Ho un cuore resistente…allora festeggio!!!

Quello che sto per raccontarvi potrebbe essere capitato a tanti di voi, purtroppo.
Nulla di grave, sono episodi che fanno parte della nostra vita, che la colorano, mettono alla prova, la segnano.
Meno male che quando c’è un lieto fine (e così vi tranquillizzo) ci possiamo anche divertire, scampata la paura, a raccontarli una mattina d’estate, quando decidi di riprendere con questa chiacchiera a scrivere nel tuo “diario” .

La scorsa settimana Silvia era a casa a Roma da sola con il cane, ha 18 anni, non mi va e nemmeno posso (così dicono loro) costringerla a stare con noi al mare, s’ incontra con gli amici, libera di usare casa con tutte le dovute raccomandazioni .
Trascorre la sera del ferragosto senza uscire, il cane è ingombrante, ingestibile (vi ho detto che è iperattivo e indomabile?) ma l’indomani ha un invito a vedere un film poco distante da casa, ne approfitta, chiude il cane in camera come di solito fa quando si allontana ed è sola ed esce.

Io al mare, stessa notte, all’una precisamente ricevo una telefonata sul cellulare, rispondo velocemente, di la ci sono le bimbe che dormono potrebbero svegliarsi.
-Signora, non si allarmi, è la Polizia di Roma, tutto bene, non è successo nulla………………………………………………..

La pausa è quella che ha avuto il mio cuore, mentre la mia mente lavorava a mille…Praticamente il mio corpo si è diviso per un attimo, una parte ferma e l’altra che andava avanti, mai provato una sensazione simile!

Quando ho ripreso la facoltà di intendere, ho vagamente capito che il poliziotto stava in quel momento parlando di un cane… un cane????

-Signora è normale che il cane stia in balcone da solo all’una di notte? Dov’è sua figlia? Mi aiuti per favore a sistemare questa faccenda perché ho mezza questura impegnata per la sorte di questo animale !

Maledette fobie!!!!

Facendovela breve, Monky, il cane in questione, aveva scardinato il vetro del balcone, forzato la persiana ed era uscito nel balconcino salendo sopra il motore del condizionatore fissando la strada, un vicino del palazzo di fronte temendo per la sua salute e pensando che il “povero” animale si volesse buttare di sotto ha chiamato la polizia, la quale svegliando la portiera e facendo prendere un coccolone anche a lei perché i suoi due ragazzi erano fuori casa,le ha domandato se la presenza del cane in balcone fosse normale. Lei forse per toglierci da qualche difficoltà o perché sotto shock ancora della sveglia imprevista, ha risposto di no e ha dato il numero del mio cellulare.
Subito le forze dell’ordine hanno pensato che alla ragazza fosse successo qualcosa e tutti allarmati, tralasciando il pensiero del cane (meno male) hanno concentrato l’attenzione sulla sorte di Silvia fantasticando e facendo ipotesi che manco mi va di raccontare!
Tutto e bene quel che finisce bene: Silvia si è precipitata a casa dopo una mia telefonata, i poliziotti sono saliti a costatare che fosse tutto regolare, si sono impressionati dalla forza della belva casalinga compatendo anche la povera ragazza salutando e liberandosi di questo fardello . Il vicino del palazzo accanto….beh, questo signore presto, tornata a casa lo conoscerò e non per colpevolizzarlo ma solo per sua informazione gli racconterò cosa ha fatto provare al mio cuore quella sera di agosto.
E poi?
Beh, il giorno dopo ho festeggiato con questa torta, ma dovevo “tirami un po’ su” ed allora l’ho preparata di carne.

La torta di carne

Facile
40 minuti

Ingredienti

  • 500 g di carne macinata mista di maiale e vitello
  • 1 limone (succo)
  • 100 g di pane raffermo
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 60/70 g di formaggio pecorino
  • origano
  • verdure fresche (pomodorini carota e zucchina per decorare)

­Procedimento

  • Facilissimo, bagnate il pane con il succo di limone e riducetelo in poltiglia, unitelo alla carne, alle uova, al formaggio, e all’origano.
  • Lavorate bene l’impasto e stendetelo in una tortiera ben unta (22cm di diametro).
  • Cuocete in forno per circa 40 minuti.
  • Lasciate intiepidire e decorate a piacere con la verdura di stagione, passate sopra un leggero filo di olio prima di servire e gustatevela anche fredda.

Note

Ottima per cene estive e buffet.

Ringrazio tutte le amiche che sono passate di qua in questo periodo , ora si ricomincia, pian piano però, c’è sempre da lavorare qui ma se riesco ad organizzarmi bene ci risentiamo presto!

Vuoi condividere questa ricetta?

Carne, formaggio, maiale, uova, verdure, vitello


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (13)

  • Oh Natalia mi hai fatto troppo ridere! Perdonami non volevo offendere il tuo povero cuore ma quando ho cominciato a leggere il post, dopo aver passato l’altro ieri in ospedale, ho pensato… “Non è possibile, anche lei”. Poi appena ho capito mi sono sollevata e il sorriso è spuntato inevitabilmente 😉
    P.S La torta ha un aspetto favoloso, Bentornata!

  • Mi immagino lo spavento (i miei due bimbi sono ancora troppo piccoli per questo genere di cose, intendo essere lasciati da soli a casa) ma dato che sono mamma anch’io…il cuore ti si blocca e la lingua è pietrificata… ma per fortuna tutto è bene ciò che finisce bene. Un abbraccio a te, uno ovviamente a silvia e uno anche a quel briccone di Monky che tutto sommato è una forza della natura…..

  • Che carina la torta di carne!

    Però il vicino impiccione questa volta ti ha rotto le scatole, ma se ci fosse tato davvero di che preoccuparsi l’avresti ringraziato. Io preferirei qualche falso allarme e stare più tranquilla che qualcuno controlla, piuttosto che il contrario.

  • … ah scusami ho dimenticato di dirti, nel trambusto della storia, che la torta di carne, zeppa zeppa di verdure ha un aspetto magnificamente “altezzoso”, quasi REGALE. Chiudo gli occhi e mi immagino il gusto….

  • @natalia – ciao, lo spavento c’è stato e me lo sono presa tutto io , mio marito che dormiva, beato lui è stato svegliato da me che ormai avevo già filtrato la telefonata…

    @mammagiramondo – ospedale??? spero ormai che sia passato tutto! è meglio senz’altro poter ridere… baci

    @Claudia-cipi- si , si hai ragione!!! ma all’inizio non sai quante cose ho pensato di dover dire a quel vicino…il cane non abbaiava nemmeno, si è messo ad agitarsi solo quando ha visto la polizia e la gente sotto al balcone (siamo al terzo piano) che lo illuminava con le torce. li allora ha fatto il matto entrando ed uscendo dalla camera e forse, in quel momento avrebbe potuto fare pazzie, tutto ciò ci è stato riferito da un’amica di mia figlia che abita sopra al vicino sensibile, animalista e con un gran senso civico. baci

    @letiziando – grazie della compresione e solidarietà! si passano certe paure e per forza dobbiamo avere il cuore resistente. la torta decorata solo con i pomodorini l’aveva preparata Silvia, un’amica qui al mare per una delle nostre solite cene. io l’ho decorata un po’ di più, le verdure ci stanno benissimo…grazie letizia ci ricominceremo a sentire presto:) baci

  • ACCIDENTI A TE!!! 🙁
    Per un momento ho pensato ad un problema cardiaco, poi ho cliccato su “continua a leggere” e il computer ci ha messo un secolo ad aprire la pagina e io intanto pensavo “fortuna che suo marito è medico… ma ci sarà stato al mare?” e poi leggo tutto e … mi scappa anche da ridere (e non mi prenderò mai un cane)… però ACCIDENTI A TE 🙂 mi hai fatto proprio prendere un colpo!!!

    Ora scappo che ho tre lezioni di nuoto, anche 2 gemelline di 2 anni e mezzo, carinissime 🙂

    p.s. la ricetta la leggo dopo!

  • Non ho parole! Immagino il tuo shock, il fatto è che recentamente un paio di cani si sono gettati dalla finestra e forse questo ha impressionato il vicinato! Cmq sono contenta che sia finito tutto bene. Un abbraccio forte, p

  • finalmente ci sei!
    Dai che quest’anno le scuole iniziano presto…
    ma come ti capisco…
    la torta è stupenda e mi sembra anche semplice, è mia, ciao

  • Ho letto la ricetta… SLURP 😛
    secondo te posso sostituire il pane con della patata? O fiocchoi di patata? Per farla gluten free?

    @Mannu: è tua? allora complimenti!

  • Sorry, ma solo in questo momento ho scopetrto il tuo blog: complimenti davvero!
    Ha un aspetto davvero invitante la tua torta e credo proprio che la cucinerò presto. Infatti non sono molto amante della carne, ma quando é un po’ camuffata la gusto volentieri anch’io. Una curiosità: ma all’interno, oltre all’origano cosa c’é, dato che noto molto “verde”?
    Un cordiale saluto.
    Anna Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency