Riso integrale con cipolla zucchine e speck: variazioni di cose buone!

Ecco questa ricetta me la gioco sempre e dovunque.
In che senso me la gioco?
Cambio l’ingrediente di base, che può essere farro, cereali misti, orzo, o riso integrale , le verdure e la temperatura di servizio  e trasformo questo piatto in un primo fresco da menù di compleanno (festa di Laura al mare) oppure in una calda pietanza capace di confortarti con il cambio di stagione vedi oggi!

Quando scopriamo che un abbinamento funziona è inutile stare a perder tempo e ad inventarci altre cose, mettiamolo nei nostri cavalli di battaglia e ci risolveranno un sacco di decisioni anche dell’ultimo minuto.
Mi piacerebbe con questo post conoscere anche le vostre ricette che assolvono a questo compito, sarebbe carino metterle in comune ed avere così una bella scorta di idee che ci potranno essere utili in ogni momento che dite vi va? Scrivetele qui sotto nei commenti che poi le raccogliamo in un unico post. O se qualcuno mi aiuta, mi spingo oltre, potremmo anche fare una raccolta.
Questa mia è semplicissima, si può preparare in anticipo e anche scaldare. Piace a tutti in famiglia e anche i miei ospiti fin’ora l’hanno gradita molto, appuntatela e provate, oltre ad essere anche economica è un piatto ricco di verdure e di fibre se scegliete come ho fatto di usare prodotti integrali. Insomma una buona idea per cominciare la settimana.

Ne approfitto per ringraziarvi tutti, l’accoglienza che avete fatto al mio libro è stata davvero commovente, sono felice e ce l’ho messa davvero tutta per scrivere idee pratiche da realizzare con i nostri bambini, d’altronde la mia esperienza è tanta (ahimè) e cosa c’è di più bello che condividerla con voi! Un abbraccio a tutti e state pronte, fra un po’ comincerà il giro delle presentazioni e mi farebbe piacere incontrarvi a questi eventi.

Riso integrale con cipolla, zucchine e speck

6 Persone
Facile

Ingredienti

  • 320 g di riso integrale
  • 4-5 zucchine (sono le ultime poi si farà con broccoletti e cavolo)
  • 2 belle cipolle (ora si usano quelle di Tropea poi si passerà alle bianche)
  • 100 g di speck a striscioline o a dadini
  • olio extravergine di oliva.

­Procedimento

  • Cuocete il riso integrale seguendo i tempi riportati sulla confezione.

Nel frattempo preparate il condimento:

  • rosolate la cipolla tagliata a dadini con un po' di olio, aggiungete anche acqua se è necessario, coprite con il coperchio, dopo pochi minuti unite le zucchine sempre tagliate a cubetti regolari, salate e portate a cottura lasciando le verdure croccanti.
  • In un padellino fate sudare leggermente le fettine di speck, attenzione non esagerate devono rimanere umide, se prolungate troppo la cottura la carne diventerà dura e stopposa.
  • È il momento di portare in tavola? Volete servirlo freddo? Amalgamate tutto ed è fatto.

Caldo:

  • ripassate tutto in padella se avete preparato prima oppure portate in tavola non appena avrete scolato il riso e condito con le verdure e lo speck, aggiustate di olio e portate in tavola il pepe per i più grandi.
Vuoi condividere questa ricetta?

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (14)

  • Ciao Natalia,
    corro a comprarmi in pausa pranzo due copie del tuo magnifico libro, una per me e una per mia sorella, appena trasferita in Irlanda con i suoi tre pargoletti, è qui di passaggio a Roma per lavoro e le voglio farle questo regalo da portarsi via per affrontare l’inverno in allegria!!! Non vedo l’ora di venire ad una tua presentazione romana per conoscerti di persona!!! Appena posso ti posto la mia ricettina… anche se è banale… ;o)
    Baci Alessandra

  • Davvero interessante!!!
    Io ne ho inserita una tempo fa con lo speck che faccio spesso in inverno e un’altra con il succo d’arancia!!! Che ricetta ti posso mettere?! Il mio quaderno è ormai diviso in post Natalia e Pre Natalia!!! 🙂 In quello pre Natalia abbondano i dolci, ma la pasta ho più o meno ricette classiche e banali!!! Magari ci penso un po’ oppure, come faccio spesso, quando capita un ingrediente giusto la scrivo sotto a quel post, tanto ormai faccio come mi pare!!! 🙂
    Oggi ho preso il libro per me e per la mia amica, anche lei tua grande sostenitrice e commentatrice su fb!
    Non vediamo l’ora che inizi il tuo tour promozionale…speriamo capiti anche dalle mie parti! 🙂
    Bye e Baci!

  • A casa mia il riso devo usarlo solo se il grandone e’ a scuola perché proprio nn riesco a farglielo mangiare…neanche camuffato nelle polpette, e dire che e’ così versatile! Cmq il mio cavallo di battaglia e’ la banalissima pasta con le zucchine e prosciutto (che con due cinnetti rappresenta un’alternativa comoda a volte), d’inverno sostituita, come hai indicato te, dai broccoli (gli alberelli che i miei bimbi adorano). Spero, qnd verrai a Mi, di conoscerti di persona! Bacioni

  • che fame!!!! sono stata leggera a cena e adesso mi mangerei volentieri un assaggino di questo riso buonissimo!!! il mio cavallo di battaglia è con le zucchine mentre l’acqua bolle le taglio a julienne e salto in padella con olio sale e pepe…..e quando sono pronte aggiungo zafferano diluito con acqua di cottura…scola la pasta e faccio saltare insieme!!! il gioco è fatto….pasta con le verdure che mangia anche mia figlia!!!

  • il mio abbinamento top d’autunno è il classico zucca e ceci: sta bene in una vellutata, con il riso selvaggio o con il cous cous o con la pastina in una minestra un po’ brodosa, o stufato in un curry con il latte di cocco e il coriandolo fresco, oppure ripassato al forno con olive nere e cipolla per un piatto unico o contorno. un must da queste parti!
    ciao e complimenti per il libro (e per il blog) da una lettrice affezionata e silente 😉

  • ciao natalia, grazie per questa idea perfetta anche per i bimbi, con la scusa di “concedergli” lo speck accettano di buon grado le zucchine!
    una variante veloce veloce che faccio io è con il tonno, che mischio alle zucchine appena sono cotte, togliendole dal fuoco. si puo’ fare sia con la pasta che con il riso, nella versione calda, mantecando la pasta scolata nella salsa sul fuoco, oppure fredda, mescolando tutti gli ingredienti raffreddati.
    ciao

  • Ciao Natalìa, come si dice meglio tardi che mai…
    Eccoti la mia ricettina “veloce, pratica e d’effetto”.
    Pollo con i funghi.
    Preparo un petto di pollo tagliandolo a cubetti piccoli, lo impano nella farina 0, lo faccio dorare in padella con un po’ di olio (uno strato, giusto per coprirne il fondo, non di più) rigirandoli in modo che formino una crosticina tutt’intorno.
    Una volta che il pollo è cotto (10′-15′ circa) aggiungo funghi champignon freschi e li lascio appassire a fuoco medio rigirandoli. Io non li cuocio moltissimo (questo è a piacere), mi piacciono un po’ “scrocchiarelli”!
    Nel frattempo sciolgo in un bicchiere un cucchiaio abbondante di maizena con un pochino di latte.
    Aggiungo al pollo con i funghi circa 300/400ml di latte e la miscela di latte e maizena. Mischiando si forma una bella cremina.
    Aggiungo il sale, mischio il tutto facendo ritirare un po’ il latte ed il gioco è fatto.
    In genere preparo a parte (per quattro persone) una tazza (mug) di riso basmati cotto a freddo con una tazza e mezzo d’acqua. Metto il tutto a fuoco vivo e coperto (con coperchio di vetro) finché l’acqua non bolle e abbassando il fuoco al minimo per 10’, senza mai aprire il coperchio.
    Metto il riso caldo in ciotoline (schiacciandolo bene dentro) e lo rivolto al centro di un piatto, guarnendo tutto intorno col pollo con i funghi.
    Il bello di questo pollo è che si può preparare anche in anticipo ed aggiungere il latte al momento di scaldarlo a formare questa “besciamellina” (insieme alla maizena) che rende il tutto cremoso e piacevole.
    Ovviamente, la ricetta si può variare a piacimento con altri tipi di verdure, o aggiungendo mandorle o altra frutta secca, e… largo alla fantasia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani

Sito fatto con gusto da Nagency