panna cotta alle fragole

Panna cotta con coulis di fragole

Scritto da Natalia il .

Non so se capita anche a voi ma io preparo la stessa ricetta ininterrottamente per un certo periodo poi tutto a d’un tratto me ne dimentico e lascio trascorrere anni prima di ritirarla fuori.
Questo è accaduto anche con la ricetta della panna cotta, tanto semplice quanto buona purchè si usino ingredienti freschi.
Per il resto si fa prima a farlo che a raccontarvelo, rispettate solo alcuni passaggi: ammollate la gelatina ma non lasciatela in acqua per più di dieci, massimo 15 minuti , non portate ad ebollizione la panna, basta che raggiunga una temperatura tollerata dal vostro dito (le mie sopportano fino a 60 gradi ;)). Aggiungete la gelatina ma non strizzatela del tutto, deve rimanere ben idratata.
Se proprio non siete sicuri usate il colino per filtrare eventuali grumi, a volte può capitare che la gelatina non si idrati in modo omogeneo o ancora che possa subire parzialmente uno shock termico che ne fa rapprendere qualche filamento.
Se volete che la vostra panna cotta rimanga in bella mostra ben sostenuta sul vostro tavolo da buffet, non fatela raffreddare rapidamente, date tempo alla gelatina di agire rispettando i tempi, il raffreddamento in frigorifero o ancor peggio nel frezer interrompe il suo lavoro e non garantisce un risultato duraturo.
Ecco penso di avere detto tutto, potete aromatizzarla a vostro piacimento con vaniglia, buccia di limone, cacao o anche foglie di menta.
Sono felice di aver rispolverato questa ricetta e penso che da ora in poi ricomincerà a tenermi di nuovo in compagnia!

panna cotta alle fragole

PANNA COTTA CON COULIS DI FRAGOLE

8 persone
Difficile

Ingredienti

  • 750 g di panna fresca
  • 120 g di zucchero semolato
  • 10 g di gelatina in fogli

Per la coulis di fragole

  • 10 belle fragole
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
  • Succo di mezzo limone

­Procedimento

  • Mette ad ammollare i fogli di gelatina in acqua fredda e lasciateli ammorbidire per circa 10/15 minuti.
  • Nel frattempo scaldate la panna con lo zucchero, non arrivate al bollore.
  • Aggiungete i fogli di gelatina scolati gentilmente.
  • Mescolate fino a farla sciogliere.
  • Se necessario filtrate la panna con un colino prima di versarla nello stampo. Potete anche usare delle monoporzioni.
  • Lasciare rapprendere la panna cotta a temperatura ambiente per le prime ore, poi mettetela nel frigorifero.

Per la coulis di fragole:

  • Frullate le fragole con lo zucchero a velo e il succo di limone.
  • Poi passate la salsa al setaccio.
  • Servitela con la panna cotta e frutta fresca.

Note

Ps: per togliere con facilità la panna cotta dallo stampo inseritelo per qualche secondo in un recipiente con acqua calda.

 

Ecco il video della ricetta:

Vuoi condividere questa ricetta?

Dolci e Torte

Commenti (2)

  • Ciao Natalia,
    ke bella ricetta,posso omettere lo zucchero dato ke la panna ke uso é già molto dolce?
    Anche se nn c’entra niente,ti chiedo se le palline di pizza…impasto crudo,possono stare in frigo una notte x poi spianarle e cucinarle la sera dopo?Xche’ devo preparare un bel po’ di pizza e la planetaria impasta 500g alla volta così ho pensato di fare prima tutte le dosi poi far lievitare in frigo 24 ore come faccio di solito xche’ lo imparato da Bonci,te lo ricordi vero?E poi fare le palline la sera e la notte in frigo.
    😘

Rispondi a Anonimo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency