torta della zia concetta

Torta della zia Concetta

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Dolci e Torte.

Se dovessi fare una torta di famiglia alla settimana arriverei di sicuro a fine anno senza averle preparate tutte.
Insieme alle mie nonne, zie e cugine abbiamo creato imparato e fatto nostre tantissime ricette di dolci torte e biscotti condividendole generosamente le une con le altre.
Abbiamo poi sempre trasmesso ed insegnato con piacere queste preparazioni a chiunque ce lo avesse chiesto, la generosità è una gran dote di famiglia!

La torta che la mia zia Concetta ci ha proposto una domenica al pranzo di famiglia di parecchi anni fa mi ha subito conquistato.
La sua prima e ricca versione prevedeva il whisky al posto del caffè, la zia la preparava quando noi le portavamo da Roma le bottiglie di liquore che i pazienti regalavano a mio marito, finito quello ne proponeva una seconda versione, più al risparmio ma comunque buona, la sua torta di amaretti al whisky si trasformava in torta al caffè, “di necessità virtu”!
Ora tocca a voi scegliere di preparare una delle due versioni , mi preme solo ricordarvi che il liquore in cottura non evapora del tutto come spiega bene qui Dario Bressanini, il mio chimico e divulgatore scientifico preferito, quindi se volete prepararla offritela solo ad ospiti adulti.

torta della zia concetta

Torta della zia concetta

12 Persone
Facile
30 minuti
45 minuti

Ingredienti

  • 250 g di farina 0
  • 50 g di zucchero semolato
  • 50 g di zucchero a velo
  • 100 g di burro
  • 1 uovo intero
  • 1 pizzico di sale
  • ½ cucchiaino di lievito per dolci

Per il ripieno:

  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • 150 ml di caffè o 100ml di whisky
  • 200 g di amaretti
  • 100 g di mandorle senza buccia
  • 100 g di zucchero
  • 3 uova

­Procedimento

Preparate la pasta frolla:

  • sabbiate (mescolate) la farina con il burro, aggiungete lo zucchero, il sale, il lievito e l’uovo, lavorate poco fino a formare un panetto, coprite con un foglio di pellicola e fate riposare in frigorifero.
  • Tritate le mandorle, lavorate bene i tuorli d’uovo con lo zucchero unite la frutta secca.
  • Stendete l’impasto di frolla e disponetelo su una teglia imburrata da 26 cm di diametro, create dei bordi alti 2/3 cm
  • Prendete il caffè aggiungete lo zucchero mettetelo in una ciotola e lasciatelo intiepidire.
  • Inzuppate gli amaretti in questo composto e sistemateli alla base del dolce.
  • Montate gli albumi a neve, aggiungeteli al composto di tuorli e mandorle e versate tutto sopra agli amaretti ricoprendoli bene.
  • Cuocete nel forno a 180 gradi modalità statica per circa 40/45 minuti.
Vuoi condividere questa ricetta?

caffè, colazione, mandorle, torta


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (59)

Rispondi a Rosaria anna Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency