ciambella al triplo gusto

A La Prova del Cuoco: ciambella al triplo gusto

Quando le basi delle ricette funzionano allora puoi anche divertirti e giocare un po’ con gli ingredienti.
Questo è quello che è capitato a questa ciambella.
L’avevate già vista la mia ciambella del numero 3? Quella che avevo fatto con le bambine per i Piccolini di Barilla?
Se vi va guardate il video che ho messo qui sotto, quanto tempo è passato, vi confesso che ogni tanto vado a vedere quelle ricette: è bello ritrovare le bambine così piccole e pensare a quanti bei momenti abbiamo trascorso divertendoci in cucina con i ragazzi dell’agenzia.

Ma tornando alla ciambella, chiamata così da Laura perché elencando gli ingredienti si era accorta che tutti erano dosati a unità di tre, è stata una delle ricette che ha avuto più varianti possibili in casa mia: ho aggiunto frutta, gocce di cioccolato, cacao e da ultimo oggi per la Prova del Cuoco ho pensato di unire il cioccolato.
Non solo un tipo ma ben tre, per giocare ancora sul numero!
Così ho diviso l’impasto in tre (il gioco si ripete) ed aggiunto ad ogni parte un tipo di cioccolata precedentemente fusa, disposto poi il composto a strati in modo che rimanesse ben distinto e visibile la differenza dei colori una volta tagliata la fetta.
Il risultato naturalmente a casa è piaciuto e quando ho il benestare della mia famiglia vado tranquilla anche nel proporlo alla mia “famiglia allargata” della tv e dei lettori qui nel mio blog.
Non ho trascorso un gran we, bloccata con il collo e la spalla, lo so che non mi devo lamentare ma sono solo un po’ preoccupata per la mia partenza di martedì, ve lo ricordate che andrò a cucinare e a divertirmi un po’ con le famiglie dalle parti di San Martino di Castrozza? Se siete da quelle parti venitemi a trovare così ci conosceremo di persona, mi farete un grande piacere!

ciambella al triplo gusto

Ciambella triplo gusto

12 Persone
Facile
15 minuti
45 minuti

Ingredienti

  • stampo per ciambella da 24 cm diametro
  • 300 g di farina 0
  • 300 g di zucchero
  • 300 g di ricotta di pecora
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito per torte
  • 100 g di cioccolata fondente
  • 100 g di cioccolata al latte
  • 100 g di cioccolata bianca
  • 1 cucchiaio di cacao amaro

per decorare (facoltativo):

  • 50 g di cioccolato fondente
  • 50 g di cioccolato al latte
  • 50 g di cioccolata bianca

­Procedimento

  • Disponete ogni tavoletta di cioccolato in una ciotola abbastanza capiente e sciogliete a bagnomaria nel microonde o qualche minuto nel forno caldo.
  • Passate la ricotta al setaccio
  • Aggiungete lo zucchero, mescolate bene.
  • Unite un uovo alla volta e lavorate il composto per amalgamare bene.
  • Versate la farina setacciata con il lievito e mescolate fino ad ottenere una crema omogenea.
  • Suddividete il composto in tre parti e versatene ciascuna nelle ciotole con il cioccolato sciolto, mescolate fino ad ottenere tre composti omogenei. Nella porzione con il cioccolato fondente aggiungete anche un cucchiaio di cacao amaro per accentuarne il sapore e il colore.
  • Imburrate uno stampo da ciambella da 24 cm di diametro, distribuite alla base il composto al cioccolato fondente, adagiate sopra la porzione di cioccolato al latte e da ultimo la crema con il cioccolato al latte.
  • Cuocere a 175 gradi nel forno statico per circa 40 minuti dopo circa 30 minuti provare la cottura con uno stecchino.
  • Decorate se desiderate la ciambella una volta fredda con i restanti cioccolati fusi lasciati cadere a caso da un cucchiaino o da una tasca da pasticcere.
Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, cacao, cioccolato, merenda, ricotta, torta, videoricette


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (47)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency