Sono tornata con i miei Sgabei!

Scritto da Chiara il .
Pubblicato in Antipasti Pane e Pizza.

Eccomi qui dopo la pausa estiva mi sono presa un po’ di tempo, quest’anno con l’esame di maturità non si scherza, ma ci vuole anche un po’ di distrazione e a me la cucina fa a volte questo effetto.


Oggi vi voglio parlare di questa ricetta , gli Sgabei, che insieme ad altre mi hanno accompagnato nelle mie vacanze in Terra rossa, un paesino nella lunigiana, tra Liguria e Toscana. Con i miei amici ho fatto una vacanza “alternativa” siamo andati tra Sagre di paese , bagni al fiume e Feste tradizionali in giro per il posto . Bellissimo davvero e grazie a tutti !
Per la ricetta che mi è stata insegnata dalle signore del posto vi occorre

E voi ? Adesso arriva il domandone,  avete imparato una ricetta dalle vostre vacanze, se è si e siete di queste parti vi va di venirla a cucinare qui con me? Su non fate i timidi dai che vi aspetto!

Gli sgabei di Chiara

4 Persone
Facile
1 ora 30 minuti

Ingredienti

Per la pasta:

  • 500 g di farina
  • 50 g di olio extravergine di oliva
  • 1 cucbetto di lievito di birra
  • 230-250 g di acqua
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • 1 pizzico di zucchero.

Per accompagnare gli sgabei fate voi:

  • salumi
  • stracchino
  • chi vuole anche la nutella alla fine

­Procedimento

  • Prima di tutto sciogliete il lievito in mezza dose d’acqua, unite alla farina insieme all’olio, il sale e lo zucchero, impastate fino ad ottenere un composto elastico e morbido continuando ad aggiungere il resto dell’acqua.
    Potete fare questa operazione anche nel robot o impastatrice.
  • Fare un panetto rettangolare e mettete a lievitare su un tagliere per un ora e mezzo circa ungendo la superficie con un po’ di olio e se potete copritela o mettetela nel forno spento.
  • Trascorso il tempo tagliate direttamente dal panetto lievitato delle strisce di pasta, gli sgabei che ho mangiato io erano lunghi il triplo e larghi il doppio, eravamo ad una sagra di paese e loro avevano pentoloni enormi, in casa io più di così non sono riuscita a fare.
  • Una volta tagliata la striscia appiattitela leggermente con le mani.
  • Procedete fino al ultimare tutto.
  • Prendete una pentola capiente per friggere e versate l’olio extravergine abbondante (circa mezza bottiglia e più dipende dalla padella io ho usato una specie di wok).
  • Portate l’olio a temperatura (controllate con uno stecchino se viene subito circondato da bollicine l’olio è pronto) e iniziate a cuocere gli sgabei fino a farli dorare
  • Ecco finalmente la parte che ha dato più soddisfazione a noi ragazzi: portate in tavola e servire con salumi e formaggi , questa dose ha sfamato abbondantemente 4 persone e mezzo (Laura la conto così)

Note

Vuoi condividere questa ricetta?

buffet, fritti

Commenti (14)

  • Ciao! Io sono di Sarzana….anche qui si fanno (e si mangiano) gli sgabei! troppo buoni!
    (provali anche farciti di Nutella! ecco…la porcheria del giorno l’ho detta! 😉 )

  • buonissimi!!!!! ma che significa “grazie a tutti quelli che hanno permesso e concesso l’ospitalità”?? Hai fatto una specie di Lunigiana Express?? 😀

  • @Antonietta – ti rispondo io , Chiara è stata ospite da una famiglia di un amico, e li ha trovato nonna, zii, cugini che si sono presi cura di loro coccolandoli come non mai…

  • Chiara,
    che bello ritrovarti dopo la pausa estiva.
    Anch’io sono ligure, ma della zona di ponente nel savonese, e dalle mie parti non si chiamano sgabei ma…bagascin.
    Un nome non proprio ortodosso ma è questo…
    Che dire, confermo che i salumi sono la loro “morte”.
    Ti aspetto con altre appetitose ricettine.

  • Ciao Chiara e Bentornata!!
    Sei proprio come la mamma, “rubi” ricette nei posti in cui vai in vacanza!!! Brava, continua così che a noi piace quando condividi queste scoperte!! 🙂
    Una domanda per Natalia, se legge i commenti….domani sei a La Prova del Cuoco?
    Bye e Baci!

  • Chiara!!! già solo dall’aspetto mi sembrano buonissimi…ecco ora ho una ricetta in più da aggiungere al ricettario! 🙂 1 bacione…ci vediamo alla prossima ricetta!!!

  • @Patrizia,- i commenti li leggo è che purtroppo lo faccio al volo e poi mi passa il tempo di rispondere, scusate tanto 🙂 certo che si e spero che mi fari da supporter vero? salterò il prossimo, ma poi dovrei tornarci chi vivrà vedrà!!!

  • woooow che brava la mia chiarettaaaaa!!! dopo la splendida vacanza passata insieme e tutte le mangiate è confortante sapere che ti sei rubata questa ricetta impiantandola anche a roma!!! sempre più intenzionata a farci ingrassare! bhè allora non vedo l’ora di poter assaggiare la ua versione degli sgabei!! BRAVISSIMAAA!!! <3

  • @ Natalia: il mio non era un “rimprovero”, ci mancherebbe!!! Pensavo che poichè era l’angolo di Chiara tu non venissi a controllare, o comunque a leggere spesso i commenti!!! Certo che farò da supporter…domani sarò pronta davanti alla tv!!! 🙂

  • Ciao Chiara è la prima volta che ti leggo e mi trovo …gli sgabei…. io ci sono cresciuta perchè mia mamma era di Codiponte e io ci ho passato tutte le mie vacanze (1 giugno/30 settembre). Gli anni più belli della mia vita. a presto
    Rossella

    • @Rossella gobbi- ciao ti riposando io Natalia perché chiara è un po’ latitante in questo momento ha iniziato a lavorare ed ha pochissimo tempo da dedicarmi 🙁 a presto

    • @Giorgio- accipicchia Giorgio come sei rigido, certo ci sono creme al cioccolato migliori quindi possiamo consigliarne un’altro tipo, che dici?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency