Il concorso Delicius e Mister Baffo di tonno

Post Sponsorizzato Ditemi che posso divertirmi con il cibo e mi farete felice!
Quando mi è stato chiesto se volevo parlarvi del concorso organizzato dalla Delicius non ho avuto la minima esitazione, dover preparare una ricetta per i nostri bambini e soprattutto presentarla in modo divertente e accattivante “fa parte del mio DNA” si può dire?


Mi piace moltissimo fare preparazioni semplici, che in poco tempo con pochi gesti si trasformano in piatti unici, da dedicare ai nostri figli in questo modo potremmo invogliarli a mangiare o anche semplicemente per farli sorridere quando siamo insieme a tavola.
Non occorre una grande maestria, io lo dico sempre, solo forse un po’ di allenamento e tanta tanta fantasia, ma questa alle mamme non manca vero? E se poi volete fare davvero “il massimo” coinvolgete i vostri figli nella preparazione della ricetta mettendo a loro disposizione gli ingredienti necessari per dare sfogo alla loro creatività.
Inutile ricordarvi che sicuramente mangeranno con molto più gusto quello che si troveranno davanti al piatto e saranno anche particolarmente orgogliosi e lieti di condividere questo momento con tutta la famiglia.
Un altro consiglio che vorrei darvi è questo: cercate di mangiare più spesso con i vostri bambini, almeno un pasto al giorno, questo è un momento molto importante, non trascuratelo e non vivetelo in modo frettoloso, si può mangiare anche in poco tempo e bene se non abbiamo ansie tensioni e problemi . Anzi approfittate di questa occasione per lasciare tutto alle spalle, a tavola non si discute e non si litiga, i problemi lasciateli fuori da questo momento che ritaglierete per raccontarvi un po’ e fare in modo che sia costruttivo per voi e la vostra famiglia. Se invece al contrario  decidete di utilizzare questo tempo per fare il punto della situazione con discussioni ripicche, ”affibbiando” regole rigide e inopportune sul comportamento dei vostri figli ecco che loro potrebbero prendere molto in antipatia questa occasione che avete per stare insieme e dimostrarlo in ogni modo : da piccoli per esempio è un classico rifiutare o esagerare troppo con il cibo, da grandi invece magari si arriva anche a non presentarsi più al momento dei pasti, per rimanere chiusi dentro alle proprie stanze e magari fare razzia da soli dopo di quello che è rimasto, per evitare critiche e sgridate ! Potrete approfondire l’argomento leggendo un libro che a me ha dato parecchie conferme e anche altri suggerimenti preziosi su questo argomento “Ragazzi a Tavola “ di Jesper Juul
Tempo fa parlando con una mamma le ho confidato che in casa nostra non ricordo di aver fatto mai un pasto senza le nostre figlie a tavola, anche se a volte, e non ve lo nascondo, è stato molto impegnativo, lo abbiamo fatto volentieri perchè in quei momenti, ci siamo trasmessi qualcosa : insegnamenti, esempi, e parecchie delle cose che sono servite a farci crescere come famiglia. Io sono convinta che con un po’ di buona volontà e combinazioni giuste (naturalmente) ce la potete fare tutti, vero?

E la ricetta di oggi, quella che divertirà i vostri bambini e verrà mangiata in un battibaleno….la volete sapere?
Utilizzando un ingrediente che Delicius sa decisamente come trattare, il tonno, possiamo preparare un piatto che è un must ormai di molte famiglie : il polpettone di tonno.
Ricetta semplice e salutare che si presta ad innumerevoli varianti che possono cambiare in base ai gusti dei nostri famigliari, insomma una di quelle ricettine che proprio per questo motivo sono a me molto gradite.
Per renderla poi divertente e accattivante possiamo creare una faccetta dal nome buffo ed ecco nel nostro piatto Mister Baffo di tonno a rapporto “signori e signore” pronto per essere divorato in un sol boccone.
Se vi piace l’idea e se vi va soprattutto di partecipare al concorso chiamato “Guarda che buono” (mai nome è stato così azzeccato!) andate sulla pagina Facebook di Delicius troverete tutti i dettagli, cliccate sull’applicazione e caricate una foto del vostro piatto come lo state presentando in tavola, scrivete l’elenco e dosi degli ingredienti una breve descrizione del procedimento, e se volete, anche una vostra fotografia da abbinare alla ricetta.
A me non resta che augurarvi in bocca al lupo, chi avrà ottenuto più voti verrà intervistato dalla rivista per bambini Sale&Pepe kids insieme alla sua ricetta .
Volete sapere come ho fatto invece io il mio polpettone di tonno in versione Mister Baffo? Ecco qui la ricetta e non vedo l’ora di andare a vedere le vostre creazioni. Ciao!

Se vi piace l’idea continuate a seguirci con il concorso Delicius il 30 luglio vi aspetta dopo di me Il blog della bravissima Alessandra, aka Mamma Papera’s  blog anche lei di figli ne mette in tavola parecchi 😉 e sono proprio curiosa di vedere che ricetta ci proporrà

Polpettone di tonno per il Concorso Delicius

Facile
40 minuti

Ingredienti

  • 250 g di tonno
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • 3 cucchiai di pane grattato
  • 1 uovo intero e un albume

A piacere per insaporire:

  • olive verdi o nere tritate
  • pomodorini secchi
  • capperi
  • prezzemolo.

Per decorare:

  • 1 mozzarella tipo bocconcino
  • 1 bel pomodoro tondo maturo
  • foglie di basilico
  • olive snocciolate
  • olio extravergine di oliva
  • origano
  • sale

­Procedimento

  • Mescolate bene tutti gli ingredienti sminuzzando a mano o nel frullatore il tonno.
  • Trasferite il vostro composto in una garza pulita (potete anche utilizzare la pellicola di plastica resistente alle temperature) e arrotolate dando la forma del polpettone, chiudete bene stretto e mettete a cuocere coperto in acqua leggermente salata per circa 40 minuti.
  • Lasciate raffreddare decorate a vostro piacimento e fantasia e servite.
Vuoi condividere questa ricetta?

Pesce, polpettone, Ricette veloci, tonno, verdure


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (9)

  • ma siete stati bravissimiiiii 🙂 i miei cuccioli hanno fatto quasi tutto loro io ho fatto il lavoro “sporco” e pericoloso, quindi non sarà così bello ma loro si sono divertiti tantissimo ^^

    carico questo contest 🙂 e la ricetta di sicuro la provo

  • Si vede che questo argomento ti sta particolarmente a cuore, hai scritto un bel post, come da tempo non facevi! 🙂
    Quanto alla ricetta..si vede proprio la Natalia magica mamma..capace di incantare con le sue magie bimbi e grandi…sei tornata un po’ alle origini, ed è bello!!!
    Bye e Baci!!

  • Uhm che buono il polpettone di tonno, anche se x i miei bimbi nn h ancora provato a fare! Tengo buona anche questa x il mare, visto che si fa senza forno!
    Bacioni

  • @mamma papera- questa ricetta l’ho preparata io da sola , le mie figlie sono in vacanza e vogliono “riposare” anche in cucina, ahahah! Pare che io le stia sfruttando troppo parole di Laura ……

    @Patrizia- grazie , sono contenta che ti sia piaciuto, in effetti mi sono espressa con piacere è che ho sempre paura di rompere le scatole con le prediche e romanzino che fanno tanto di mamma brontolona:) baci ho la connessione solo ogni tanto e non riesco a stare per molto tempo al pc

    @mamilu – si presta a tanti usi, sia come farcitura nel pane con insalata e pomodori sia da solo con olio e sale anche con la maionese sono sicura che i tuoi cuccioli l’apprezzeranno grazie e buone vacanze

  • Anche la mia famiglia gradisce, e parecchio, il polpettone di tonno…diciamo che quando la spesa non è stata fatta, ci salva pranzo /cena…
    L’idea della presentazione è bellissima!!!

  • Bellissimo!!!! io di solito invento forme strane con le pizze….ma ora vorrei provare anche altri piatti!
    Puoi dire a Laura che la mia Emma (3 anni) sta fondando un fans club Laura!!! così magari torna “in servizio”!!!!!!!! 😉

  • cara Natalia, bellissime sia l’idea che la presentazione., scusa la domanda scema: ma per tonno, intendi quello in scatola o quello fresco poi bollito? sai com’è, qui a Carloforte dopo la mattanza ce n’è da spreco 🙂

Rispondi a Stef Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency