Arrosto di maiale alle erbe aromatiche

Facile buono veloce ed economico, questo arrosto di maiale alle erbe aromatiche vi farà fare una bellissima figura quando lo porterete sulle vostre tavole, sia in occasioni di festa ma anche per fare una coccola ai vostri famigliari.
In casa mia l’arrosto è sempre amato da tutti, di solito lo preparo per la domenica e quando mi voglio mettere avanti lo cuocio la sera prima così l’impegno in cucina nel giorno di festa diventa più leggero.
Lo sapete che l’arrosto se riposa acquista di sapore e potrete tagliarlo più facilmente allo spessore che desiderate quando è freddo.
Per scaldarlo basterà raggruppare le fette e rimetterlo in tegame con un po’ di brodo o un po’ del suo “sughetto”, fare andare la fiamma per pochi minuti, e la vostra carne tornerà a rinvenire e diventerà bella fumante come appena fatta!
Comunque questo arrosto di maiale alle erbe aromatiche è buonissimo anche freddo quindi lo possiamo considerare un secondo piatto perfetto da proporre anche nelle giornate calde, se tagliato sottile è adatto anche nei vostri buffet perché la carne tenerissima si potrà spezzare solo con l’aiuto della forchetta.
Buona settimana e alla prossima ricetta 😉

8 Persone
Media
20 minuti
1 ora

Ingredienti

  • 1 kg abbondante di arista di maiale (ma va bene anche il vitello o il pollo)
  • 50 g di pancetta leggermente affumicata se piace altrimenti dolce
  • Un mazzetto di erbe aromatiche fresche (io scelgo origano, salvia, rosmarino prezzemolo, basilico)
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • 1/2 bicchiere di acqua fredda
  • Sale, pepe
  • 1 kg di patate al forno per contorno

­Procedimento

  • Prendete le erbe aromatiche (tenetene da parte un po’ per il brodo) potete far prevalere in quantità l’erba aromatica che preferite, lavatele asciugatele bene e inseritele nel tritatutto con la pancetta che avrete già fatto a cubetti un po’ di sale grosso e mezza testa di aglio.
  • Fate andare le lame e tritate.
  • Prendete il pezzo di carne, lasciate la parte grassa alla base che vi aiuterà a tenere in forma l’arrosto.
  • Praticate 3 tagli in verticale senza arrivare fino in fondo.
  • Riempite i tagli con il trito di erbe avendo l’accortezza di lasciare libero un centimetro in superficie in modo che i bordi della carne siano liberi e possano combaciare tra di loro, così si “attaccheranno “durante la cottura grazie alla presenza delle proteine della carne.
  • Legare ben stretto con lo spago da cucina.
  • Massaggiate l’arrosto con un po’ di olio, mettetelo in padella e rosolate bene (almeno 10 minuti) a fiamma dolce da tutte le parti.
  • Sfumate con il vino bianco, salate pepate, e fate evaporare l’alcol.
  • Nel frattempo accendete il forno, prendete una pirofila, versate abbondante olio extravergine di oliva, aggiungete un po’ di erbette tenute da parte e metà spicchio di aglio.
  • Adagiate il maiale con il suo liquido e ponete a cuocere nel forno a 180/190 gradi per circa 50/60 minuti.
  • Non lavate la padella dove avete rosolato l’arrosto ma aggiungete altre erbette, allungate con acqua, sale pepe e fate andare per ottenere un po’ di brodo aromatico che vi servirà per la cottura dell’arrosto nel forno.
  • Trascorso il tempo, togliete la carne e copritela, prendete il suo sughetto, filtratelo, in mezzo bicchiere d’acqua fredda stemperate un cucchiaino di amido di mais e versatelo in padella con la salsina per fare restringere un po’.
  • Aggiustate di sale e pepe e usatelo per accompagnare la carne al momento del suo servizio.

Note

Vuoi condividere questa ricetta?

arrosto, Carne, maiale, patate

Comments (22)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency