE essere l’ultimo quindi guardo e sospiro perchè per un pò, solo petti di pollo e verdurine al vapore….che tristezza quando il metabolismo ti volta le spalle!
    A parte ciò, ho letto il blog in questione ed ho notato una certa inversione di tendenza dopo il tuo intervento…uomini tutti di un pezzo insomma!
    Comunque sia, BRAVA, non è da tutti mettersi in gioco e con entusiasmo come fai tu. Per me sei un esempio da seguire.
    Ciao.

  • Ottimo riparo! Anche io mi isolo così, quando qualcuno mi rompe le scatole. E a quelli che ti attaccano dico: Ma perchè non vi godete la vita?
    Cara Natalia, sono molte più le persone che ti ADORANO!

  • molto bene Natalia, ti sento efficacemente armata contro i nemici, e ti assicuro che questo blog é un posticino di quiete per tante. Anche i nostri vicini stanno ristrutturando, Isabella poi é allergica alla polvere e io sto pensando a vari modi sadici per farli smettere. Non mi attento a dire alla bimba di sopra di non strapparmi la siepe, anche per lei studio rimedi estremi. Per errore mi hanno convocata a Parigi per un controllo supplementare a Isa che l’ha appena fatto (é stata operata al cuore quando aveva 7 giorni, vedi tu quanto tranquilla sono), tutto chiarito ma la pressione sarà ancora a 300. E il gatto Achille si é definitivamente trasferito da mia madre. Vatti a fidare dei gatti, poi!
    Chi ti attacca per i tuoi interventi in tv? Sono dieci minuti divertenti, freschi e pure utili. Allora tutte qui su tempodicottura, a tifare per te che é tifare anche per noi.
    Belli li spedi, per offrirli ai vicini potrei usare quelli in acciaio….

  • Proprio belli, li farò per la cresima della mia figlioccia. Metterò anche un po’ di agar agar nella crema di piselli per fargli mantenere meglio la consistenza. Saprotti dire!
    Ciao. Jas

  • a volte però ci si ribella, eccome.
    adesso attraverso la fase in cui quella che attacca sono io e non si sta gran bene, posso capire.
    sulla trasmissione non saprei, non ho seguito nè i commenti nè la trasmissione a quell’ora siamo in piscina ma conosco te e la tua grande intelligenza e allora reagisco con un prrrrrrrrrrrrrrrrr soddisfatto.

  • Ahahah! furba Natalia! Ogni tanto ci vuole un pasto veloce, soprattutto perché permette a noi mamme di prenderci uno spazio in più da dedicarci!!!
    Questi spuntini mi piacciono, ed hanno tutto dentro!
    Prepara il casco, che dopo le feste vengo a prelevarti… in barba a tutti gli attacchi prepariamo una fuga!
    Vabbè, solo per un paio d’ore… ma ti pare niente? Poi quando torniamo ti aiuto a darle a tutti di santa ragione! 🙂
    Un bacio!

  • settimana difficile..!?
    vediamola in positivo… è arrivata la primavera tutto rifiorisce
    diamo una svolta allegra alle ns giornate , prendiamo qualche ricostituente naturale e intanto godiamoci la Pasqua! Auguroni

  • @monica -vatti a fidare delle maestre!! si l’abbattitore casalingo va alla grande, oh, d’altra parte se lo usa lui che è il maestro… praticamente da montersino compri tutto congelato!!! ed io che evevo gli scrupoli perchè poi non mi sembrava più fresca la roba! quante paranoie!
    Il negozietto cinese vicino a casa mi stupisce ogni giorno di più!!!

    @mannu – tu l’hai capito eh?

    @marta – grazie è anche molto semplice!

    @Mammafelice – grazie se lo dici tu 🙂

    @Luby – sissi, li vedo molto adatti!

    @nicoletta – che paura nico che ti hanno fatto prendere. la mannu mi aveva raccontato delle peripezie della tua bimba e della tua famiglia, ma ora va tutto bene,siete stati forti, uniti e avete passato anche questi atroci momenti. Ora guarda avanti e cerca di vivere serena (è una parola!)
    di acciaio? non ci avevo pensato!! mentre invece tra breve avrai la proposta per il tuo menù, te la mando per posta ci sto lavorando!!! anche con qualcosa di tempodicottura vintage!!!
    ah io vivo vicino Piazza Bologna, piano, piano, fate piano!!!!

    @Jas – grazie, tu prova prima a fare la crema, mi sa che viene abbastanza sostenuta e così puoi anche non mettere l’agar agar! comunque terrò buono il suggerimento per qualche altra mousse!

    @enza – allora devono tutti girarti alla larga! sei pericolosa, e te lo credo bene, con il da fare che hai, mica stai a perder tempo! per il resto è stato divertente , partecipare ad un piccolo dibattito sui blog di spettacolo, niente di chè, tra paersone educate ci si viene csempre incontro e si può chiarire tutto! baci

    @barbara . ora che ti ho conosciuto….ci vengo in moto dai!

    @Antonietta – grazie e speriamo bene!

    @lalla – che belle frase, alla natalia. ma perchè non me la sono detta da sola? grazie lalla e auguri di buona pasqua anche a te (dicono che siamo ancora in tempo!), ma te l’ho mai chiesto di dove sei?

Rispondi a lalla Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency