• Home
  • Dolci e Torte
  • La ciambella all’olio di oliva senza uso della bilancia (ne prima…ne dopo!)

La ciambella all’olio di oliva senza uso della bilancia (ne prima…ne dopo!)

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Dolci e Torte.

Ricetta furba :
-non si pesano gli ingredienti, si va a cucchiaiate,
-si usa l’olio extravergine di oliva (se poi usate quello degli amici:) è ancora più buono!)
-è una dose piccola, in due giorni sparisce e… siete pronti per farne un’altro!
-lo fanno i vostri bambini mentre voi potete fare qualcos’altro (guardare la tv…ops no, leggere un libro o farvi la manicure , meglio va!)
-si sporca poco : solo una ciotola e una piccola frusta (ve lo prometto)
-potete fare varianti (aggiungere una bella mela e cannella, un po’ di cioccolata a pezzi o gocce, aggiungere il cacao, etc.. come tutte le mie ciambelle d’altronde!)
-cuoce in 15 minuti (sennò si secca troppo)
-non si nota sulla bilancia (una fettina passa inosservata sul conteggio delle calorie, parola di chi è a dieta!)

Vi ho convinto?

E poichè in queste righe ho detto tutto, manca solo il pretesto per farla ma a questo ci dovete pensare voi, vi dico solo che il mio è stato dato da una fornitura di olio extravergine proveniente dalla zona della Sabina ,prodotto da una dolcissima ragazza conosciuta prima sul web e poi di persona che ha deciso di dare una svolta alla sua vita mettendosi proprio a produrre olio. Ogni oliva è stata raccolta dalle sue mani e da quelle della sua famiglia , portata al frantoio e custodito il frutto  gelosamente e orgogliosamente. Se ne volete approfittare anche voi scrivetemi e non ve ne pentirete. L’olio è delicatissimo, ha un colore dorato , non lascia retrogusti piccanti, leggero perfetto quindi da usare anche in pasticceria come ho fatto io mettendolo subito alla prova!
Buon fine settimana!

La ciambella dolce

1 ciambella
Facile
15 minuti

Ingredienti

Per una ciambella di 20 cm di diametro:

  • 6 cucchiai colmi di farina
  • 3 cucchiai colmi di zucchero
  • 3 cucchiai di latte (o di soia, di riso, di mandorle)
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 uova intere
  • 2 cucchiai di lievito per dolci
  • buccia di limone
  • gocce di cioccolato

­Procedimento

  • In una ciotola versate lo zucchero e rompete le uova, mescolate con una frusta per amalgamare bene.
  • Aggiungete la buccia di limone, il latte, l’olio, e per ultimo la farina con il lievito.
  • Versate in uno stampo ben imburrato, decorate con le gocce di cioccolato e infornate a forno caldo a 180° per 15 minuti, verificate sempre con lo stecchino la cottura.
Vuoi condividere questa ricetta?

ciambellone, cioccolato, merenda, torta


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (40)

  • Sono sempre piu’ convinta che i prodotti curati con amore sono per forza ottimi (vedi l’olio sabino).Questa ciambella sicuramente la provero’, ma la faro’ ovviamente in versione vegana…Grazie.!Chocolat.

  • mi piace il modo in cui hai iniziato l’anno… e per l’olio mi piacerebbe provarlo. puoi darmi qualche notizia in più?
    ciao
    claudia

  • A dieta tu??? Scherzi a parte, visto che invece io dovrei rimettermici di impegno, apprezzo molto questa svolta light che mi consentirà di continuare a pastrocchiare con Meryem senza troppi danni… Questa la provo sicuramente, direi che è alla mia portata (hai mai pensato di mettere un bollino speciale alle tue ricette, tipo “la può fare persino Chiara”? perché è vero che le tue sono tutte facili, ma poi ci sono quelle che risollevano l’animo anche agli impediti cronici…).

  • Bella ricetta, semplice e pratica, io adoro le torte con l’olio. Ne ho anche io una semplice e leggera che si fa con due uova più il loro peso in zucchero, più il loro peso in farina, un limone, due cucchiaini di lievito ed il succo di un limone.

  • Anche se non mi elencavi tutti i buoni motivi per cui farla, mi aveva convinto già la foto!! 🙂
    Domani col nostro olio, contribuendo in prima persona alla raccolta, la proverò sicuramente!!!
    Buon Fine Settimana anche a te!
    Bye e Baci!

  • Ciao Natiiii, buon annoooo!
    Mmmmm che bella ricettina, colpita e affondata 🙂
    Lo stampo di che misura dovrebbe essere?
    Grazie mille, un bacino

  • Anche io già convinta dalla foto, con tutte quelle belle gocce di cioccolato :). Una ricetta da passare alla suocera: hanno scoperto che mio suocero è allergico al latte e derivati e sta sperimentando tutti i dolci milk free… Un abbraccio e buon anno!! Lucia

  • Sono favorevolissima a questa ricetta!……e come si fa a non esserlo.?……..il profumo dell’olio d’oliva, l’assenza di colosterolo è un vero invito a nozze!
    Abbinare elementi salutari e gradevoli al palato è un risultato perfetto!

  • Oggi le bambine hanno fatto la torta allegra perché Chiara, invitata a giocare da un’amica, voleva portare qualcosa per la merenda.
    Oramai la fanno ad occhi chiusi!

    Domani proporrò questa, così abbiamo la colazione e merenda assicurata per 2 giorni.

  • La vedo come torta dell’ultimo minuto, quando scopri che da lì a 30 minuti arrivano ospiti… oppure fatti in versione muffin da portare a scuola….che dici?
    Naty ne sai una più del diavolo!!!!

  • @Chocolat – hai perfettamente ragione e la tua versione vegana mi incuriosisce molto !

    @Claudia – grazie. ti mando una mail.

    @Francesca – ottimo e pttima la torta

    @Katia -che disastro le diete…

    @Chiara – questa è decisamente alla tua portata a parte che ti sei cimentata in cose molto più complicate quindi ti passerei al bollino avanzato! (ottima idea quella dei bollini potrei riferire la cosa a Barbara che mi sta rifacendo il look di tempodicottura)

    @Laura – grazie per la ricetta anche la tua è facile e veloce!

    @mis suisse – ci vuole così poco!

    @silvia – come sono contenta!

    @Patrizia – anche tu sei una ragazza fortunata allora, avere un olio tutto vostro che gran soddisfazione!

    @Lalletta – piccolo di 20 cm circa, io ho usato uno stampo da ciambella, ecco perchè in due giorni sparisce, ma meglio così evita di seccarsi dato la scarsa quantità di grasso.

    @Cle – infatti se ci si accontenta si gode e molto direi!

    @Lucyinvacanzadaunavita – perfetta allora. . ricordo sempre il tuo dolcissimo sorriso e quegli occhi così brillanti! un saluto

    @caterina – fammi poi sapere! ciao

    @Maria – grazie maria della tua opinione, mi conforta e mi gratifica!

    @Lucy – infatti. mi fa piacere dare sempre di più questa svolta alle mie ricette 🙂

    @Monica 🙂 – evvai brave la bimbe! questa allora la faranno con le mani dietro la schiena ah, ah è facilissima rischieranno di annoiarsi! baci

    @Stef . per gli ospiti aggiungi un po’ di cacao che la impreziosisci un po! se hai anche un po’ di liquore tipo crema aggiungilo e la farai da sera! grazie stef ti adoro!!!

    @Cleareilpomodororosso- dico che per me potrebbe andare , se frulli la mela aggiungi un po’ di umidità a questo dolce che volendo essere sinceri è l’unica carenza che ha ,ecco perchè mangiato in due giorni è meglio, tende altrimenti a seccarsi dal momento che ha pochissimo grasso e pochissima umidità. baci

  • … E complimenti ancora Natalia! Ho preparato ieri la tua ciambella in versione 12 ciambelline (con lo stampo dei mini savarin) con aggiunta di pezzetti di mela e cannella… Una delizia: mio marito ne ha fatte sparire 2 ancor prima di pranzo, contravvenendo alla regola di non mangiare NULLA poco prima di metterci a tavola. Ma questa volta l ho perdonato con un sorrisetto di soddisfazione…

  • @letiziando – grazie letizia , sei una vera” supporter”

    @maria – grazie mille maria e quando vuoi passa la ricetta 😉

    @mammina – con le mele deve essere ancora più buona, io le adoro! mi piace il marito buongustaio!

    @Pannificius Dellcius- come piacciono a me! ciao

  • Çfederica – l’hai messa in una teglia piccola, deve essere di 20cm di diametro. la dose è poca e se si distribuisce in parecchio spazio poi “si perde” ..non ti saprei dare altre spiegazioni se hai fatto tutto alla lettera. a volte anche le bustine di lievito non funzionano bene, fammi sapere

  • Provata, in versione muffin. Ottimi davvero. Grazie per questa e per tutte le ricette che pubblichi (la torta del tre è ormai un must in famiglia!).
    Barbara

  • Ciao!! Ti seguo da sempre ma è la prima volta che ti scrivo! Sei bravissima! Volevo chiederti se al posto della normale farina 00 posso usare la farina di riso e se al posto del lievito va bene anche il cremor tartaro? Grazie! Marta 🙂

  • ciao,

    ho provato a fare il dolce ma mi è venuto secco…non ho capito perchè?
    forno ventilato?
    farina di kamut?
    ho aggiunto l’amido di mais perchè avevo poca farina..
    attendo suggerimenti e chiedo perchè un dolce viene secco all’interno e non soffice?
    non posso usare il latte ed ho usato l’acqua perchè non avevo i sostituti..

    grazie mille
    in atnticipo!

  • Buona sera,
    oggi pomeriggio ho preparato il ciambellone aumentando un po di latte e cotto x 25 minuti circa
    ed è riuscito benissimo… BUONISSIMO MORBIDO E PROFUMATO
    chiedo ma posso aumentare le dosi ????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency