fettucce du frutta

La gummi frutta

Vi ricordate degli orsetti? Dai quelli che mangiavano il succo magico della gummifrutta, che faceva diventare più forti . I piccoli orsetti nascondevano questo succo perchè non volevano che capitasse agli umani, non si fidavano ed avevano paura che ne facessero un uso improprio. Peccato non averne avuto a disposizione un po’ in questi giorni! l L’avrei fatto sorseggiare alle persone della mia famiglia per renderle più forti ed aiutarle a passare un triste momento: quello della perdita del nonno. Invece abbiamo dovuto pensarci da sole, stando vicine e mettendoci a disposizione come potevamo e a seconda delle nostre capacità. Ciao nonno Luigi un bacio da tutti noi!

Avevo scoperto tempo fa una mamma americana che nei suoi video di cucina proponeva una meravigliosa idea per far mangiare la frutta ai suoi bambini, frullava fragole con un po’ di miele, metteva questa cremina nel forno e dopo alcune ore tirava fuori un “foglio” di frutta che tagliava a strisce e in modo divertente e inusuale proponeva ai suoi bambini, andate a vederlo qui se volete. Ma le fragole ora proprio non è stagione così ho provato un altro tipo di frutta quella secca e ho cominciato dalle albicocche, mi attirava il sapore e il loro colore . L’idea si può provare anche con prugne secche, mele, etc. Il risultato? Fantastico e veramente divertente. Strisce di caramella di frutta e basta! L’ho chiamata la gummi frutta perchè l’effetto è proprio quello di una caramella gommosa da arrotolare e portare sempre con se, per uno snack o una dose di energia a portata di mano  per quando ce ne sarà bisogno.

Nastri di frutta gommosa

Facile
1 ora 30 minuti

Ingredienti

  • 200 g di albicocche secche
  • 2 bicchieri d'acqua
  • 2 cucchiai di sciroppo di glucosio (o di agave, o miele)

­Procedimento

  • Mettete a bagno le albicocche nell'acqua e lasciatele fino a quando non saranno diventate morbide.
  • Lasciate solo un cm di acqua, aggiungete lo sciroppo e frullate tutto fino ad ottenere una crema perfetta e liscia.
  • Ungete leggermente un foglio di carta da forno, versate il composto e distribuitelo su tutta la superficie lisciando bene con una lama.
  • Ponete la teglia nel forno e fate una cottura lenta a bassa temperatura, a me sono bastate un'ora e mezza a 100° trascorso questo tempo ho lasciato il foglio di frutta nel forno fono al suo completo raffreddamento.
  • Capirete che la gummi frutta è pronta perchè non appiccicherà più alle vostre dita.
  • Per servirla tagliate la carta da forno con la lastra di albicocche a strisce.

Note

Divertitevi a sollevare davanti ai bambini la carta e ad arrotolare la caramella come una vera e propria rotella. Poi fatemi sapere!
Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, caramelle, Feste, frutta


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (29)

  • Gli orsetti? Ricordo di averli visti ma forse ero troppo piccola per ricordare anche la storia. Però queste rotelline sono un’idea fantastica, dato che adoro le caramelle ma mi faccio sempre tanti scrupoli a comprarle (anche perché mi durano appena il tempo di prendere in mano il sacchetto). Le provo? Eccome se le provo!
    Grazie anche per aver condiviso il blog, davvero pieno di ottime idee da cui prendere spunto!
    Spero di renderti il favore, un giorno, e di esserti utile anch’io.
    Un bacio!

  • Siiiiiii, i Gummies….li adoravo!!!! E poi il succo di gummifrutta..se ne avessi avuto un pochino….
    Comunque questo lo farò sicuramente…..volendo potrei anche adattarlo alla festa di halloween che farò ai miei bimbi, e chiamarlo budella di strega essiccata ^_^

    Grazie infinite della semplice ricetta e per il tutto nei miei ricordi di bambina!!

    Stef

  • Nella sua semplicità questa ricetta è favolosa!!! Da provare assolutamente, certo con le fragole sarebbero state più buone, ma anche le albicocche non sono da meno!! Anche la mamma americana sembra simpatica….le trovi tutte tu le ricette più particolari!! 🙂
    Un Bacio e a presto!

  • non me li ricordo, ma la mia memoria è andata in pensione da parecchio….
    però l’idea è splendida!!!!
    il video va visto principalmente per quel monello del figlio ahahahah

    quando la proverò lo sai, lo saprai subitissimo!!!!

  • Naty prima di tutto un caro saluto e una dolce carezza a te e a tutta la tua famiglia…

    Per la ricetta è semplicemente MERAVIGLIOSA e la farò presto alla mia cucciola
    bacio

  • Gli orsetti me li sono persi ma questa gummi frutta non me la faccio scappare di sicuro !!! Hai sbalordito anche me !
    Sarebbe piaciuta sicuramente a nonno Luigi: un abbraccione a voi ed un saluto caro a lui.
    Jacopo

  • Ci provo! Se così facendo i bambini mangiano le albicocche… te ne sarò riconoscente!! Beh, Ade adora le caramelle, che io non le compro mai, resterà sbalordita!! ALtra frutta che, secondo te, può andare bene, fragole a parte?

  • io gli orsetti li mangio ancora..selezionando accuratamente i colori..ossia mangio prima quelli alla colcacola, poi quelli rossi, poi i gialli ed infine i verdi. Ma questa tua idea è fighissimaaaaaa!! Ma che dici con una cottura così lunga resta qualche vitamina??

  • Complimentissimi per la gummi-frutta……è un’idea semplicemente geniale!!!! Se fosse tuo figlio Ottavio ti direbbe
    “mamma sei una genia!!!!!!!”

    e un abbraccio grande grande grande per la dolorosa perdita del nonno….

    un bacio a voi tutti, MARA

  • Mi dispiace tanto…ma io credo che non finisca tutto qui e così insieme al dolore per il distacco resta la consolazione di sapere che un giorno riabbracceremo i nostri cari e in quest’ ottica la morte non è più nemica…

    Per quanto riguarda gli esperimenti culinari di questi ultimi giorni….BELLI E BONI ma vado ad occhio e a fiducia , nel senso che non li sperimento perchè sono tutta presa a fare altre tue ricette tipo la PUMMAROLA CON LE MELE ed altre più elaborate …ma prima o poi anche loro passeranno sotto le mie grinfie….Gli orsetti gommosi ….sai cosa succede a casa nostra ? Il figlio di turno apre il pacchetto, prende 5 scodelline di plastica di diversi colori poi inizia lo smistamento : una a te, una a te ..e così fino ad esaurimento orsetti . A questo punto ognuno si prende una scodella, a me viene data quella rossa perchè sono l’ unica “femmina” ( il rosso è femmina ? Boh ! ) e finalmente SE MAGNA !!! Si, però c’è un problema ! A me piacciono più di tutti gli orsetti da femmina ( rossi ! ) e meno di tutti i verdi…allora perchè questi ultimi me li ritrovo sempre tutti nella mia tazza ? Bizzarra la sorte , vero ???!!! Un abbraccio più forte Cri

  • @Alessia – lo sai che lo sei già utile vero? la tua presenza mi fa così piacere! puoi anche provare ad aromatizzare la frutta con vaniglia , limone etc.., io l’ho lasciata naturale per provare!

    @Stef – perfetto budella da strega o pelle di mostro di lago che dici, la trovo un’idea azzeccatissima quasi quasi ne approfitto!

    @alem – grazie, ti penso sempre 🙂

    @Patrizia – si le fragole avranno senz’altro un ottimo sapore, pensa anche alle ciliegie, fantastiche, però per adesso il colore migliore me l’hanno dato le albicocche, il rosso diventa troppo scuro, hai visto dal video? lei è una fissata dei cibi sani, forse anche troppo ma c’è sempre da imparare

    @Jacopo- sei molto caro!

    @simo. per la frutta secca vedo bene le prugne, le mele, l’ananas, fresca le ciliegie, le fragole appunto , in generale tutta quella con poca acqua e molta polpa!

    @stefania – grazie mille!

    @cristiana-fatti viva cri che ci facciamo due chiacchiere e mi racconti! grazie e baci a tutti!

    @cleareilpomodororosso – non mi riferivo agli orsetti caramelle, ma a quelli dei cartoni animati…sei troppo giovane ah, ah! la cottura è lunga ma più che cottura è un essicatura, di vitamine ne andranno perse di sicuro ma qualcosa a detta di mio marito resta e soprattutto rimangono le fibre della frutta che di sicuro male non fanno, anzi!!!

    @maetta – grazie mille, peccato non avere ottavio vicino!

    @carlottalk – penso che adesso si possa partire con un sacco di idee interessanti. diamo libero sfogo alla fantasia e passiamo parola mi raccomando!!

    @Cri – grazie mille per le parole di speranza! cri anche tu sei troppo giovane non mi riferivo agli orsetti di caramelle ma a quelli dei cartoni animati….molto carini per altro! baci e salutami quel di casinalbo!

  • ho provato a farla con le fragole, una vera pasticciata o meglio, visto che sicuramente capisci il mio dialetto che è simile al tuo perchè anch’io emiliana “una vera pastrugnada” probabilmente era troppo il composto perchè non è cotto. commento di mio marito “un’ora e mezza di luce buttata”
    comunque non demordo, appena posso ci riprovo.
    ciao

  • @giorgia – ma hai seguito il video della mamma americana? a lei è venuto così bene, sembrava facile : fragole e sciroppo d’agave, cottura in forno lenta e voilà… devo dire che io ho fatto l’esperimento solo con le albicocche secce e l’ananas in scatola che però forse per via delle fibre che ha nella polpa è venuta con una strana consistenza, un po’ grumosa ecco e non gommosa. se ci riprovi fallo a maggio, quando le fragole sono belle saporite e non acquose. spulciando il sito della mamma ho visto che lei ha fatto le strisce di “pelle di frutta” come le chiama anche con le pesche!

  • e’ vero…. i gummy??? ora li ricordo!
    provo con i cachi? chiss se ho trovato l modo di far mangiare frutta a edoardo! un bacino a tutti

  • ho provato oggi con i fichi secchi, buonissimi! solo che ho messo un po’ troppa crema e i nastri non erano secchissimi, ma comunque si staccano quasi per intero dal foglio, e anche se non me li posso certo portare a spasso ce li mangiamo a casa (quel che resta! 😛 )
    la prossima volta faccio uno strato più sottile, oggi mi sembrava troppo ma mi seccava lasciarne, col rischio di non utilizzare mai più l’avanzo… avrei dovuto, invece…
    comunque con la scusa abbiamo salvato dei fichi che così com’erano erano immangiabili perchè troppo secchi, grazie della soffiata 😉

  • devo vedere se mia sorella trova ancora fichi, mi aveva dato tutti quelli che aveva per toglierseli davanti, perciò era troppa la crema 😛
    comunque un sapore eccezionale, se troviamo ancora fichi lo rifaccio e ti faccio sapere… intanto aspetto che inizino i kiwi, sospetto che anche con questi sarà buonissima (in questo periodo son tentata di farla con i cachi, ma non vorrei tenere il forno acceso tutto il giorno per fare asciugare…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency