Go Back

Le rose a nastro

Ingredienti

  • pasta di zucchero del colore desiderato
  • matterello
  • rotella tagliapasta

Istruzioni

  • Dopo aver lavorato la pdz per farla ammorbidire stendetela ad uno spessore di 3mm e tagliate una lunga fascia, diciamo circa 20x6cm.
    Prendete le estremità del lato lungo e ripiegatelo su se stesso, lasciando che l’altro lato rimanga morbido e gonfio, come se all’interno contenesse una camera d’aria (come vedete nella foto).
    Fate pressione con le dita per unire i due lembi.
  • Adesso prendete in mano questo nastro ed assottigliatene un pò l’inizio per cominciare ad arrotolarlo più facilmente, per creare il centro della rosa. Continuate ad arrotolare dando ogni tanto una inclinazione differente al nastro, arricciandolo o piegandolo cercando di creare un movimento morbido.
  • Quando vedete che la rosa è completa potete eliminare la parte finale del nastro e piegare all’interno l’ultimo pezzetto, per finire il giro. Oppure semplicemente potete finire di arrotolare fino a che finisce, come preferite voi.
  • A questo punto si può passare a “strozzare” la rosa, come dico io. In questo modo i petali si apriranno ancora di più e si potrà eliminare tutta la pdz in più che si è accumulata sotto al fiore.
    Per fare questo dovete tenere la rosa tra indice e pollice di entrambe le mani e “strozzarla” leggermente per assottigliare il gambo.
    A questo punto tagliate via tutta la pdz in eccesso e sistemate con le dita le curve dei petali.
    Posate i fiori su un vassoio o su una spugna liscia ad asciugare.

Note

I fiori possono essere preparati anche con giorni di anticipo.
Allora, siete convinti o no che siano facili? Provare per credere!! 😉