Autore: mannu

Intercultura: non c’è due senza tre

Vittorio e la nonna il giorno della partenza Mi chiamo Manuela, ho tre figli, sono dipendente dagli scambi interculturali. Chi mi segue da un po’ avrà capito cosa sto per dire: dopo Carlo ed Elena ora è la volta di Vittorio. Vuoi condividere questa ricetta?

Continua a leggere

simone ferrarini

Natalia cucina, io (sua sorella) cuscino!

Premetto che questo posto mi piace sempre di più, apro la pagina web tutti i giorni perchè so che qui si sta bene. Penso che mia sorella Natalia conosca davvero tantissime ricette e non solo quelle fatte da ingredienti che si mangiano. Vuoi condividere questa ricetta?

Continua a leggere

osteria La Fefa

Osteria La Fefa, ti voglio bene.

Vi dico subito che è a Finale Emilia, paese fortemente colpito dal terremoto del 2012, di fronte a quelle che erano le mura del castello, ora un cumulo di mattoni vecchi, a due passi dalla torre dell’orologio, quella che non c’è più. Sarà, ma in questo scenario di devastazione naturale,...

Continua a leggere

concretamente sassuolo

Un po’ di gossip fritto e mangiato

Scritto da Mannu  nella sua rubrica “Al fuoco!” A volte basterebbe fidarsi del proprio naso e riconoscersi a colpi di sniff. La vaniglia nei capelli dell’amica che ti da un passaggio in vespa, il profumo di patchouli del vicino di casa che ha occupato l’ascensore prima di...

Continua a leggere

Vittorio, la tigre e il racconto

Dai, la foto è bella! L’ha scattata e modificata Elena, mia figlia. Foto che va nel book di Vittorio, quello riccio, che mostra al mondo una cover per gessi! Ha proposto alla nonna, mia madre, di entrare in società : lei cura il prodotto e lui le vendite. Poi c’è il cinema. Il cinema...

Continua a leggere

Altro che riso freddo!

Carlo, mio figlio maggiore, ha iniziato l’università a Milano da due settimane. Io sono felicissima per lui e lo è pure mio marito, classico esempio dell’uomo anni ’50. L’ho portato un giorno a sentire uno psicologo  che parlava del ruolo del padre nell’educazione dei...

Continua a leggere

E non dite che schifezza!

Forse lo fate già, forse c’ero rimasta solo io a non sapere questa cosa, forse lo tenevate nascosto nella memoria, o più semplicemente chiuso nella dispensa. Prima un bello strato sul pane o sul crostino di … peanut butter Poi un altrettanto bello strato di … jelly (anche una dolcissima marmellata...

merenda

Continua a leggere

A ognuno il suo…teschio !

E poi non dite che non ho una vena creativa anche io, guarda caso sempre sintonizzata sulla capitale! Se anche voi avete come me un televisore da 50 pollici (mandate nel negozio di elettrodomestici vostro marito da solo o ancora peggio con vostro figlio minore e state certe che troverà lo spazio...

Continua a leggere

  • 1
  • 2
logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency