Un tuffo nel…rosso!

Eccomi qua, con una ricetta che non è affatto “farina del mio sacco”, la foto si però…

Sono al mare e qui , come penso anche da molti di voi, c’è aria di inviti serali.

Questi primi per me sono stati particolarmente rilassanti perché le ragazze grandi ci hanno dato la possibilità di essere liberi dalle piccole e poterci così godere della compagnia di soli adulti, ogni tanto si ha bisogno di parlare con persone che superano il metro e mezzo (almeno) vero?

Ecco che sui tavoli appaiono a seconda dell’impegno, fantasia e bravura delle padrone di casa piatti che hanno comunque un denominatore in comune : sono preparati per il piacere di stare insieme.

Una crema rossa che mi ha colpito come gusto , preparazione originale e ingredienti è stata proposta da Flavia, ha fatto un’ elaborazione di una ricetta presa da un giornale, buona, fresca e divertente. Ho subito immaginato che potesse piacere anche ai bambini, così visto che ne era rimasta , le ho chiesto se potevo portarmela a casa per farla assaggiare alle mie figlie piccole

L’indomani, ho solamente preparato dei crostini ritagliando del pane con le forbici da cucina e tostandoli un po’ dopo di chè ho servito la crema a temperatura ambiente alle bambine.

E’ stato un piacere vederle gustare tuffando uno ad uno i pesciolini, raccogliendoli con il cucchiaino e bevendo direttamente dalla ciotolina il contenuto. Quindi posso dire che questa ricetta è tranquillamente a prova di bimbo!

Quando tempo fa in un post, descrivendo le proprietà del pomodoro ho scritto che sarebbe stato carino lanciare  un contest ma che dato la mia pigrizia l’idea sarebbe rimasta solo nel cassetto, Maetta del blog Ma che gusto sa? ha preso la palla al balzo e ne ha subito organizzato uno lei. Mi ha chiesto di fare la supporter “questo almeno lo puoi fare penso tutto io” e come  posso dirle di no ! Tra l’altro tra noi è nata una bellissima amicizia e siamo anche riuscite a conoscerci di persona 🙂

Dunque se avete voglia di partecipare vi rimando da lei che vi spiegherà bene come funzionano queste cose, io da parte mia posso solo partecipare con questa ricetta, ed invitarvi ad essere numerosi, anche perché ci saranno delle belle sorprese finali. Vai Maetta vai con il contest “Il RE dell’Estate”

Ah, la ricetta ehmm, vi avevo detto che non era mia e Flavia tornerà qui al mare stasera, dunque se tutto va bene domani circa potrei averla…lo so che non si fa, ma …perdonatemi è estate, siamo in vacanza.

Lascio il posto qui sotto eh? Giurin giuretto che ve la metto!

Crema di pomodoro

6 Persone
Facile
1 ora 10 minuti

Ingredienti

  • 1 kg di pomodori maturi (san marzano)
  • 2 gambi di sedano
  • 1 cetriolo
  • 3 cucchiai di olio
  • 1 lt di brodo vegetale
  • 1 scalogno
  • 1 cipolla bianca (o tre cipollotti freschi)
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • 2 cucchaini di senape di digione (solo per mamma e papà)
  • alcune foglie di basilico
  • sale qb

­Procedimento

  • Tagliate i pomodori, i cetrioli e il sedano a pezzettini.
  • Fate appassire le cipolle in una pentola capiente con l'olio.
  • Una volta rosolata bene aggiungete le verdure tagliate a pezzi, lasciatele insaporire, passatele o frullatele bene filtrando i semi e la buccia, aggiungete il brodo e fate cuocere per circa un'ora.
  • Trascorso questo tempo se volete una crema più densa aggiungete un paio di cucchiaini di fecola o di amido.
  • Unite l'aceto, cuocete altri dieci minuti, poi solo per gli adulti unite la senape mescolando bene.
  • Lasciate raffreddare e servite a temperatura ambiente con chicchi di mais e pane tostato.

Sono stata di parola eh ;)!

Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, pomodoro, Ricette light, Vegetariane


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (9)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency