Alla prova del cuoco : polpette di carne in crosta di cous cous

Alla prova del cuoco : polpette di carne in crosta di cous cous

Ho “italianizzato” una ricetta di origine medio orientale, quasi stravolta, ma il risultato con grande piacere ha lasciato tutti a bocca aperta!

La ricetta originale è quella delle kibbeh, polpette fatte con una crosta di grano bulgur , solo carne all’interno e tante spezie, io ho provato a renderla più nostra utilizzando il cous cous che è anche più facile da reperire e mettendo il formaggio all’interno per aggiungere un sapore famigliare.
Dopo aver fatto le mie solite prove in casa per la famiglia ho bilanciato il tutto e presentato la mia ricetta in trasmissione a La Prova del cuoco, io adoro portare un po’ di novità , che deve però essere alla portata di tutti e rigorosamente riproducibile anche da chi ha poco tempo o poca dimestichezza in cucina.

Io mi sento molto coinvolta nel compito che mi è stato affidato anche in tv, così cerco di immedesimarmi nelle vostre esigenze, nei vostri desideri e necessità, non faccio le cose tanto per fare  e apparire o per riempire le pagine del mio blog , l’unico nemico che ho è il tempo!

Mi piace quando scopro qualcosa di nuovo e che possa dare un sacco di spunti , queste polpette per esempio che ho presentato con la carne sono ottime anche solo con le verdure e anche in versione vegana, provate a sostituire la carne con una patata lessata e farcire il vostro interno con della cicoria ripassata in padella con aglio olio e peperoncino e sentirete che meraviglia. Se poi andate a curiosare un po’ sul web alla voce Kibbeh scoprirete davvero un mondo di ricette, anche al forno e sono sicura che troverete un sacco di idee, mi raccomando se sperimentate fatemi sapere , coinvolgetemi che voglio provarle anch’io!

Alla prova del cuoco : polpette di carne in crosta di cous cous

Polpette di carne in crosta di cous cous

14 pezzi
Facile

Ingredienti

per la crosta di cous cous

  • 250 g di cous cous precotto
  • 1 cipolla piccola
  • 100 g di carne di manzo macinata
  • sale qb
  • pepe qb

per il ripieno

  • 200 g di carne macinata di manzo
  • 1 cipolla media
  • 25 g di noci
  • sale qb
  • paprika qb
  • miscela di 7 spezie facoltative (zenzero,cardamomo, pepe nero,cannella chiodi di garofano,noce moscata)
  • 80 g di formaggio tipo provola

per la frittura

  • olio di arachidi

­Procedimento

1 mossa: preparate la crosta esterna

  • Fate rinvenire il cous cous ricoprendolo abbondantemente di acqua calda salata. Attendete 5 minuti perché si gonfi. Mettete la cipolla nel frullatore insieme alla carne, insaporite, fate andare le lame, aggiungete il cous cous. Lavorate fino a quando non si sarà ottenuto un impasto omogeneo, toglietelo dal frullatore e mettete da parte ricoperto da pellicola trasparente.

2 mossa: preparate il ripieno/cuocete la carne macinata

  • In una padella antiaderente versate la cipolla tritata finemente, un po’ di olio extravergine di oliva, aggiungete la carne insaporite con la miscela delle 7 spezie, unite le noci tritate grossolanamente e fate cuocere brevemente. La carne non deve seccarsi.

3 mossa: preparate le polpette

  • Prelevate una pallina di impasto di cous cous, praticate un incavo assottigliando i bordi, inserite un po’ di ripieno con un dadino di formaggio e chiudete ottenendo una polpetta allungata. Procedete fino a finire tutti gli ingredienti

4 mossa: friggete le polpette

  • Scaldate l’olio di semi di arachide, portarlo a temperatura e friggete le polpette un po’ alla volta fino a quando non saranno belle dorate.

Note

Si possono surgelare da crude, farle scongelare e portarle a temperatura ambiente prima di cuocerle.
Vuoi condividere questa ricetta?

Carne, polpette, ragazzi, verdure


Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (11)

  • ciao nat!!! domandina circa la crosta delle polpette… non ho visto in tv la preparazione della crosta e non ho capito se ci va anche la carne insieme al couscous … per il ripieno ho visto e capito!!!! non vedo l’ora di provare a farle!!! ho in casa sia il couscous che il bulgur… che mi consigli di usare???

    grazie e un abbraccio

    giuliana

    • @Giuliana – si parte della carne va nella crosta, io ho usato il cous cous ma la ricetta originale utilizza il bulgur non hai che l’imbarazzo della scelta!!! a me con il cous cous è venuta benissimo e molto appetitosa

  • Ciao Nat e’ un po’ che non scrivo…ma ti seguo sia sul blog che in tv quando riesco a beccarti al momento giusto…ho segnato questa ricetta e le sue varianti e ti dirò ho anche un sacchetto di bulgur che ancora non ho provato e non so esattamente che sapore avrà…mi hai dato uno spunto in più per utilizzarlo ;)! Grazie come sempre per le tue ricette golose e ripetibili “in quattro mosse” ?!!!
    Buona serata bacioni Luisa

    • @Luisa-mamilu -Ciao Luisa come vedi anche io latito un po’… il bulgur devi lasciarlo a bagno in modo che assorba bene l’acqua e una volta gonfiato da crudo lo frulli bene. se vai sul web e cerchi la ricetta troverai quella originale appunto con il bulgur e potrai vedere il suo uso . Grazie a te sei sempre molto cara!

  • Ciao Natalia, già che siamo in tema di cus cus, ti dico che ho provato quello con i cavoli ed è veramente buono, anche riscaldato il giorno dopo, e visto che il cus cus è stato gradito un po’ da tutti (alla più piccola non riesco quasi mai a fare assaggiare qualcosa di diverso dal solito) proverò anche con queste polpette, a proposito della crosta, io ho capito che un po’ di carne va anche lì……..dico bene?
    Un ringraziamento per la generosità con cui elargisci ricette a piene mani. Laura

    • @Laura – sono proprio felice che vi sia piaciuto anche perché è una ricetta rapida e sana. Si la carne va anche nell’impasto di cous cous per insaporire e per ammorbidire. grazie a te per il tuo affetto !!

  • Ciao nat,
    strepitose polpette di cous cous…posso cuocerle in forno al posto di friggere?
    Sicuramente la frittura da una sferzata alla polpette ma il forno è più salutare e meno “unto”.
    Grazie mille!!
    PS: non avevo dubbi sul fatto che non fai le cose tanto per fare, MAI!

    • @Stef – mhmm, no queste così no, le dovresti ungere talmente tanto per avere lo stesso effetto che non ne varrebbe la pena, o almeno io penso così, se vuoi fare una prova …poi mi racconti!

Rispondi a Stef Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency