Chiffon cake al cacao, con glassa al cioccolato

Da quando questa torta è entrata nella mia cucina mi sono divertita a prepararla in tanti modi e gusti diversi, qui nel blog trovate infatti una versione all’arancia e una al caffè dove ho utilizzato metodo e ingredienti per ottenere un risultato diverso.
Potrei  dire che la chiffon cake per me non ha quasi più nessun segreto ed ora sono pronta a svelarvi i miei 6 trucchi e  modi perché possiate ottenere anche voi con successo questo sofficissimo ciambellone così particolare per la sua morbidezza e altezza!

Trucco numero 1: usate le uova a temperatura ambiente, riuscirete a montare meglio gli albumi e ad amalgamare meglio le uova con gli altri ingredienti.
Trucco numero 2: la chiffon cake deve cuocere a lungo e a una temperatura moderata quindi controllatela bene. Se utilizzate la modalità ventilata accorcerete un po’ i tempi ma non oltrepassate i 160 gradi, quindi cuocete la vostra chiffon per circa 60 minuti fate la prova stecchino e se uscirà asciutto spegnete il forno e lasciate la torta dentro per altri 5 minuti.
Se utilizzate la cottura nel forno statico alzate il calore a 165 gradi e lasciate la torta 75 minuti, poi controllate con lo stecchino e lasciate sempre la torta in forno per 5 minuti prima di toglierla.
La buona cottura è fondamentale affinchè la torta una volta capovolta non si stacchi dalle pareti e si schiacci durante il raffreddamento.
Trucco numero 3: assicuratevi che lo stampo sia ben asciutto e sgrassato prima di versare il composto.
Trucco numero 4: non occorre inserire a tutti i costi il cremor tartaro quando si montano gli albumi, per stabilizzarli potete anche versare alcune gocce di succo di limone (un cucchiaino al massimo) oppure nulla. Tenete presente che ora usiamo apparecchi elettrici per montare e già loro di per se agevolano la montata. Procedete prima a montare leggermente gli albumi senza zucchero, una volta che si è formata la schiumetta bianca aggiungete lo zucchero in due o tre volte. Attenzione a non far diventare la montata troppo dura perché in questo caso potrete avere un po’ di difficoltà ad incorporarla agli altri ingredienti, ma tranquille tutto questo non comprometterà la riuscita del vostro dolce !
Trucco numero 5: per staccare la torta fredda dallo stampo non usate una lama di un coltello perché potete rischiare di tagliare pezzi di torta, l’operazione giusta è la “raschiatura” quindi utilizzate una spatola lunga o al massimo il dietro della lama, un attrezzo che non tagli ma aiuti a staccare.
Trucco numero 6: in genere si usano stampi da 24/26 cm di diametro per un quantitativo di uova che varia da 6 a 8, mentre se utilizzate 4/5 uova lo stampo dovrà essere più piccolo, da 20/22cm di diametro. Se lo stampo ha i piedini siete facilitati se il vostro stampo ne è privo dovrete posizionare la vostra torta su rialzi quando la capovolgerete per raffreddarla. Il tubo centrale ne facilita la cottura all’interno essendo una torta più alta del normale se usate stampi senza tubo prolungatene la cottura.
Ecco pensi di avervi raccontato tutto quello che so, ora tocca a voi!

Chiffon cace al cacao con ganache al cioccolato

16 Porzioni
Facile
15 minuti
1 ora 10 minuti

Ingredienti

  • 6 uova
  • 250 g di farina
  • 2 cucchiaini abbondanti di lievito per dolci
  • 50 g di cacao amaro in polvere
  • 300 g di zucchero semolato
  • 130 g di olio di semi mais (o altro)
  • 180 g di acqua

Per la ganache al cioccolato:

  • 50 g di panna fresca
  • 150 g di cioccolata fondente
  • 10 g di miele

Per decorare:

  • 200 g di panna montata

­Procedimento

  • Utilizzate uno stampo da chiffon cake da 24/25 cm di diametro.
  • Dividete i tuorli dagli albumi, montate quest’ultimi nella planetaria o con le fruste elettriche prima per 15/30 secondi da soli poi aggiungete in due o tre volte 100 g di zucchero fino a quando non saranno diventati lucidi.
  • In una ciotola unite gli ingredienti secchi: farina setacciata con il lievito ed il cacao, 200g di zucchero rimasto e miscelate.
  • In un’altra ciotola mettete gli ingredienti umidi: i tuorli delle uova, l’olio di semi, l’acqua e mescolate.
  • Unite i composti umidi e secchi ed ottenete una crema omogenea mescolando a mano.
  • Aggiungete le chiare montate a neve in tre volte delicatamente e con un movimento di spatola dall’alto al basso.
  • Prendete lo stampo non imburratelo e riempitelo con il composto.
  • Cuocete per circa 60 minuti, trascorso il tempo verificate il grado di cottura del dolce inserendo uno spiedino al suo interno se esce asciutto la torta è pronta altrimenti prolungate di qualche minuto la cottura.
  • Lasciate la torta nel forno spento altri 5 minuti poi toglietela e appoggiate sui piedini rovesciando lo stampo, lasciate raffreddare almeno un’ora.
  • Trascorso il tempo staccate la torta dalle pareti del dolce aiutandovi con una lama di un coltello a rovescio o una spatola.

Preparate la crema ganache:

  • Sciogliete la panna in un pentolino o nel forno a microonde.
  • Inserite la cioccolata fatta a pezzettini il miele.
  • Mescolate per ottenere una crema omogenea.
  • Attendete la giusta consistenza e versatela sulla cima della torta.
  • Decorate con ciuffi di panna montata.

Note

Se volete una torta ancora più alta potete aggiungere negli ingredienti un uovo in più e con lui 50g di farina, 50g di zucchero, 20g di olio, 30g di acqua.

 

Vuoi condividere questa ricetta?

Comments (20)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani

Sito fatto con gusto da Nagency