frittelle di bollito

Frittelle con carne bollita

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Secondi.

Signori e signore è con grande piacere che vado per annunciarvi il ritorno di lei, la padrona di casa, la birbantella che in tutti questi giorni è stata fuori senza avvisare nessuno, ma che ha cucinato , ve lo garantisco io che ha cucinato, anzi più corretto dire che ha sfornato un sacco di cose, e ora è qui bella, ops, pronta più che mai a lasciarvi ancora le sue ricette di casa, di famiglia, insomma quelle che piacciono tanto anche a noi, signori …eccomi qui!

Ricomincio con una delle ricette che mi rappresentano di più, perché è una di quelle idee furbe per utilizzare avanzi di cibo: le frittelle di bollito.
In genere di questa stagione preparo almeno una volta alla settimana il brodo, le bambine e le ragazze lo apprezzano molto e a me risolve cene e pasti anche dell’ultimo minuto.
Ne faccio molto, moltissimo, lo conservo in bottiglie di plastica che poi congelo in modo da averlo fresco all’occorrenza, il problema però è il solito: l’avanzo di carne !
Si perché dopo averne mangiato la prima volta, devo dire che faccio fatica a proporlo di nuovo in purezza così una volta faccio le polpette, altre volte lo ripasso in padella con aglio olio e rosmarino, ho imparato a farlo alla “picchiapò” una preparazione romana con tanta cipolla e pomodoro e l’ultima versione è questa : le frittelle .

Sorprendenti quanto semplici , mi sono ispirata alle frittelle buonissime che faceva mia nonna con il baccalà, ho pensato che potevo sostituire il pesce alla carne, aggiungere un po’ di sapore con pomodorini secchi prezzemolo e parmigiano il tutto legato da una pastella fatta con farina latte acqua e lievito istantaneo così mi sono messa al lavoro.
Quanto ci sono piaciute queste frittelle di bollito, croccantissime golose, facili da preparare perché mi sono bastati 30 minuti e con l’aiuto di Elisa a casa da scuola per aver fatto il vaccino ci siamo fatte compagnia in cucina e abbiamo preparato questo bel pranzetto gustoso.
Un’ottima alternativa che sono sicura piacerà a tutta la famiglia, insaporite come volete, io trovo che anche i capperi ci starebbero benissimo peccato che a casa mia non piacciano!

frittelle di bollito

Frittelle con carne bollita

6 persone
Media
10 minuti
20 minuti

Ingredienti

  • 300 g di carne bollita
  • prezzemolo
  • 50 g di parmigiano
  • sale pepe
  • 200 g di farina
  • 100 g di latte
  • 120 g di acqua
  • 2 cucchiaini di lievito istantaneo per torte salate
  • 1 spicchio di aglio
  • 5/6 pomodorini secchi
  • olio di semi o di oliva per friggere

­Procedimento

  • Sminuzzate la carne a mano o con il coltello.
  • Versatela in una ciotola, aggiungete il prezzemolo i pomodorini tritati e mescolate bene.
  • In un’altra ciotola mettete la farina, unite un piccolo spicchio d’aglio tritato, il sale il lievito il latte e l’acqua, mescolate con una frusta ed ottenete una “colla”. 
  • Unite la carne condita e amalgamate, dovrete ottenere un composto unico, abbastanza denso.
  • Versate un po’ di olio, circa un dito, in una padella antiaderente, scaldate e quando sarà abbstanza caldo iniziate a cuocere le frittelle versandole con un cucchiaio e appiattendole leggermente in modo che si cuociano prima.
  • Giratele dopo un paio di minuti, fate cuocere , toglietele dal fuoco e mettetele a scolare su un foglio di carta da cucina.
  • Servitele con una bella insalata .
Vuoi condividere questa ricetta?

Carne, frittelle, latte, Ricette veloci


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (4)

Rispondi a giuliana marcolini Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency