Un pranzetto “al bicchiere” con un premio finale!!

Tempo fa mi capitò di vedere in tv Jamie Oliver che insegnava a cuocere della crema al forno mettendola in semplici bicchieri di vetro, spiegava che la temperatura non doveva superare i 180°, in questo modo i nostri bicchieri di casa potevano diventare contenitori alternativi per servire il cibo cotto, beh, fortissimo pensai, prima o poi ci proverò!
Eccomi qua quindi, facendo tesoro di questa esperienza ho pensato di fare un bel pranzetto “al bicchiere”, tanto per proporre in un modo diverso le solite portate e per invogliare un po’ di più le bambine ad affrontare certi difficili “argomenti culinari” come le verdure ad esempio!!!!


Ho preparato le crepes, le ho inserite in una ciotolina di vetro (nel mio caso ho usato quelle di Ikea, sia da pinzimonio sia da portacandele e sono perfette ) le ho riempite alcune con  verdure, ricotta, uovo e pancetta mentre   nelle altre, quelle proposte come premio finale, ho messo rotolini di crepes farciti alla nutella .Così sarà stato il giochino che per arrivare al vasetto goloso il percorso obbligato era quello di finire anche quello meno invitante , oppure,  sarà stato il contenitore insolito,  noi qui ci siamo spazzolato via tutto!  Bell’idea, da gestire come e quando si vuole, da tenere anche a mente per le prossime feste di Natale, quando le cose da fare diventano tantissime e con questa preparazione ci si può prendere un po’ di vantaggio perchè si può congelare tutto.

Bicchierini di crepes

16 Pezzi
Facile
15 minuti

Ingredienti

  • 1 tazza di farina (circa 120 g)
  • una tazza e mezzo di latte
  • 3 uova
  • un pizzioco di sale
  • un cuchiaio di olio di semi (il trucco che mi è stato detto da una ragazza francese)

Per la farcitura di 4-5 vasetti:

  • 100 gr di broccolo romano (e qui le verdure sono a vostro gradimento)
  • aglio
  • olio
  • 50 gr di pancetta
  • 100 gr di ricotta
  • 20 gr di parmigiano
  • 2 cucchiai di latte
  • 1 uovo
  • sale e pepe

­Procedimento

  • Mescolate, lasciate riposare almeno 15 minuti e cuocete in un piccolo padellino imburrato solo la prima volta versandone quel tanto che serve per ricoprirne la base con un velo sottile, appena fa le bolle girate la frittatina e lasciatela cuocere per alcuni secondi anche dall'altra parte.
  • Per la farcitura dei vasetti: cuocete il broccolo con un po' di aglio e olio, aggiungete la pancetta e fate insaporire.
  • Mescolate in una ciotola la ricotta, il formaggio, l'uovo e ammorbidite l'impasto con un po' di latte.
  • Unite le verdure, imburrate le ciotoline di vetro, disponete la crepes, farcitela con la crema di verdure e formaggi, e se volete aggiungete un fiocco di burro.
  • Mettete in forno a 180° per circa 15 min e servite.
  • Per i vasetti alla nutella facendovi aiutare dai bambini spalmate la crepes di crema, arrotolate e tagliate, disponete tutto nel vasetto, decorate con mandorle a filetti e se le volete mangiarle calde fate fare anche a questi vasetti una breve passata in forno.
Vuoi condividere questa ricetta?

crepes, Vegetariane, verdure


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (9)

  • Ma dai!
    Torno dal lavoro, con un cavolo romano comperato al mercato del contadino, apro il blog e mi trovo una ricettina su misura!
    Ma che fai? Spii le tue lettrici dal satellite per vedere cos’hanno comperato??? 🙂

    Pensi che andranno bene anche delle mini cocottine monoporzione al posto dei bicchieri?

    Buon fine settimana e un bacione per domani… al solito non sarò a casa, credo che andremo alla fieracavalli di verona.

  • ma che idea davvero simpatica o originale le vedo perfette anche per un buffet oppure in una cena tra amici davvero simpatiche e poi le crepe sono trepitose!!!bacioni imma

  • NO……… ANCHE QUESTA MI TOCCA DI VEDERE! ……UN’ALTRA DELLE TUE BILLANTISSIME IDEE|
    SEI GRANDE , GRANDE, MIA CARISSIMA “MICHELANGELA BUONARROTI”.CIAO A PRESTO”

  • mamma mia che delizia!!
    è una ricetta validissima
    sono squisite, ci siamo leccati le dita
    e poi la nutella è la nutella
    tutti ne siamo golosi in famiglia
    complimenti per il post è molto invitante
    baci baci ciao

  • Ciao Natalia sono così felice di poterti seguire sia qui sia su FB sia di “persona” alla Prova del Cuoco che quando l’ho detto a mia madre mi ha detto: MA DAIIIIII mica vero che puoi contattarla su internet (per lei è un mondo sconosciuto). Quindi con orgoglio ti dico che le tue ricette piacciono proprio a tutti nella mia famiglia. Continua così. Buona settimana

  • Sabato siamo partiti alla volta di Torino., meta: Artissima. Carica io, carico Renzo e carichi pure i 3 giovani, avevano messo in conto di sacrificare un poio d’ore -troppe!- dentro il padiglione della fiera, però, tutto pur di perdere un giorno di scuola. Proprio di fronte al Lingotto capeggia una scritta gigante EATALY. Cibo? Italia? Pare buono da fuori… entriamo, l’arte può aspettare. In sintesi: il paradiso dei buon gustai, abbiamo riempito 2 carrellini (ho comperato anche dei regali di Natale) e Renzo non si è trattenuto con il tartufo. Poi si era anche un po’ pentito perchè io l’ho guardato male…anzi, malissimo. Con il sale rosa dell’Himalaya, le nocciole delle langhe, il riso carnaroli di Biella, grissini lunghi lunghi (fatti fuori tutti in macchina nel viaggio di ritorno), e ah, anche un sugo alla trapanese (?) – chi lo ha infilato nel carrello?- insomma, belli pieni e soddisfatti, sisì l'”uomo” quando si impegna è grande, specie nel packaging, siamo andati lesti lesti e bagnati bagnati (pioveva anche là) alla tanto meritata fiera. Oh, penso io, è il mio momento! Qui sì che c’è un pezzettino di paradiso, l’arte ha il potere di cambiarti dentro, ti accende un cerino nello stomaco, ti sussurra il codice pin e via che viaggi.
    Giro giro ma ho ancora nelle narici il forte profumo di tartufo, ho fame e le opere non si mangiano, anzi mi sembrano tutte o scotte o primitive o indigeste. Telefono a mia sorella e mi dice che la trasmissione sì grazie, è andata benissimo e che Eataly è un posto famosissimo, che anche lei vorrebbe tanto andarci e che era proprio contenta per noi che ci eravamo finiti per caso.
    Un nome però l’ho portato a casa, Susanna Majuri della Gallery Taik di Berlino e Helsinky.
    Un nome e 2 carrellini, ho fatto giornata?

  • naturalmente questi bicchierini sono sfiziosissimi, ma che-te-lo-dico-affà! (ho citato una famosa foodblogger che condisce tutto di romanesco eheh)

  • Queste crepes sono deliziose!!!è un’ottima idea anche per una riunione tra amici…tante coppette dai tanti ripieni,un tripudio di colori e sapori!e per le golosone come me,la farcitura alla nutella è…sublime!
    Cara Natalia,ormai non passa giorno che io non “mi affacci” sul tuo blog per carpire idee e spunti da offrire in famiglia…ho fatto un giro anche “a casa” delle tue amiche blogger,ragazze siete fortissime(grazie ad Enza,ho mostrato a mia figlia le foto dei frutti martorana e dei pupi di zucchero per spiegarle meglio la “nostra” festa dei morti…;-)!!!!
    E poi Manuela è s -t-r-e-p-i-t-o-s-a!!!te la invidio proprio…ho sempre desiderato una sorella così:simpatica,ironica e tanto complice…(e poi usa il sale himalayano come me…;-)
    Bacioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency