Come sfruttare una buona idea per crearne un’altra!!!

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Dolci e Torte.

“Cavallo che vince non si cambia”.

Compleanno in tecnicolor per Elisa, vi ho detto che la sua richiesta è stata quella della torta allegra uguale a quella della sorella, siamo andate alla foto del post e lei mi ha esattamente contato le caramelline sopra!!!! Ha voluto solo festeggiare a scuola (wow!), però mi sembrava brutto non prepararle nemmeno una torta per casa, per farle  spegnere le candeline con noi, così, visto che avevo i coloranti in giro ho pensato di fare questa versione della torta colorata, e che dirvi? Meravigliosa e molto, molto molto buona!

Te lo credo una crema al cioccolato che farcisce quattro, dico ben quattro strati di pan di spagna colorato, ci ha fatto rimanere tutti a bocca aperta, anche io sono rimasta molto colpita dell’effetto finale, una fettona in tecnicolor che mi ha fatto tornare bambina e sorprendere per l’ennesima volta.
In questo caso ho sfruttato un’idea già collaudata per rielaborarne un’altra, furba la mamma eh! Perché voi non lo fate mai?

La torta a strati

10 porzioni
Media
30 minuti

Ingredienti

Per il pan di spagna:

  • 4 uova
  • 150 g di zucchero
  • 150 g di farina
  • 1 teglia da 18 cm di diametro

Per la crema al cioccolato:

  • 2 uova intere
  • 45 g di farina
  • 100 g di zucchero
  • 1/2 litro di latte intero
  • 100 g di cioccolata fondente
  • 3 cucchiai di cacao amaro in polvere

Per la copertura:

  • la crema avanzata
  • 150 ml di panna montata
  • 1 ganache ricavata dalla restante panna (100 ml circa)
  • 150 g di cioccolato fondente

­Procedimento

  • Ho fatto anche un bicchiere di sciroppo con acqua e zucchero e buccia di limone (circa due cucchiai colmi per circa 200ml di acqua fatti bollire per alcuni minuti). Coloranti alimentari e …partiamo.
  • Preparate il pan di spagna: io ho provato due sistemi avendo solo una teglia di quella misura e dovendola usare per quattro dischi.
  • La prima volta ho montato bene due uova con 75 g di zucchero, quando si sono ben gonfiati (circa 7/8 minuti) ho aggiunto la farina setacciata, poi ho diviso l’impasto.
  • L’ho colorato con due colori diversi, poi ne ho versato uno nella teglia ben imburrata e cotto per circa 12/15 minuti, tolto subito dalla teglia, pulito, imburrato e versato l’altro che però nel frattempo si era leggermente sgonfiato ma il risultato è stato soddisfacente lo stesso.
  • Per la seconda tranche di dischi ho provato ad accorciare i tempi, sempre frullando, dividendo e colorando gli impasti, poi ho versato il primo e sistemato un divisorio della stessa circonferenza di carta da forno imburrata da entrambe le parti.
  • Ho versato l’altro pan di spagna colorato e infornato questa volta per 15/18 minuti. Beh, il risultato era perfetto ho staccato il primo disco, tolto la carta da forno e ricavato l’altro, esperimento riuscito!!!
  • La crema ho fatto al solito modo, ho montato le uova con lo zucchero, aggiunto la farina poi il latte caldo poi a cuocere sul fuoco. A cottura ultimata ho aggiunto la cioccolata e il cacao.
  • Per farcire ho posizionato il primo disco sul piatto da portata, ho sistemato intorno una ciambella con il buco centrale di carta da forno tagliato al centro per toglierlo facilmente così non ho sporcato il piatto da portata e ho iniziato a bagnare con lo sciroppo.
  • Poi ho steso la crema e ho continuato fino a finire gli strati, ho messo un peso sopra l’ultimo strato di pan di spagna per pareggiare la torta e nel frattempo ho preparato la copertura.
  • Ho unito la crema avanzata alla ganache di panna sciolta con il cioccolato e raffreddata, poi la panna montata. Ho ricoperto il dolce con una spatola e ho fatto con il dietro di un cucchiaio le onde ho messo in frigo dalla mattina per la sera. E finalmente, anche questa è fatta!

Note

Questa è anche una torta "fotogenica" perchè per fare una sua foto alla mattina prima che Elisa arrivasse da scuola ho tagliato una fetta, scattato una foto, messo persino le candeline poi ricomposto il tutto coprendo il taglio con la crema. La sera l'ho portata in tavola e sembrava ancora intatta, eh, eh, un altro trucco, non ditelo ad Elisa!

 

Vuoi condividere questa ricetta?

cioccolato, crema, Feste, merenda, panna, torta


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (29)

  • Com’è Elisa che la mamma ha fatto una torta che ti assomiglia?? Forte, gioiosa, allegra di sostanza, ma per favore, senza fronzoli!! W Elisa che va sempre dritto al punto 🙂

  • Ciao natalia,
    sai, è da tanto tempo che ti seguo, leggo il tuo blog ed i suggerimenti, le tue ricette poi non ne parliamo, quale bambino non le mangerebbe…….ma…..ho scoperto solo oggi (non ti so dire perchè), lo ammetto però, non avevo letto il tuo profilo!…che sei nata a Sassuolo, noi ci abitiamo!!!che bella coincidenza!a presto robertina
    p.s. bella idea per la torta di compleanno di Sofia

  • La torta allegra … una delle prime ricette che ho fatto e, credo, il primo commento con la domanda per capire come andavano distribuiti i colori… l’inizio di una bella storia piena di cose buone, di allegria, di soddisfazioni e di amicizia.
    Ora basta sennò divento melensa 🙂
    Questa la faccio di sicuro… tanto più che basta uno stampo piccolo, che ancora ho 🙂 quello da 26 lo devo comperare al più presto!
    Brava… anche per il trucchetto della torta ricomposta 🙂

  • Minimo per poterla rifare io avresti dovuto fotografare tutte le varie fasi….per capre bene il procedimento … 😉 … in ogni caso…semplicemente supersplendida!!!!

  • è veramente abbagliante, accecante e terribilmente invitante questa torta! in questo momento,dove un attacco di” super bulimia “mi sta catturando dopo un…………hem……..breve tentativo di “opposizione”e resistenza ……….vorrei averla giò qui davanti agli occhi e “sbranarla selvaggiamente”!
    Dovrò resistere fino a domani
    ciao natty…. donna delle tentazioni….

  • FATTA: sabato era il 70esimo compleanno del mio papà e domenica il 46esimo anniversario di matrimonio dei miei, ho preso spunto da qui, ricordando che la torta allegra era piaciuta molto alla mia mamma.
    Non dovendo fare una torta in tecnicolor, ho cotto il PdS tutto in una volta in uno stampo18, è venuto bello alto, piatto in cima e soffice.
    Mia mamma non mangia cioccolato, ma ho farcito la torta con la crema alla quale ho aggiunto della panna montata e delle fragole.
    La bagna l’ho fatta con lo sciroppo qui indicato e il succo di macerazione delle fragole.
    Ho coperto tutto con panna e fragole.
    Insomma, sono partita da TempodiCottura e con qualche piccola modifica (vero Mannu?!) ho fatto un figurone!
    GRAZIE 🙂

  • Ciao Natalia,
    complimenti per il blog è davvero molto bello, allegro e pieno di idee “stuzzicanti”.
    Anche se non ho bambini lo trovo comunque adatto a palati di ogni età 🙂
    Il dolce multicolor è bellissimo e proverò anche io ad applicare la tua “tecnica di cottura multistrato”
    Ti farò sapere ;)… Un abbraccio

  • @alem – anche questa fa rimanere a bocca aperta te lo assicuro! e poi con la crema è molto più golosa!!!

    @mannu – giusto, l’hai centrata in pieno, si vede che…sei una di famiglia!:)

    @robertina – ma dai!!! la prossima volta che ci faccio un salto avviserò qualche sassolese per un ritrovo di blogger ti va? ho visto che anche tu non scherzi , metti cose bellissime sul tuo blog, ti verro a trovare più sèesso così mi sembrerà di tornare anche un po’ dalle mie parti!!! ciao e grazie

    @annarita – evvai annarita grazie anche a te, questa è senz’altro più ghiotta, con quei quintali di cioccolata!

    @quasimamma- se hai bisogno io sono qua, pronta a darti qualche consiglio! la bimba è piccola e forse puoi evitare i soliti personaggi dei cartoon questa torta potrebbe essere il caso vostro ci saranno di sicuro più adulti alla festa ma l’allegria di questa torta creerà una bellissima atmosfera, dai ce la puoi fare!!!

    @Monica . ho gia visto su fb la tua interpretazione, bella e buona come del resto tu sai fare!!! grazie per i ricordi “melensi” di amicizia….ormai ci siamo , la fine di maggio è visina!!!

    @adele – senti cosa ti chiede monica, hai già una bravissima maestra pronta a darti una mana:) non perdere l’occasione, se no poi te ne pentirai….. (è un giochino sonoro che facciamo ogni tanto con la monica)

    @lory – è facile lory merita di provare!

    @lucrezia – ah, ah , mi piace ogni tanto essere una donna tentarice!!!

    @supermamma – per ulteriori chiarimenti …sai dove trovarmi, buon lavoro!

    @monica:) – vedi sopra, mannaggia a me che non ho mai tempo per stare più al pc, non riesco a stare al passo , basta mi devo organizzare mglio e rispondervi prima sennò qui è tutto in differita e non mi piace, auguri alla tua mamma!

    @saula – che piacere saula sentirti, poi grazie al tuo nome la mia memoria ha fatto un figurone, ti ho riconosciuta subito appena ho letto il commento!!! spero che l’esperienza in trasmissione ti sia piaciuta, sei una ragazza solare con un sorriso bellissimo che rimane facilmente impresso nella mente. ora che sai dove sono ti aspetto ancora, magari per scambiare quattro chiacchere o per rimanere aggiornata sui tuoi “progetti di zucchero”. un bacio

  • Ciao mi ha suggerito il tuo blog la favolosa Imma… e guardandomi un po’ intorno riesco a capire bene il perchè… sto cercando idee per una gara di torte.. complimenti sei bravissima…

  • ciao Natalia, ho scoperto il tuo sito da poche settimane e l’ho subito messo nei preferiti, domenica era il compleanno di mio figlio, il più grande 3 anni, e ho provato a fare la tua torta arcobaleno, è venuta stupendamente bene, è la prima volta che provo una ricetta presa da internet o da un giornale che riesce bene. Sperimenterò sicuramente altre tue ricete, ti ringrazio di cuore per il successone che mi hai fatto fare, un abbraccio
    Giorgia

  • Ciao 🙂 ho scoperto il tuo blog tramite questa ricetta e me ne sono subito innamorata …. Ho appena provato a farla ma non credo che il risultato sarà lo stesso 🙁

  • Scusa non ho capito una cosa..Devo fra praticamente 3 volte un pan di spagna di colori diversi..poi li devo “attaccare” uno a uno con il cioccolato??

  • Ciao! una torta meravigliosa! io le adoro quelle tutte colorate! fra poco è il compleanno di mio figlio e vorrei fare qualcosa di diverso dal solito. siccome faccio una copertura semplice e con un’ostia, vorrei che stavolta l’interno fosse….. inaspettato!
    Posso chiederti solo che coloranti alimentari hai usato? Quelli liquidi o quelli in polvere? sono un po’ indecisa…
    grazie e ancora complimenti!

  • @ary – scusami tanto , non avevo letto il tuo commento. allora si devi fare tre dischi separati e poi li farcisci con il cioccolato.

    @natascia – io ho usato quelli della decora in” crema” ora li vendono in tubuni prima erano in vasetti. importante è che siano belli marcati e sgargianti! i liquidi del super a volte rimangono un po’ troppo “pallidi” ciao

  • Stupenda! io ho sempre mille idee per la decorazione, ho due figli di 5 e quasi 2 anni, e per ogni compleanno i sono sbizzarrita. Ma questa volta volevo qualcosa di diverso dal solito pan di spagna con creme varie… e ho ti ho trovato! per il 2° compleanno del piccolino farò una torta barbapapà e questa è l’ideale per un tocco speciale! immaginala fuori ricoperta da un prato di cocco verde con sopra tutti i piccoli barbapapà! spettacolo! ti manderò le foto!

  • ciaooo! avevo già scritto per chiedere dei consigli, ora ti scrivo per darti la conferma!
    la conferma che questa ricetta è strepitosa! ho fatto ieri la torta di mio figlio ed è venuta benissimo, sono rimasti tutti sorpresi dai 4 colori!
    Dunque, mercoledì ho fatto i pandispagna, all’inizio mi sembravano troppo bassi, ma poi montati uno sull’altro erano perfetti! ho farcito con crema pasticcera, (che in realtà è venuta leggerissima), coperta con merengue italiano, e decorata a dovere con decorazioni di zucchero, (ho trovato dei simpaticissimi funghetti, fiorellini e tutta la famiglia barbapapà).
    Dove posso mandarti le foto?
    baci
    Natascia

Rispondi a Monica:) Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency