torta di ciliegie in padella

A La Prova del Cuoco: Torta di ciliegie in padella

Vi avevo promesso una ricetta “con il botto”?
Poiché di solito cerco sempre di mantenere le promesse date, testa e tempo permettendo, eccovi qui all’inizio di settimana la mia ricetta per l’estate, quella che vi risolverà da tanti impicci, soprattutto in tema di dolce: la torta di ciliegie in padella.

Mi sono divertita quest’anno a concentrare la mia attenzione sulle preparazioni dolci, le avevo lasciate un po’ da parte qui sul blog preferendo preparare e proporvi ricette per tutti i giorni, quelle che in un modo o nell’altro erano in grado di risolvervi pranzi e cene nelle vostre famiglie volgendo sempre l’attenzione alla qualità dei piatti.

Ma riprendendo a cucinare torte e biscotti ho potuto giocare e divertirmi sperimentando nuove cotture forme e consistenze. Si perché se è vero che la pasticceria va eseguita seguendo regole ben precise è vero anche che ogni tanto le stesse possono essere modificate entro certi limiti e con l’aiuto di un po’ di fantasia anche nel preparare i dolci si può dare sfogo alla creatività, la mia scalpita sempre!

Dopo la crostata in padella ora vi propongo una torta in padella, strepitosa perché morbidissima, leggera, facilissima da preparare e con la cottura senza forno sarà la vostra svolta per i dolci estivi e non solo!
Va da se che da questo mio esperimento potrete poi continuare voi alternando gusti (inserendo cacao o altra frutta) e consistenza (cambiando le farine).
Vedrete che ve ne innamorerete come ho fatto io, e non vedrete l’ora di rifarla e rifarla ancora, in 40 minuti (dieci di preparazione e 30 di cottura) avrete un dolce strepitoso che vi accompagnerà nei vari momenti della giornata dalla colazione al dolce dopo i pasti.

A casa l’hanno amata da subito, e sono convinta che l’apprezzerete anche voi.
Ci sono pochi consigli da dare:
1- Usate una padella antiaderente dal fondo pesante, le padelle sottilissime vi costringono a prestare più attenzione in cottura per evitare e scongiurare bruciature.
2- Tenete la fiamma bassa ma non usate la griglia più piccola così il calore si distribuirà meglio, vi ho messo anche una foto di come ho usato io la fiamma.
3- Dopo circa 20 minuti potete sollevare il coperchio e vedere come sta procedendo la cottura, se al centro è ancora morbida coprite tranquillamente e continuate gli altri 10 minuti, trascorso questo tempo ricontrollate e prolungate fino a quando la superficie non si sarà completamente addensata, come quando cuocete una frittata.
4- Potete scegliere se rigirare la torta per farla leggermente tostare anche in superficie e fare in modo che prenda colore anche li, oppure potete lasciare così la torta, morbida e umida, basterà spolverare con zucchero a velo e sarà tutto uniforme.

Ed ora siete pronti anche voi, vi ho invogliato? Noi ci vediamo in tv, e ditemi poi se vi è piaciuta, mi sa tanto che queste torte in padella saranno le prime di una lunga serie 😉

torta di ciliegie in padella

Torta di ciliegie in padella

12 Persone
Media
10 minuti
35 minuti

Ingredienti

  • 250 g di ciliegie
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 3 uova
  • 160 g di zucchero di canna
  • 50 g di olio di semi di mais
  • 50 g di latte intero
  • 180 g di farina setacciata
  • 3 cucchiaini di lievito per dolci
  • buccia di limone biologico grattugiata
  • zucchero a velo qb
  • una decina di belle ciliegie per la decorazione

­Procedimento

  • Snocciolate 250g di ciliegie, mettetele in una padella con i due cucchiai di zucchero e il succo di limone, fate andare fino a quando si sarà addensato il succo (5/8minuti)
  • Spegnete e fate intiepidire
  • In una ciotola montate con una frusta le uova con lo zucchero di canna.
  • Aggiungete con le fruste in movimento l’olio.
  • Unite utilizzando la frusta a mano il latte, la buccia di limone e la farina setacciata con il lievito.
  • Imburrate una padella dal diametro da bordo a bordo di 28 cm.
  • Mettetela sul fuoco basso.
  • Aspettate che si riscaldi.
  • Versate il composto, distribuite sulla superficie le ciliegie.
  • Coprite e fate cuocere per 25/30 minuti a fuoco basso.
  • Trascorso il tempo, togliete il coperchio controllate la cottura con uno stecchino, rigirate la torta delicatamente aiutandovi con un piatto e lasciate colorire anche l’altro lato per 5/6 minuti.
  • Lasciate raffreddare e decorate con ciliegie fresche e zucchero a velo.

Note

Volendo spargete il succo delle ciliegie cotte sulla superficie della torta.
Vuoi condividere questa ricetta?

ciliegie, frutta, Ricette veloci, torta in padella


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (128)

  • Ciao Natalia, come ogni lunedì ci delizi con le tue torte splendide e facili da realizzare!!!! Sai sabato ho fatto la crostata di frutta in padella ed è uscita buonissima come senz’altro lo sará anche questa!!! Grazie mille un bacio Cinzia!!!!

  • Ciao Natalia, grazie mille per le ricette di torte che ogni lunedì realizzi per tutti noi!!! Sicuramente sará buonissima!!!! Sai sabato ho fatto la crostata di frutta in padella ed è uscita buonissima!!!! Un bacio Cinzia ?

  • Ciao ho fatto i Girasoli per una festicciola grande successo venuti benissimo grazie grazie sei favolosa ( poi sono convinta) che nella vita le persone si devono incontrare e se ti piacciono da subito il gioco è fatto. ti seguo da quando sei arrivata alla Prova del cuoco.
    Grazie per tutto ciò che pubblichi e per la chiarezza con cui lo fai……ciao Marina

  • Spettacolo per gli occhi e papille gustative in delirio !!
    Ho le ciliegie sull’alberto e gli altri ingredienti in frigo/dispensa…sarà un segno del destino?
    TI saprò dire cara Nat.
    Per ora grazie!!!!

  • Complimenti! La seguo sempre sulla prova del cuoco…le sue torte oltre ad essere buone e belle, anche facili da preparare. Grazie Maria Rita

  • Bella…sicuramente la proverò. Quando vado in montagna non ho il forno e non fare almeno un dolcino il sabato mi manca troppo…questa è un’ottima soluzione!!!!

  • Le tue torte mi piacciono molto, perché sono semplici e veloci rifaccio spesso il bensone e ‘molto apprezzato. Un abbraccio da chiara

    • @Daniela- davvero? pensa che sei la prima persona che conosco che non ama molto le ciliegie 😉 puoi anche farla senza nulla oppure mettere pesche, albicocche mele, pere…

  • Ciao cara, innanzitutto complimenti per le belle e buone idee che ci suggerisci. Volevo sapere se al posto dello zucchero di canna posso mettere quello semolato..e se al posto del latte intero posso utilizzare quello di soia essendo intollerante al lattosio!. Grazie

  • Ciao Nat ho visto la torta ed è un’idea grandissima. Ho un sacco di uova di galline felici :), portate dai miei in occasione della Comunione del mio bimbone …e volevo iniziare a smaltirle provando questo dolce anche in vista delle vacanze, al mare non ho il forno per la gioia del maritino, ma riuscire a fare la torta per la colazione e’ fantastico ;). Grazie!!! Buona serata baci Luisa

    • @Maria- certo che la puoi cuocere nel forno ma io se fossi in te ci riproverei, ritenendo la fiamma più bassa, il bello di questa torta è proprio quello di evitare le cottura nel forno. baci e fammi sapere

  • Ciao Nat, seguo spesso la prova del cuoco e le tue ricette risultano le più invoglianti da realizzare per la golosità, la fantasia e la chiarezza con cui le illustri. Inoltre sei sempre pronta a condividere ogni piccolo segreto o trucco senza “gelosie” come la maggior parte dei bravi cuochi purtroppo non fa. Il tuo staccante è sempre nel frigo, ormai!
    Grazie per tutto ciò e complimenti anche per la tua solarità emiliana. Ti mando un grosso abbraccio, come se fossi una di casa…

    • @Elena-Mamma mia che belle parole e che bei complimenti, mi hai anche fatto arrossire, sono davvero felice di riuscire a trasmettere un po’ del mio “saper fare” pratico e semplice , grazie a te di cuore !

  • Ciao Nat e torta in padella sia :). Oggi fatta ed il mio grandone a casa da scuola influenzato ha apprezzato. Si è rotta un po’ a rovesciarla ma d’altronde anche le frittate le “ricompongo” ?. Ha la consistenza del pan di Spagna, buona, per la colazione è perfetta ma anche con il caffè di fine pasto :). Aggiudicata !!! Ho fatto la versione semplice senza frutta. Grazie. Buona giornata baci luisa

    • @Luisa-mamilu-bene, lo “scaravoltamento” è un po’ delicato ma se usi una padella dai bordi non tanto alti è senz’altro più semplice. mi fa piacere che ti sia piaciuta e in bocca al lupo per il Bimbo grande;)

  • Ciao ti volevo ringraziare per tutte le bellissime idee che hai. Condiviso con noi durante tutto l’anno della prova del cuoco….volevo chiederti se ho una padella da 26 di diametro posso aumentare in po’ la cottura della torta? Ti ringrazio e ti auguro una serena estate e ti aspetto a settembre…ciao ciao

  • È la prima volta che riesco a fare una torta !!! Ho provato infatti quella con le ciliegie…e ci sono “quasi ” riuscita!!!! Dopo 20 min. ho dovuto spegnere perché bruciacchiava e non è diventata troppo alta….
    Insomma avrò speranza di migliorare? ?
    Grazie Nat!!!! Sei fantastica come cuoca e come donna! !!!
    Gabriella

    • @Gabriella- certo che ci riuscirai e che ti verrà ancora meglio, un po’ di prove le dobbiamo fare tutti, cosa credi anche io ho dovuto fare esperimenti prima di raggiungere questi risultati. grazie a te della tua allegria, e dei bellissimi complimenti un abbraccio e a presto 😉

  • Che dire Nat sei fantastica!!!! Fatta oggi insieme a mio figlio …..era entusiasta!!! Complimenti x la ricetta. E’ molto buona e morbidissima.
    Sarà la torta di questa estate visto che in casa mia è impossibile accendere il forno d’estate. Proveremo a farla in tante versioni, la stagione ci offre tanta buona frutta.
    Vorrei utilizzare farine meno raffinate tipo la 1 ….. il risultato sarà uguale? Quindi morbida? o devo apportare qualche modifica?
    Grazie mille e complimenti ancora per tutte le ricette e consigli utili che dai.
    Un abbraccio grande!

    • @Agnese- usa una farina buona, se possibile macinata a pietra, ma almeno biologica, poi puoi usare dalla 0 alla 1 sono torte semplici che non richiedono ingredienti particolari, solo di qualità 😉

  • Avatar

    Maria Lucia Valentini

    Ciao Natalia sei una Regina delle torte e ti seguo sempre alla Prova del cuoco..❤ grazie x tutte le belle proposte che ci prepari?? ci proverò questa torta e’ Super?

    • @Maria Lucia Valentini- ma grazie che bel complimento! qui devi solo fare attenzione alla fiamma, tienila bassa nella ghiera media e vedrai che non avrai problemi ! buona giornata

  • Ciao Natalia,la padella migliore che ho é da 26 cm,come posso diminuire le dosi?Dopo aver fatto l’impasto e averlo messo in padella,poi posso mettere i pezzetti di frutta tipo pesche sciroppate o devo finire tutto nella ciotola e poi inizio la cottura?Complimenti x le ricette e x il tuo sito ben fatto,continua così,bravissimaaaa…??

    • @valeria- puoi provare ma facendo molta attenzione, ti verrà più alta e quindi tieni il fuoco al minimo. non girarla fino a quando non si sarà ben rappresa la superficie. puoi mettere i pezzi di frutta anche dopo ma non esagerare. baci e buon lavoro

      • Ciao Natalia,mi sono dimenticata di dirti ke avevo provato questa torta con le pesche a pezzettini nella padella da 26 cm ed é venuta ottima e ora la vorrei rifare ma nn mi ricordo se devo mettere un po’ di burro x ungere la padella xche’ é vero ke è antiaderente ma x precauzione…xche’ io ci cucino di tutto e nn voglio ke ha qualke graffio ke nn riesco a vedere,ke dici posso ungere un po’ prima di versare l’impasto?Posso usare le mele?Sempre 250g di frutta fresca?Farò una festa bellissima,grazie alle tue ricette dolci e salate e smaltiro’ pure un bel po’ di miele…Grazie di tutto

        • @valeria Carlucci-si devi imburrare, le mele vanno benissimo ne puoi mettere anche un po’ di più, le mele sono abbastanza asciutte . sei bravissima e sono sicura che preparerai cose buonissime ! auguri di cuore

  • Stamattina ho provato a farla incuriosita più dalla ricetta che dal metodo di cottura. La volevo cuocere in forno perchè non mi convinceva, poi, visto che avevo la lavatrice accesa, ho pensato, ma sì proviamo, se la fa Nat verrà. Macchè, cotta in piastra grande gas , 32 cm la padella, coperchio, fiamma al minimo, si è gonfiata e cotta benissimo in circa 15 minuti, peccato che era tutta bruciata sotto. Ancora devo assaggiarla perchè è calda. Se mi piace forno.. mai più padella. ma era prevedibile

    • @Giuseppina- accipicchia, intanto hai usato una padella dal diametro troppo grande, sembra che non conti nulla invece ogni cosa ha un senso. così ti è venuta troppo sottile il calore si distribuito molto ed è stato maggiore tanto da bruciare la parte sotto. non sono la sola ad esserci riuscita, leggi le recensioni, c’è chi ha avuto all’inizio problemi chi invece ha azzeccati subito la cottura. bisogna avere un po’ di pazienza come tutte le prime volte per il resto non mio sono davvero problemi. di torte da fare al forno ce ne sono tante, queste in padella sono comode per il caldo di questi giorni. vedi tu , un abbraccio e a presto!

  • Ciao carissima Nat !!! Stamattina ho provato la tua ricetta della torta in padella……sapore buonissimo, consistenza morbidissima…. davvero stupenda; però mi si e completamente bruciata sotto e ho fatto fatica a rigirarla di conseguenza si e rotta disastro completo…. che peccato era davvero super. Penso che il problema sia stata la pentola, forse non era di qualità, nel senso che non era proprio antiaderente, nonostante io l’ha abbia imburrata bene. inoltre poi ho usato un coperchio di vetro e notavo che di tanto in tanto sgocciolava l ‘acqua della condensa ….. cosa ne pensi? Comunque ti faccio tanti complimenti sei davvero brava. Un caro saluto

    • @Maria- importante è che l’antiaderente non sia rovinato, questo comunque non dovrebbe mai succedere per la nostra salute, va sempre controllato e deve sempre essere integro e privo di graffi. per il resto temo che tu abbia tenuto la fiamma troppo alta, provala ad abbassare ancora, per la condensa non ti preoccupare, solleva ogni tanto il coperchio e fai fuoriuscire il vapore, lo puoi già fare dopo circa 20 minuti.non succede nulla. riprova dai e fammi sapere , un abbraccio. e grazie. a te

  • Ciao Natalia!
    A me è venuta benissimo. Ho usato una padella 26 e a un certo punto sembrava che l’impasto volessi uscire. Per fortuna si è fermata e andato tutto bene. Era molto soffici e l’ho divorata

  • Ciao ho fatto la torta è riuscita buonissima grazie per questa ricetta , ho già preparato le ciliegie caramellate domani ne faccio u’ altra

    • @Miryam- purtroppo non riusciamo a sistemare bene questa faccenda dei commenti che appaiono solo se vengono approvati manualmente da me. uffi, mi spiace di questo inconveniente 🙁 mi fa piacere che la torta ti sia piaciuta

  • cottura perfetta, leggermente bruciata sotto, forse dovevo tenere la fiamma proprio al minimo.
    Sembra ottima, ora va soltanto provata!!!!

  • Fatta!! Ottima e cotta a puntino. Ho soltanto aggiunto la carta forno tagliata a misura e bagnata nel fondo della padella perché non era proprio antiaderente!!! Grazie

  • cara NATALIA seguo sempre la prova del cuoco e quando ci sei tu, mi piace moltissimo,fai sempre le ricette veloci e buone
    ma questa volta ti chiedo un grosso favore se tu ripetessi la torta alta che si usa in america,che io non ho fato in tempo a
    scrivere e ora e passato troppo tempo e non la trovo più nel tuo socia .
    ti ringrazio con un abbraccio SEVERINA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency