Tortine al miele

Morbide, profumate, ricche di sostanze salutari , queste tortine sono proprio quello che ci vuole per garantire ai nostri bambini una merenda sana e nutriente.

Per anni ho conservato quei vasi di miele ricevuti in regalo da pazienti di mio marito senza sapere come utilizzarli.

Sì perché personalmente non ho mai apprezzato il gusto di questo dolcificante naturale (e, beh, anch’io ho i miei limiti…tanti purtroppo!),ma nel corso della mia vita sono cambiate tante cose e fortunatamente anche alcuni miei gusti.


Così ho cominciato a provare questo zucchero naturale, zucchero ricavato dalla trasformazione da parte delle api del nettare del polline dei fiori e dalla melata di foglie e rami di alcune piante (la melata è una lavorazione della linfa delle piante succhiata da insetti capaci di perforare le pareti della corteccia o delle foglie). Per la sua produzione la legge stabilisce regole molto ferree, non possono essere aggiunte altre sostanze esterne e il procedimento per ricavarlo deve essere prettamente meccanico (forza centrifuga, decantazione,filtraggio).

Così i miei primi passi li ho mossi utilizzandolo in preparazioni salate: le costine di maiale a metà cottura, spennellate con miele limone, olio, peperoncino( se si può), sono meravigliose, da leccarsi le dita, e ancora il miele aggiunto ad una mousse di mele , cipolla e curry per accompagnare le carni alla griglia o bollite, strepitoso. Poi eccomi arrivata ai dolci, ho iniziato con i biscotti, con le barrette di cereali, con mousse di ricotta e panna, ed eccomi arrivata oggi alle tortine. Mi piacciono perché il loro sapore è delicato ma nello stesso tempo intenso, si percepiscono i profumi del miele, le sfumature della frutta impreziosite da quelle del latte di mandorla (così risolviamo i problemi delle intolleranze) e la freschezza dalla buccia di limone. Insomma un connubio di sapori di ingredienti sani, nutrienti (il miele è benefico per l’apparato digerente,cardiovascolare, respiratorio,urinario) che sono particolarmente indicati nell’alimentazione dei nostri bambini e dei nostri ragazzi, se poi offrirete una tortina anche ai vostri nonni non solo gli farete piacere ma darete anche a loro una sferzata di energia, si sentiranno così in forma, ma così in forma, che gli verrà subito il desiderio di portare i loro nipotini al parco ! Non mi credete? Provateci!!!

Tortine al miele

12 Pezzi
Facile
15 minuti

Ingredienti

  • 230 gr di farina
  • 120-150 gr di miele (io ho usato il millefiori perché non ha retrogusti amarognoli)
  • 100 ml di latte di mandorla
  • 1 frutto (io ho messo la pesca circa 150gr)
  • 1 uovo
  • 50 ml di olio di semi
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • scorza di limone grattugiata

­Procedimento

  • Miscelate la farina con il lievito, a parte frullate la pesca con il latte di mandorla, il miele, l’uovo, l’olio, la scorza di limone, aggiungete i due composti, mescolate giusto per amalgamare gli ingredienti, versate in pirottini (io ho usato quelli di silicone della Silikomart) o in stampo unico e cuocete in forno caldo a 170° ( non temperature troppo alte perché il miele fa scurire i preparati) per circa 15′ o 40′ nel caso della torta.

Note

Se volete spolverate di zucchero a velo e ….buon pieno di energie!
Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, colazione, merenda, miele, tortine


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (14)

  • L’effetto “sferzata di energia e conseguente passegiata al parco” funziona anche con le zie?
    Dovrò stare attenta …
    Anche il mio percorso di apprezzamento del miele è stato graduale ed ora è in salita 😀

  • Dici che questo effetto magico lo fanno anche su di me, che dove mi appoggio dormo???
    E’ il caso di provare con il miele anche nel brancake?
    Io ho un’amica che lo produce, e se ci mettessimo in commercio con queste merendine.. rischieremmo di trovare dei veri e propri ingorghi di passeggini al parco, comandati da nonni arzilli più che mai!?? Io adesso le faccio, ho tutti gli armadi da sistemare e voglia zero…
    grazie 1000 per la spinta, un bacione, ciao

  • Natalia, solo a sentire la descrizione mi viene la voglia di prenderne una!
    Appena trovo il latte di mandorle mi cimento anche io!

    P.S. lo so che non c’entra con questo post… ma ho proposto il tuo pesto alla trapanese a mio marito, ed ha apprezzato tantissimo questo condimento fresco! Grazie ancora!

    P.P.S. Ieri ho proposto a Gaia le carote tagliate a filetti come hai fatto tu e… Le ha volute mettere dentro alla sua tortillas… incredibile ma vero! Poi la metà le ha scartate.. ma intanto…
    GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE!

  • Sono appena ritornata a casa dopo un viaggio di 5 giorni e mi sono fiondata a sbirciare le tue nuove ricette.. Gli ingredienti sono totalmente di mio gusto, molto invitanti; Il disegno naif che vedo mi tuffa nella mia infanzia riportandomi ad un passato ricco di nostalgia. Non solo. Il modo in cui descrivi le tue creazioni, l’amore, la passione che “sguscia” fra una molecola e l’altra dei tuoi ingredienti è ciò che più mi cattura dell’insieme.
    Che altro posso dire? Sei fanastica!L

  • ciao cara
    questa ricetta fa proprio per me
    sono intollerante al latte
    e come le api sono molto attirata dal miele
    e lo inserisco ovunque!
    baci a tutta la famiglia

  • cara natalia..qui nel “mulino che vorrei”…ogni giorno trovo nuove ricette da “sperimentare”……
    …ma quello che mi colpisce di più è la “poesia” che ci sta intorno…la bella foto…e.. quello che scrivi..!BRava!…fossi in te…penserei di fare un libro “ricette di famiglia”.tipo vecchio ricettario della nonna natalia….( con 4 figlie prima o poi nonna ci diventerai)..con tanto di foto….e descrizione…come sai far tu!! ps:piaciuto molto il post di tua sorella!complimenti anche a lei:)

  • @lenny – attenta lenny, attenta! le zie sono le migliori per le passeggiate al parco, mia sorella se la cava solo perchè sta lontano, altrimenti….
    @mara – questa foto mi ha fatto impazzire, ho fatto un’impalcatura di bastoncini e fili pazzesca!!!! effetti speciali casalinghi per un risultato allegro e buffo. ciao
    @barbara – evvai, è il terzo marito (dopo il mio e quello di monica) che possiamo corrompere con questo pesto!!!la forza della cucina! sono contenta per gaia, è un buon passo avanti!
    @mannu – ops ti avevo saltato, giammai! io sono pronta, potremmo avere l’effetto di quell’acqua miracolosa di quel film così carino (accidenti non ricordo il titolo) dove s’immergevano le persone anziane e ritornavano arzille e pimpanti! eppoi, armadi tremate le massaie (come quelle di una volta che li smontavano e rimontavano, disinfettavano, e sterilizzavano) son tornate!!!!!
    @luby – ciao, benvenuta, se le provi mi farai sapere!!

    @lucy – sei una sostenitrice instancabile e grazie di cuore per queste belle parole. non hai bisogno di queste tortine enercizzanti tu.
    @mamy – meno male. ciao
    @alice – grazie
    @lidia – a noi sono piaciuti, e anche a valentina, amica di Silvia, che è passata di qua.
    @anna -evviva il miele, e i suoi usi!!
    @manuela -dai manuela, mi fai arrossire…. grazie a te e al tuo sostegno! il libro veramente l’ho scritto, diciamo che manca un editore “intelligente ed interessato” (sono stata chiara!!) che lo voglia apprezzare!!! ma pian piano, tanto c’è ancora un po’ di tempo prima di diventare nonna (ehm…mica tanto..Silvia il prossimo anno ne fa 18!!!) si la mannu è molto brava a scrivere, veramente è lei la scrittrice di famiglia,la mia consulente, la mia ispiratrice. io fino adesso facevo solo il braccio, poi però, e qui ritorno alla questione dell’allenamento, a forza di provare a scrivere qualcosa, sono riuscita a buttare giù qualche riga !!!!

  • Natalia sai che ho fatto per quei golosoni dei miei ragazzi? In loro assenza ho preparato una “grande” scorta di queste sane e gustose tortine e dentro ai rispettivi sachetti le ho infilate nel congelatore nel più assoluto anonimato.In questo modo avrò la certezza di trovarle e distribuirle al momento opportuno! Ciao mamma manager. A presto! Rosetta

  • […] Eccoci arrivati alla preparazione del dolcetto che può essere utilizzato come gustosa merenda. Si tratta di tortine fatte in casa con l’aggiunta di miele, un alimento che dopo i 12 mesi può essere dato ai bambini. Potrete comunque variare la merenda tutti i giorni, alternando queste tortine a frutta fresca, frullati o yogurt, oppure a gelati fatti in casa se è estate o a biscottini da insuppare nel té se è inverno. Ricetta → tortine al miele […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency