Zucchero, latte e una magia di stelle!

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Dolci e Torte.

Il titolo è davvero poetico, sarà la vicinanza delle feste che mi fa sentire più romantica? Non lo so, fatto sta che quando ho visto questa ricetta di pasta di zucchero con il latte condensato ho pensato subito: questa è mia!

Lo sapete già che non sono una vera e propria appassionata della decorazione con lo zucchero, troppo tempo, troppa precisione, e molta incapacità da parte mia di realizzare quei capolavori che si vedono in giro, mica dobbiamo saper fare tutto no?

Però mi è sempre piaciuta l’arte “dell’arrangiarsi” come dice sempre mia madre, -E’ importante saper fare un po’ di tutto nella vita perchè non si sa mai!- quante volte me lo sono sentito dire quando mi invogliava ad intraprendere un’attività che magari non mi entusiasmava molto, e così ho fatto corsi di cucito, di ceramica, tutti gli sport allora praticabili, teatro, musica, così per essere in grado di potermela “cavare” in parecchie situazioni. Grazie mamma!

Sentimentalismi a parte ora sono molto contenta e cerco di applicare sempre questo suo insegnamento spronando le mie figlie e non solo loro perchè nella vita non si smette mai di imparare.

Oh, ma torniamo a questa ricetta, proposta da Annie Rigg (autrice e scrittrice inglese di parecchi libri di cucina) per giocare con i nostri bambini ed offrire loro la possibilità di preparare un dolcetto in piena autonomia. Non dobbiamo spaventarci per una volta sulle proprietà nutrizionali di questa preparazione (della botta di calorie volevo intendere), penso che non sia tanto pericolosa perchè i nostri bambini non saranno in grado di fare più di un assaggio, l’impasto è ovviamente dolcissimo e in grado di allontanare anche il bimbo più goloso, anche se devo dire abbastanza gradevole per quel suo sapore di latte! Ma sono sicura che si divertiranno a manipolarlo: è morbido, pulito, candido e non appiccicoso. L’autrice consiglia anche di aromatizzarlo aggiungendo sciroppo alla menta, alla ciliegia, o altro, ma quando propone di immergere le formine nella cioccolata eh, no a questo proprio non ci voglio stare, fate voi ma io mi fermo qui, a me basta vedere divertire le mie bambine, ascoltarle mentre lavorano e pensare al “fortunato” destinatario del loro manufatto!!! In una scatolina con i biscottini natalizi che abbiamo preparato noi adulti per esempio staranno benissimo ed anche le piccole di casa avranno partecipato a preparare i nostri regali golosi di Natale.

Potrebbero anche essere destinate a semplici addobbi, in fondo non sono particolarmente costose e creano molta atmosfera. Ci proverete anche voi?

Cambiando discorso e parlando di regali di Natale, mi piacerebbe consigliarvi di fare un giro nel sito del Mercatino dei piccoli, le padrone di casa sono tre ragazze, tre mamme, che abitano a Roma, le conosco tutte di persona e sono davvero in gamba, attente alle esigenze dei nostri bambini, sensibili e moderne. Hanno recentemente rinnovato la grafica del loro sito che ora io trovo molto accattivante, con una novità, all’interno del blog potete trovare a prezzi scontati alcuni oggetti per i vostri bambini, oggetti che oltre ad essere belli e particolari, sono utilissimi e anche innovativi nel loro genere. Sapete che vi dico che è quasi quasi un peccato non avere bambini piccoli, però possiamo sempre passare la voce o fare dei bellissimi regali.

Stelle di zucchero al latte

1 Vassoio
Facile
4 ore

Ingredienti

Ingredienti per un vassoietto di formine

  • 250 g di zucchero a velo
  • alcuni cucchiai di latte condensato (almeno 4/6)
  • sciroppo alla menta

­Procedimento

  • Cominciate a setacciare lo zucchero in una ciotola, poi aggiungete un po' alla volta il latte condensato fino a raggiungere la consistenza ottimale per poter lavorare con mani e matterello l'impasto, tenete sempre da parte un po' di zucchero a velo che userete per spolverare il piano di lavoro.
  • Se volete aromatizzarle con lo sciroppo, sostituite un cucchiaio di latte condensato con lo sciroppo che avete scelto.
  • Una volta che avrete fatto le formine lasciatele asciugare 3/4 ore all'aria.
Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, decorazioni, Feste, senza glutine


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (17)

Rispondi a quasimamma Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency