Mandorle pralinate

vai subito agli ingredienti

Avete mai preparato le mandorle pralinate in casa?
Sono semplicissime da realizzare e una volta pronte diventeranno la vostra nuova ossessione, sarà difficile resistere alla loro bontà perché sono croccanti dolci e saporite.
Nel tempo mi sono specializzata e questa ricetta non ha più segreti per me anzi, ho messo a punto alcuni trucchetti per realizzarle al meglio, volete sapere quali sono?
Prima di tutto bisogna utilizzare le mandorle con la buccia, questa permetterà allo zucchero di aderire al meglio.
Altra cosa fondamentale è tostarle leggermente prima di utilizzarle, avrete così delle mandorle pralinate croccantissime e molto più piacevoli.
Terzo trucchetto aggiungere pochissima acqua, più teniamo “a bagno” le mandorle più le idratiamo e le rendiamo morbide.
Quarto trucco metto mezzo cucchiaino di cacao amaro nello zucchero perché così diventeranno belle colorite proprio come quelle che si acquistano già pronte.
Quinto non ne preparo molte alla volta così riesco a controllare bene la loro preparazione e soprattutto non oltrepasso il punto di cottura dello zucchero, basta un attimo passare da mandorle pralinate a mandorle caramellate.
Se volete poi potete aggiungere spezie e aromi per renderle ancora più gustose come ad esempio un pizzico di cannella, scorzetta di arancia o estratto di vaniglia.
Allora vi ho tranquillizzato? E allora che aspettate preparatele anche voi potrebbero diventare anche un’ottima idea per i vsotri regali natalizi homamade.

Mandorle pralinate

6
Facile
5 minuti
9 minuti

Ingredienti

  • 100 g di mandorle con la buccia
  • 80 g di zucchero semolato
  • Mezzo cucchiaino di cacao amaro
  • Estratto di vaniglia
  • 20/30 g di acqua

­Procedimento

  • Mescolate il cacao allo zucchero
  • Tostate leggermente le mandorle nel forno caldo (5/6 minuti) o in padella a fiamma bassa.
  • Versate le mandorle in padella insieme allo zucchero e all’acqua, accendete la fiamma che potrà essere all’inizio sostenuta.
  • Mescolate in continuazione, il composto inizierà a bollire, le bolle diventeranno sempre più grosse e pesanti, poi l’acqua si prosciugherà, noterete che lo zuccherò inizierà a seccare, e pian piano si attaccherà alle mandorle, a questo punto vi fermerete.
  • Non ci sarà più zucchero sul fondo della padella ma sarà solo attaccato alle mandorle, trasferitele su un piano ricoperto da carta da forno e distanziatele bene, attendete che si raffreddino del tutto prima di gustarle o impacchettarle.
  • Potete pralinare anche nocciole, arachidi, o altra frutta secca.
Vuoi condividere questa ricetta?
Nessun tag per questo post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani

Sito fatto con gusto da Nagency