Il mio gelato alle fragole

Scritto da Chiara il .
Pubblicato in Dolci e Torte.

Fa caldo e avete bisogno di una rinfrescata? Che ne dite allora di un buon gelato homemade?? L’altro giorno sono uscita da scuola alle 14,00 ho preso la metropolitana o ho camminato per un quarto d’ora sotto 26 gradi di Roma, sono arrivata a casa distrutta e mi è subito venuta voglia di un gelato panna e fragola per riprendermi. Questi ingredienti erano avanzati dal compleanno di Elisa e li avevo adocchiati nel frigo . Mi ricordavo una ricetta semplicissima che mi aveva dato una mia amica con l’aggiunta di yogurt per alleggerire il tutto e mi sono subito messa al lavoro per prepararmi la merenda , che naturalmente , in casa mia non si fa mai da sole….
Ci è voluto un attimo, a preparalo e l’attesa per mangiarlo è stata quella di una versione di greco e il resto dei compiti per il giorno dopo 🙂
Vediamo insieme come fare.

Il gelato alle fragole

Media
3 ore

Ingredienti

  • 1 vasetto di yogurt greco al naturale (circa 170 g)
  • 250 ml di panna da montare,
  • 80 g di zucchero a velo
  • 150 g di fragole

­Procedimento

  • Prepariamo gli ingredienti.
  • Mettete in un bicchierone le fragole con due cucchiaini di zucchero a velo.
  • Frullate fino ad ottenere una purea e mettete da parte.
  • In una ciotola versate lo yogurt greco, io l’adoro!
  • Aggiungete lo zucchero a velo e mescolate bene.
  • Ottenete una cremina liscia e omogenea.
  • A questo punto versate la panna e mescolate delicatamente dall’alto verso il basso per non smontare il tutto!
  • Che meraviglia, mi verrebbe voglia di mangiarla già così…è soffice, bianca, mhmm
  • Ci siamo è il momento di assemblare tutto. Se volete velocizzare i tempi di raffreddamento versate il composto in un recipiente piatto e possibilmente in metallo, in un paio di ore potreste avere già il vostro gelato pronto , io ho trovato in casa solo questo e ho atteso un po’ di più. Allora versate uno strato di crema.
  • Unite metà della polpa di fragole.
  • Continuate con uno strato di crema , non siate precise sarà bello anche se irregolare.
  • Terminate con le fragole, coprite con un foglio di pellicola e mettete a raffreddare nel freezer per almeno due o tre ore.
  • Ci siamo, il mio ora è perfetto, posso fare merenda. Mi aiuto con un cucchiaio per gelati e ne “scavo” alcuni riccioli, sarà bello quando metterò tutto nel bicchiere, un gelato bianco e variegato di rosso...
  • Mi vado a rilassare in balcone, una bella pausa che mi rigenera..ops, ma chi arriva…va bene dai ho capito vieni qui Elisa se mi dai un bacio ti faccio fare merenda insieme a me!

Note

Vuoi condividere questa ricetta?

estate, fragole, frutta, gelato

Commenti (22)

  • Ma che carine le due sorelle!!!!
    Meraviglioso anche questo gelato, è il gusto che fa per me!! Lo farò senz’altro, dato che nel freezer prevalgono le creme, che a me non piacciono molto!! 🙂
    Bye e Baci!

  • Buonoooooo!!! A me ancora non si era solidificato molto, ma non ho resistito, e devo dire che anche un po’ morbido è delizioso!!! La prossima volta forse aggiungerò anche alcuni pezzetti di fragole! 🙂
    Grazie a mamma e figlia e Baci!

  • Un consiglio per questa stupenda ricetta! Io sono già due volte che lo faccio, una volta con le fragole ( la mia versione preferita ) e una con del cioccolato sbriciolato! Forse deve essere proprio così, oppure ho sbagliato qualcosa ( ho messo solo 200 ml di panna, perché ho trovato solo questa confezione ), ma quando è solidificato per bene si sfalda tutto, non riesco a fare dei bei riccioli. Invece quando è quasi congelato è bello cremoso! Ho provato a lasciarlo un po’ a temperatura ambiente per farlo sciogliere un po’, ma se devo farlo tornare morbido, devo lasciarlo fuori per parecchio tempo! Poichè il sapore mi soddisfa non mi importa molto, però volevo togliermi questa curiosità!
    Grazie per l’interessamento!
    Bye e BacI!

  • @Patrizia- in effetti non deve congelarsi del tutto, devi poterci affondare bene la lama di un coltello. Quindi se lo prepari molto tempo prima lo devi lasciare un più fuori dal freezer. tieni presente che fra un po’ le temperature esterne si alzeranno di parecch
    io quindi anche i tempi di attesa si accorceranno. ecco perchè è importante versarlo in un contenuto basso, la temperatura si distribuirà più facilmente. anche una passata veloce nel microonde aiuta 🙂 baci

  • Avatar

    Anna Chiara da Modena

    Ciao, io questo dolce l’ho fatto e rifatto questa primavera perchè piace moltissimo. L’ho provato anche con gli stampini monoporzione per i ghiaccioli. E’ veramente fresco e buono!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency