Gelato al muesli croccante, una merenda, un vero spasso!

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Dolci e Torte.

Non so perché , ma qui in vacanza, mi impegno di più a cucinare cibi per il relax e le coccole. Sarà perché a pranzo da sola con le piccole stiamo molto leggere, mentre la sera con il marito facciamo un giorno  si e uno no il barbecue (di verdura, di carne, di pesce, di frutta….) così mi ritrovo a trascorrere il mio breve tempo in cucina  solo per preparare colazioni e merende alternative.

D’altra parte per i bambini ormai qui è una tradizione affacciarsi al cancello, vedere se siamo svegli ed entrare per giocare ed approfittare di quello che passa… dalla cucina!
Con le mie figlie grandi era la stessa cosa e la posizione della casa davanti al ping-pong è veramente strategica per invogliare queste sbirciatine .

Mi ha sempre fatto piacere che la casa si riempisse di ragazzini , che diventasse un punto di ritrovo per organizzare la giornata, anche se in un attimo mi ritrovavo spodestata, senza un posto dove poter stare per continuare a leggere quel bel libro e con richieste da soddisfare: -Scusa ce l’hai un po’ d’acqua e qualcosa da mangiare? Ed ecco allora che mi attivavo subito, pop corn, crepes, torte appena fatte, le mie figlie orgogliose mi guardavano, contente di avere una mamma così disponibile e magica che accontentava in un baleno le loro richieste. Ah, che bei tempi, adesso con le stesse figlie ormai cresciute è tutto cambiato. Non portano in casa più nessuno, si sentono osservate, controllate, dicono che spavento i loro amici con tutte le regole e le limitazioni che metto, :- Eh mamma, loro vogliono (o sei tu che lo vuoi?) fumare e qui non si può, bere birra, e tu non vuoi, stare “abbracciati” alle loro ragazze e tu non vuoi…- Capite quali saranno i problemi anche per voi, care mammine che ogni tanto passate di qua? Ecco perché vi dico, godetevi i vostri piccolini, coccolateli e fatevi coccolare perché l’adolescenza sarà…un massacro!!!

Questo semifreddo ci è piaciuto, ce lo siamo mangiate solo noi tre, gustato sulla poltrona verso le cinque del pomeriggio, prima di andare al parchetto. Sole, perché solo dopo abbiamo saputo che davanti alla piscina c’era una brava animatrice con un teatrino, noi, ce la siamo presa comoda e finito di gustare la nostra merenda , in bicicletta abbiamo raggiunto il gruppo e continuato la giornata.

Se volete alleggerire questo dolce, già peraltro abbastanza light,potete sostituire la panna con un paio di cucchiaiate di meringa svizzera, Barbara nel suo blog vi spiega benissimo il procedimento per ottenerla con trucchetti pratici e veloci.

Gelato al muesli croccante

10 Persone
Media
20 minuti
3 ore

Ingredienti

  • 200 g di formaggio (tipo Philadelphia light)
  • 120 g di yogurt magro bianco
  • 70 g di zucchero
  • 30 g di miele
  • 100 gr di panna da montare
  • buccia di limone grattugiata
  • 1 tazza di muesli croccante al cioccolato (io ho anche aggiunto un pugno di riso soffiato al cioccolato che avanzava in dispensa)

­Procedimento

  • Mescolate bene il formaggio con lo zucchero il miele e lo yogurt.
  • Aggiungete la panna montata e la buccia di limone.
  • Prendete un recipiente dalla capienza di circa mezzo litro, rivestitelo con pellicola trasparente (non occorre se usate gli stampi al silicone), versate uno strato generoso di muesli croccante al cioccolato ricoprite con la crema del gelato poi ripetete con lo strato di muesli poi ancora con il gelato.
  • Mettete nel freezer per alcune ore e…buon relax.
Vuoi condividere questa ricetta?

cereali, gelato, merenda, muesli, semifreddo


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (23)

  • Natalia, … sono un po’ come Mammolo… ecco… sono diventata rossa… lo sapevo…!!
    Questo gelato mi piace tanto e poi sono curiosa di assaggiare un dolce con il formaggio spalmabile dentro!
    Che belle giornate che passate insieme, sono proprio contenta!
    Eh.. senti… ecco… non sò bene come dirlo… ma….le tue figlie grandi mi sono simpatiche… vogliono fare tutto quello che volevo fare anche io alla loro età… quando in casa c’erano le stesse regole che dai tu! 🙂
    Vai tranquilla! Tutto normale! 😉
    Fai loro uno YEAAHHHH da parte mia!
    A presto!

  • Ma non è meglio che le figlie grandi contestino un po’ così ti liberi almeno di loro? Vorresti fare l’angolo ragazzi e l’angolo bambini, poi i nonni con gli amici per una partita a carte, sorella e famigliona per un fine settimana a sorpresa, qualche zia che passava di là, il giardiniere che ha bisogno dei suoi spazi, l’amico guru Antonio e Laura (noi senza Antonio dove saremmo?!) i vari amici medici di marito medico, la società tutta ben rappresentata, un parlamento di saggi, un cuore pulsante, un’idea?
    Mi pare troppo.
    Ai ragazzi diciamo ciao e fate a modo, al dolce….ummm, ce lo mangiamo tutto!

    ps ho lo strss pre partenza. Con l’euro forte e approfittando dei super saldi abbiamo comperato di ogni! Anche numero 2 chitarre elettriche. Carlo si prepara tutti i giorni a sconvolgere platee di fan. Per ora ha rotto tutti in albergo. Per non farsi mancare niente ha preso anche l’amplificatore. Ci faranno partire?

  • Ottima quest’idea, la provo domani… secondo te si può sostituire il Phladelphia con il quark? Io ci provo!
    Stanno tornando eh, tra poco riabbraccerai Chiara e chissà che non ti porti a casa un po’ di amici, ci saranno anche delle regole, ma si mangia benissimo dalla mamma! 🙂

  • ummmmmm…….mi fa venire l’acquolina in bocca….
    me lo mangio con gli occhi!
    vorrei averlo già in frigo per soddisfare anche il palato!!!!
    un abbraccio

  • fantastico…….i semifreddi sono la mia passione!
    vorrei essere li con voi, vedo le tue bimbe cosi sodisfatte nel gustare questa delizia!
    complimenti

  • Un grandissmo salutone te a Mannu che non vedo l’ora di vedere assieme alla tua simpatica e allegra squadretta adolescenziale! Sai Natty, ben vengano le crisi adolescenziali, le estenuanti contestazioni gionaliere dei nostri figli, il loro ricordo ci servirà a ” soffrire un pò meno quando vivremo la sindrome da nido vuoto”.Comunque la si pensi consoliamoci con questo delizioso dolce freddo che sicuramente non si lamenterà…… e non porrà resistenza nel farsi assaporare! Saluti a tutti. Lu

  • @barbara – si stiamo bene, con le bimbe piccole va molto meglio ed io sto sempre con le mamme più giovani, è bello, mi sento ringiovanita . pensa che invece, le mie coetanee, con i ragazzi grandi stanno tutto il giorno a prendere il sole sui lettini o a giocare a carte!!!!! Fanno tutto questo per non pensare alle mascalzonate che i loro figli combinano e si disperano!!! io non ho neanche il tempo per farlo!!!! Non lo dico alle ragazze, sennò chi le sente più!!!
    @luby – se sei disposta a fare un po’ di babysitter ti aspettiamo!!!!!
    @mannu -mmh, forse, adesso che mi fai pensare….meglio così dai, e per gli amici, i nonni, i guru e tutto il resto come devo fare???? comprete comprate che vi fa bene! Carlo due chitarre, ma come farai!!! già il sax non era male, le chitarre elettriche poi!!!!
    @monica – secondo me si. chiara rientra dall’america il 6 ma rimane con la zia mannu fino alla fine del mese. i signori tra una settimana partono per la sardegna, praticamente io ogni estate calo di una figlia e la mannu aumenta di una!!!!!
    @lidia – è talmente veloce che lo puoi fare in un attimo!!!!
    @anna – quando vieni????
    @lu – sei mitica!!!! grazie del consiglio, d’altronde se non ricordo male anche tu ne hai passate tante prima di me e adesso ti ritrovi in acque tranquille! troppo???? bacioni lu, ci manchi !!!!

  • No, no, una è sua, pagata con la “borsa di studio” istituita dalla nonna paterna. Lo studio più approfondito di Carlo questo anno è stata la strategia per arrivare al 7. Tolgo di qua e metto di là, insomma quando ha visto i quadri (7.00) ha ballato la samba e si è detto “sono un mito”! L’altra l’ha presa per un suo amico. Ultimissima: l’amico scrive “Carlo ti voglio bene! Mi raccomando non portarmela appena arrivi, vengo io a prenderla!”. Per me sua madre non lo sa.

    ps. ho beccato Chiara in camera di Carlo e Vitto con chitarra elettrica, amplificatore e cuffie. Suonava e cantava. Forse era il caso di comperarne una anche a lei!!!

  • Tornando in tema, questa foto e questo dolce mi fanno sentire ancora più nostalgia di casa e di tutti i buoni profumi e sapori che ci sono lì.
    Italia, ARRIVIAMOOOOOOO

  • Carlo … quando si è “una leggenda ” come sei tu, puoi ballare la samba anche giornate intere accompagnato dal suono della chitarra!….. Precisiamo……..un mito che cresce di un gradino sugli altri perchè avvolto di una “simpatia” totalmente disarmante ………… per non parlare poi della tua”aristocratica bellezza”……
    Congratulazioni per la tua borsa di studio! Che adorabile “invenzione” le nonne| Festeggiamo il tutto con questo fresco e squisito dolce che sta già pronto nel frigo. A presto. Ciao a tutti.

  • LE TUE RAGAZZE NON SANNO CHE COSA SI PERDONO NEL VOLER STARE SEMPRE FUORI CASA!
    da te, con questa tua passione, girano sempre delle leccornie fantastiche
    L’adolesenza è anche questo……. aprezzi solo tutto ciò che c’è fuori casa
    goditi le tue piccole

  • natty brava! son sparita per un po’ perchè ero sommersa dagli esami di maturità (quando sei studente di esami ne fai uno, da docente non finiscono più).
    sei sempre la nostra signora della cucina.
    speriamo arrivino anche in irlanda le tue ricette, dove tra poco atterreremo noi…..
    bacioni

  • Fatto! Ho usato il quark al posto del formaggio, ed ho fatto una fresca torta di compleanno per mia cognata: un successone!!!
    Non mi aspettavo che si sentisse così tanto il gusto del limone, un’ottima sorpresa e… udite, udite… il Comandate si è spazzolato la sua fetta (lui che diserta sempre il dolce) con commenti del tipo “ottimo, molto buono, ma questo non l’avevi mai fatto”… se continui, così cara Natalia, mi toccherà venire in pellegrinaggio al tuo santuario… stai facendo miracoli con le tue ricettine.
    Continua così 🙂

  • Natty , per quanto riguarda le” acque non sono troppo tranquille”. Poi ho il mio amatissimo Lucky, un cagnolino che ha raggiunto già sedici anni, amatissimo da tutta la famiglia ed è l’indiscusso “principino “della casa. Sta proprio nel fatto che non parla, non giudica, non si lamenta, non contesta nulla, ti da in cambio solo amore, amore, per non parlare di come ti guarda quando torni a casa e con le zampette di abbraccia….. Ebbene sì…. io lo amo un …….casino- perchè si comporta come un bambino di due/ o tre anni. Non dimentichiamo poi che puo dedicarti a ciò che più ti piace………Torni nel gioco della vita..
    Anche Lucky ha assggiato( solo per questa volta) il tuo dolce e leccandosi i baffi mi ha trasmesso “telepaticamente”:. Ciao Natty Lu

  • @mannu – vi aspettoooooooo!
    @zia lucy – davvero, guai a chi mi tocca il mio Carlo!!! io ti festeggio e tu vieni!
    @marilena – se tanto mi da tanto fra qualche anno (diciamo almeno 10) potrei avere anche troppa gente per casa, vero? aiutooo, poi dovrò cacciare tutti come faceva mia nonna Ida che avendo 9 figli e 27 nipoti alla domenica quando la si andava a trovare ad una certa ora diceva _ beh, adesso andate tutti a casa!!- come la comincio a capire la nonnina!!!
    @chiara – in irlanda??? portami alcune ricette allora, dai, ma sei li con andrea e matteo, buone vacanze, fammi un salutino anche da li . grazie d tutto e bacioni
    @lenny – piacerebbe anche a me averti come ospite cara dolce lenny, chissà….
    @monica – mi fai morire dal ridere, ormai è una sfida : riuscirà monica a far mangiare al suo comandante le preparazioni di natalia? è più difficile dei nostri bambini! ma se questa volta si è leccato i baffi (a proposito ce li ha i baffi?) siamo sulla buona strada!!!!
    @ilaria – belle le vacanze eh! preparati che ti sto coltivando Elisa!!! una vera pestina, però qui le vogliono tutti bene, è str-autonoma va e viene da sola dalle docce, dai giochi e…da casa (argh, quando scappa però) provale vedrai che freschezza e che rapidità di esecuzione!
    @mami – ehi, che bello risentirti! tutto bene? saranno tutti contenti vedrai!
    @lu -non mi convinci, il cagnolino in casa no!!! finche resisto vado avanti così!!! (ti ha pagato Silvia?)

  • Ciao Natalia,vorrei provare questa ricetta ma nn capisco bene il procedimento e dici anche ke ci vuole il miele ma poi nn spieghi quando aggiungerlo…ke dubbi…fammi sapere anche se si può fare con i cornflakes integrali e con il mascarpone xche’ ne o un po’ da smaltire e poi se il composto si può mettere direttamente nelle teglie usa e getta di alluminio…quelle tipo cuki così evito la pellicola.Grazie e buona estate

    • @Valeria Carlucci-scusa il miele lo devi aggiungere con lo zucchero, certo che puoi mettere i cornflakes integrali, il mascarpone sostituiscilo al Philadelphia verrà ancora più buono. certo gli stampini di alluminio usa e getta vanno benissimo.buon lavoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency