ghiaccia reale o glassa

Ghiaccia Reale con i miei Auguri!!

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Dolci e Torte.

ghiaccia reale o glassa

Cari amici e care amiche siamo arrivati in dirittura d’arrivo, con oggi prenderò una piccola e doverosa pausa festiva dal blog, ho tantissime cose da fare, i miei consigli li dovrò pure mettere in pratica no?

Vi ringrazio sempre di cuore per il vostro contributo nel mantenere sempre vivo e pieno di energia questo posto così cordiale e accogliente grazie anche a voi !

Vi auguro davvero tutto quello che di bello, sereno, felice e gioioso possiate desiderare!

Non vi lascerò però a mani vuote, ormai mi conoscete, ho pensato di scrivervi la ricetta della ghiaccia per decorare biscotti e dolcetti, caso mai vi dovesse ancora servire in questi giorni.
Speriamo che babbo natale vi porti tanti regali 😉 fate i bravi però mi raccomando!

Lo sapevate che ghiaccia reale o glassa per noi sono  praticamente la stessa cosa : una crema a base di zucchero a velo dalla consistenza più o meno dura a seconda del uso che dobbiamo fare, si adopera per decorare biscotti o rivestire dolci, indurisce e quindi una volta utilizzata non si rovina, ed è perfetta anche da utilizzare come “collante” nelle strutture dolci.
E’ facilissima da fare, bisogna utilizzare lo zucchero a velo, preferibilmente quello confezionato per i lavori di alta rifinitura, un po’ di albume e acqua o limone a piacimento.

Le dosi variano leggermente a seconda dell’uso che ne vogliamo fare, aggiungeremo più o meno parte liquida se desideriamo una glassa più o meno sostenuta.
Per circa 125g di zucchero a velo (la dose delle buste confezionate) io metto 20g di albume(se lo avete pastorizzato è meglio) e circa 10g di acqua o succo di limone , frullo con l’aiuto delle fruste elettriche e tengo magari a disposizione un po’ di zucchero a velo in più nel caso in cui dovesse servirne ancora, a volte non misuro sempre con la bilancia ma vado a cucchiaiate (due di albume e 1 di acqua o limone). Potete colorarla con i coloranti alimentari.

Tenetela sempre ben chiusa e coperta quando l’usate perché secca facilmente e tende a formare in superficie una crosta. Io quando ne faccio tanta in attesa di porzionarla la copro con un tovagliolo bagnato e ben strizzato per mantenere la sua umidità.
Importante è che passiate sempre lo zucchero a velo con il colino per togliere gli eventuali grumi presenti nello zucchero, questi potrebbero otturare il beccuccio della sac a poche e bloccarne la fuoriuscita.
Se non avete una tasca da pasticcere usa e getta potete sempre confezionare da voi il vostro cornetto guardando il mio tutorial.

Buon lavoro e a presto!

Vuoi condividere questa ricetta?

biscotti, centrotavola, Feste, glassa, inverno, Natale, senza glutine, senza latte


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (6)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency