sfogliatelle napoletane sfiziose

Oggi alla Prova del cuoco: Sfogliatelle sfiziose con speck e patate

Non sono matta!
Si possono fare in casa , anche se sono un po’ lunghette come tempi, ma se ci organizziamo a dividere il lavoro in “tappe” diventerà una preparazione facile e veloce l’importante è che abbiate in casa (o possiate farvela prestare dalla vostra vicina, suocera o mamma) la macchinetta per tirare la pasta, essere “regine del mattarello” in questo caso non gioverà molto…

Sapete che faccio di tutto per cercare di proporvi cose diverse ma “furbe” e non troppo complicate, e come vi dicevo non mi sono ammattita ,né ho rinnegato il mio motto, ma con questa ricetta vi voglio dimostrare che non dobbiamo avvilirci davanti a preparazioni apparentemente complicate, la vostra abilità manuale giocherà a vostro favore, ma con un po’ di pratica anche chi non la possiede ci prenderà gusto a giocare con la pasta, con le sue consistenze e con l’aiuto del trucchetto dei mattarelli che hanno insegnato anche a me si stupirà del risultato finale!

Il bello dunque di questa ricetta è che può essere eseguita a tappe: prima potete occuparvi della preparazione della pasta/involucro e una volta che avete ottenuto i rotolini avrete due possibilità: conservarli in frigorifero interi per un paio di giorni in attesa di farcirli con il ripieno che desiderate oppure tagliare i dischi e congelarli ben distanziati in freezer e utilizzarli quando ne avrete voglia.
Bello no?
Vi assicuro che non crederete ai vostri occhi: quando sono riuscita a preparare in casa le famose sfogliatelle napoletane appena uscite belle fumanti e profumate dal forno , è stata tanto la sorpresa che la famiglia ha quasi gridato al miracolo!!! Ed hanno apprezzato ancora di più questa versione salata.
Naturalmente ho coinvolto anche le bambine in questa preparazione ma nel momento più divertente, è inutile pretendere che seguano tutte le fasi della preparazione, è troppo impegnativo, stare con loro in cucina deve essere un piacere, almeno ancora in questa fascia d’età.
Il momento che ho condiviso con Laura ed Elisa è stato quello della farcitura: allargare i rotolini è un lavoro perfetto per le loro manine, sembra di avere a che fare con le stelle filanti, avete presente quando si arrotolano e poi si formano gli imbuti infilando le dita dentro…ecco ho chiesto alle bambine di immaginare di avere in mano quei rotolini schiacciando però un po’ di più la pasta per renderla ancora più sottile e loro si sono divertite tantissimo, non importa se c’è stato qualche buchetto in più nella tasca di pasta, il risultato è stato raggiunto con un lavoro di squadra e devo dire che la nostra famiglia è sempre una squadra speciale.

Una volta riempite anche qui avrete la possibilità di congelarle e le avrete così pronte per ogni evenienza, le farete scongelare per una mezz’oretta e poi via nel forno e le avrete belle calde e profumate, si prestano moltissimo a questo tipo di conservazione.
Altra nota che non è da sottovalutare: questo tipo di impasto non è particolarmente grasso, su mezzo chilo di farina viene usato circa un etto e mezzo di burro immaginate quanto se ne usa per una pasta brisè oppure per la pasta sfoglia…

sfogliatelle napoletane sfiziose

Sfogliatelle napoletane con patate e speck

36 Pezzi
Media
15 minuti

Ingredienti

per l'impasto:

  • 500 g di farina
  • 10 g di sale
  • 20 g di miele
  • 220 g circa di acqua
  • 150 g di burro o strutto

per il ripieno:

  • 500 g di patate lessate
  • 100 g di formaggio semi stagionato (caciottina, provola dolce etc..)
  • 50 g di speck affettato
  • una cipolla dolce (fresca o tropea)
  • olio extravergine di oliva

per la salsa da accompagnare (se la volete):

  • 100 g di panna
  • 200 g di parmigiano

­Procedimento

  • Unite gli ingredienti unendo un po' alla volta l'acqua, l'impasto dovrà essere poco idratato fermatevi quindi non appena vedete che riuscite ad ottenere un composto compatto. Fate riposare almeno un oretta.
  • Dividete il panetto in tre parti, stendete sottilmente a macchina la pasta ed ottenete delle lunghe strisce.
    sfogliatelle
  • Ammorbidite il burro (non sciolto) e spennellate la superficie delle strisce di pasta.
    sfogliatelle
  • Arrotolate strettamente formando dei cilindri uguali.
    Avvolgete in pellicola e fare riposare per almeno altre due ore in frigorifero.
    sfogliatelle
  • Preparate il ripieno: schiacciate le patate, unite il formaggio a pezzettini.
  • Rosolate in una padella la cipolla con un po' di olio, unite lo speck e spegnete.
  • Aggiungete questo composto a quello delle patate, salate e pepate.
  • Prendete i rotoli dal frigorifero, tagliateli a fette regolari dello spessore di un centimetro.
    Premete al centro con i pollici fino ad ottenere delle tasche fatte a cono.
    sfogliatelle
  • Riempite con il composto di patate e richiudete bene i bordi.
    sfogliatelle farcitura
  • Cuocere a 180/200gradi per circa 15 minuti
  • Per la salsa: portate a bollore la panna e aggiungere a fuoco spento il formaggio mescolando bene.
  • Servite le sfogliatelle sfiziose con la salsa al formaggio.
    sfogliatelle napoletane sfiziose

 

Ecco alcuni passaggi fotografici che vi potranno essere utili:

sfogliatelle

Stendete fino all’ultima “tacca” della macchinetta ripassandola anche due volte, aiutatevi se non avete un piano di lavoro grande (io non ce l’ho) con due piccoli mattarelli tenendo l’impasto sempre ben infarinato

sfogliatelle

Se potete appoggiate il mattarello su due alzatine ai lati, io non l’ho fatto ,ma questo vi permetterà di non far appiccicare la pasta quando appoggia sul piano di lavoro soprattutto se  siete alle prima esperienza e non velocizzate i tempi. srotolate , ungete con il burro o lo strutto se preferite, e arrotolate di nuovo in modo stretto.

sfogliatelle

Ecco qui che avrete ottenuto il rotolino stretto di pasta imburrata. Assotigliatelo stringendolo tra le mani come nell’ultima foto. Avvolgete in pellicola e mettete ad indurire in frigorifero.

sfogliatelle

Tagliate i dischetti, formate le tasche.

sfogliatelle farcitura

Farcite e richiudete. Infornate a 180 gradi per circa 20 minuti

 

Vuoi condividere questa ricetta?

formaggio, miele, patate


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (46)

  • Nat, sono assolutamente strepitose!!!! Nonostante le sfogliatelle siano tra i miei dolci preferiti, non ho mai “osato” farle, ed invece dalle tue foto sembra facile!!! Ci provero’, anche perchè questa versione salata è davvero sfiziosa!E metterò al lavoro anche i piccoli aiutanti!

  • @Barbara Le Torte di Applepie – provaci e fammi sapere

    @Francescaleone – 🙂

    @Alessandra – grazie ale 🙂

    @Mammamsterdam – esatto, lo strutto è il grasso che vuole la tradizione napoletana, io non riesco a procurarmi al momento strutti di qualità quindi preferisco il burro buono!

  • Ma che bello rivederti in TV, è il primo giorno che riesco a vedere, La prova del cuoco da quando ha ripreso la programmazione. Queste sfogliatelle sono strepitose, le farò sicuramente.
    Un grande abbraccio

  • Wow. Meravigliose! Adoro le sfogliatelle e questa versione salata è veramente invitante. Di sicuro la proverò. Ma lo stesso impasto si può adattare anche a farciture dolci?

  • Ciao, vorrei sapere se la ricetta è la stessa anche per la versione dolce, e se il burro si usa solo per spennellare o ne serve pure per l’impasto. Grazie mille..Cmq la ricetta è stupenda come tutte le tue ricette.

  • @francesca – grazie vedrai che non te ne pentirai!!

    @anna – grazie mille, m ifa piacere che ti sia piaciuta, io ci sono sempre il sabato!

    @imma – il burro o strutto serve solo per spennellare le sfoglie nell’impasto non c’è nessun tipo di grasso

    @laura – certo, puoi farcirle come vuoi sono delle basi neutre : ricotta e semolino come quelle classiche, nutella mhmm non mi ci far pensare!

    @Nadia messina _ è la stessa versione anche per le dolci e il burro lo devi solo spennellare. se sentono i pasticceri napoletani che uso il burro al ppsto dello strutto mi ammazzano!!! ma io lo strutto buono non ce l’ho e quello che si trova in commercio non riesco ad usarlo. grazie per i complimenti 🙂

    @Monica – certo che si!

  • non posso aggiungere altro che i miei complimenti per questa ricetta strepitosa che “sembra” anche abbastanza facile da replicare e di sicuro successo, la pasta sfoglia è una di quelle ricette impossibili da fare se non si è abbastanza pratiche e pazientose, mentre la tua è relativamente veloce e semplice, la farò senz’altro alla prima occasione, tanto se non capita ci penserò io a crearla ahahah
    Grazie Nat 🙂

  • Cara Natalia, vale la pena di vedere la prova del cuoco già solo per le tue strepitose ricette, sempre buone e belle da vedere. Complimenti: sei grande!

  • Grazie mille,oggi li farò…speriamo bene perché il mio fidanzato è campano e mi ha sempre detto che sono difficili da imitare.Ti farò sapere.

  • No va beh! Ti sei superata! No davvero…. che meraviglia e per qt il primo pensiero guardando la foto sia stato “bellissime ma impossibili da fare per me” qd ho letto il procedimento mi sono dovuta ricredere e sto già pensando di introdurle nel pranzo che avrò tra due domeniche (nuovi amici, che nn sono mai stati da noi…).. potrò prepararle già qs we!!!! cioè farò un figurone e posso pure prepararle in anticipo!!! Naaaaa come potrei mai fare senza te???
    grazie e a presto
    Pat

  • Ma allora SI PUO’ FAREEEE!!!
    Le sfogliatelle in formato dolce sono buonissime e sicuramente quelle in formato salato saranno strepitose.
    Sei imparaggiabile Nat, semplicemente unica.

  • Ciao!
    Anche io come l’altra Patrizia ho pensato fosse un’impresa assai difficile, ma sei stata così gentile da mettere il chiarissimo passo passo fotografico ( poi incuriosita sono andata anche a vederti sul sito Rai dato che non ho potuto seguirti in diretta, ed è stato tutto ancora più chiaro ) che non posso non provare a farle!!! Hai iniziato davvero in quinta in trasmissione proponendo ricette davvero strepitose…anche se noi fedeli lettrici non ci aspettavamo di meno!! 🙂
    Buon inizio settimana!!!
    Bye e Baci!!

  • Cara Natalia, io e mia figlia, o meglio mia figlia (che ha avuto l’idea ) ed io vista la trasmissione …. abbiamo provato. E’ vero sono lunghette da fare e occorre un po’ di manualità ed “occhio” per comprendere la giusta compattezza, però sembra ci siano venute decenti !! Wauuuu 😉
    però una domanda ma se si volessero fare più grandi a mo’ di sfogliatelle dolci che troviamo in pasticceria, dobbiamo fare i rotoloni o cosa??? grazie se potrai rispondermi

  • Ciao,ho gia’ segnato questa ricetta,e a breve la provero’,sei sempre molto brava.Volevo chiederti con che altro ripieno si potrebbe fare,i miei figli non amano lo speck,potrei mettere il prosciutto?grazie.Antonella

  • sono uno spettacolo oltre la passo passo perfetto peccato non averli visti in tv , lavorando è un problema nonostante la tv è accesa sulla porva del cuoco ma dalla cucina impossibile vedere 🙁
    omplimenti e segnati il ripieno è il mio preferito

  • Il pennellino in silicone ce l’ho esattamente uguale al tuo… quindi la ricetta mi verrà bene di sicuro!
    Scherzi a parte, il fatto che non si debbano friggere mi intriga parecchio, quindi le proverò certamente (dopo il pollo al curry con verdure http://tc.nagencyserver.it/2013/09/17/il-mio-pollo-al-curry-con-verdure-semplice-e-veloce-piace-a-tutti/comment-page-1/#comment-22040) anche perchè il Tag “Esperimenti da TdC” attende li in pausa da un po’!!!

  • Ciao Natalia, è una ricetta strepitosa e le vorrei preparare per domani, visto che ho ospiti, ma quale farina è meglio usare, la doppio zero o la zero? Grazie e complimenti!

  • Fatte ieri per pranzo con amici! Un successoneeeeeeee!
    Sono state divorate e ho ricevuto una marea di complimenti anche se esteticamente le tue sono molto più belle, ma ci prenderò la mano, certo è che le rifarò visto il successo….
    Sì elaborazione lunga ma davvero ne è valsa la pena
    Unica cosa ho dovuto mettere la macchinetta alla penultima tacca, all’ultima era eccessivamente fine e si spaccava tutta… cmq anche alla penultima hanno sfogliato che erano una meraviglia e in bocca avevano davvero la stessa consistenza delle sfogliatelle napoletane.
    Ottime! Complimenti Naty :*

  • Noooooooooo, io il burro l’ho messo nell’impasto non avevo mica capito che era solo per spennellare, provo ugualmente a farli mica posso buttare tutto!!! Ma porca paletta sono pure a dieta 🙁

      • Buonissime naturalmente, solo che quando le spennellavo la pasta mi si rompeva allora di burro ne ho messo poco sopra la sfoglia e non si sono sfogliate bene come le tue, però il sapore veramente ottimo, sono piaciute a tutti 😀 le rifarò ma questa volta starò più attenta.
        Grazie della risposta, ti ho vista oggi alla Prova del Cuoco, ben tornata 🙂

    • @Tanya- si è il burro che rende poi croccante la pasta un po’ come accade per le sfogliatelle dolci, in cottura il grasso esce tutto poi viene di nuovo assorbito dalla pasta!

  • ciao natalia io come ripieno vorrei utilizzare solo crema pasticcera e possibile ?
    metto la crema nel cono di pasta prima di cuocerle giusto?
    grazie sabrina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency