Spaghetti senza fuoco. Mi piace fare le magie alle mie piccole!

spaghetti-riso

Prima di parlare di questa curiosa ricetta vorrei aprire una piccola parentesi e condividere, finalmente con voi, una bella soddisfazione che, udite udite, Silvia, la mia primogenita , contestataria mi ha dato in questi giorni.

Dunque, sapete ormai come stiamo affrontando questo periodo adolescenziale,tra turbolenze, rifiuti, musi e comportamenti passivi non se ne vede ancora l’uscita.
Però ogni tanto, la mia Silvietta mi da la possibilità di farmi capire che sotto a quello scudo d’acciaio si nasconde mia figlia, i nostri insegnamenti, il nostro esempio,insomma quello che cerchiamo di trasmettere con tanta fatica, io ed il suo caro papi (non quel papi, ohi, cosa avete pensato….).


In questo periodo ha scelto di fare con alcune sue amiche scout (grazie anche a te Manuela, capo mooolto paziente!!)volontariato ai bambini terremotati dell’Aquila. Ha trascorso i giorni occupandosi di loro, facendoli giocare, mangiare, insomma, regalando momenti di svago e spensieratezza. Adesso è tornata, non ci siamo ancora incontrate, arriverà al mare oggi, ma l’ho sentita carica, soddisfatta, contenta con mille progetti per rivedere quelle persone che si sono così affezionate a loro e che non vedono l’ora di riabbracciare. E’ stato bellissimo sentirla viva, esprimere energia positiva e sapere che mi dovrà raccontare tante cose!!! Mi sono commossa al telefono, e ho cercato di continuare la conversazione mandando giù il “magone”. La mia Silvia ha avuto una conferma importante, aiutare, stare vicino e dare una mano a chi ne ha più bisogno fa bene non solo agli altri ma anche e soprattutto a te stesso. Continua a camminare su questa strada Silvia e sarai un domani una ragazza piena di ricchezze, quelle vere!

Adesso la ricetta, divertente, estiva, magica. Vi ricordate quegli spaghettini cinesi di riso che avevo utilizzato fritti? Vi avevo promesso di utilizzarli ancora no? Ecco qua, basta metterli in ammollo nell’acqua molto calda del rubinetto( io non ho voluto usare il fuoco, sennò che magia è …) e avrete della pasta cotta, pronta per essere condita come più vi piace.

Per rimanere in tema di “senza fuoco” io ne ho fatte due versioni, una con pomodori, avocado, mozzarella stracciata (anche con la stracciatella pugliese deve essere una meraviglia!), mandorle , olio e sale , e un’altra con zucchine crude tagliate a julienne, tonno ed un emulsione di prezzemolo olio e limone (per la mia porzione ho aggiunto anche della cipollina fresca). Per quattro persone ho messo “in ammollo” circa 200gr scarsi di spaghettini fino a quando non si sono ammorbiditi (15 min ) salando l’acqua.

Sono lunghissimi, così prima di condirli li ho tagliati con le forbici da cucina. E’ un’alternativa divertente alla pasta che normalmente consumiamo fredda, anche i condimenti sono tantissimi, ispirati dalla vostra fantasia, capita in vacanza di voler stupire i nostri ospiti con la frase, -Dai, vieni, a pranzo da me, non ti cucino niente, vedrai!!!- Poi invece li farete trovare davanti un bel piatto di spaghetti ma….mica li avete cucinati!!!!!

Vuoi condividere questa ricetta?

avocado, formaggio, frutta, Pasta, riso, senza glutine, spaghetti, verdure


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (13)

  • bèh adesso devo provare questa magia anche io allora!
    trooooppo divertente! e poi ci si impiega un tempo ragionevole per prepararli^_^

    certe cose segnano e la tua piccola porterà nel cuore questa esperienza di vita, sarà un’adulta magnifica, ne sono certa!

  • Ciao Natalia, mi sono imbattuta per caso nel tuo blog e mi voglio subito complimentare per le “magie” che riesci a fare, “nonostante” 4 figlie. La gioia che trasmetti nel fare le cose è così palpabile che è un piacere seguirti. Anch’io sono mamma, da poco più di 21 mesi di Giorgia, spero presto di aumentare il numero di componenti della mia famiglia, magari non ai tuoi livelli, ma di certo ti copierò l’entusiasmo. Il tuo spazio mi dà la carica per affrontare la quotidianità con un sorriso e tante idee da proporre a questa mia piccola peste. Grazie ancora, non ti perderò di vista.

    Sonia

  • Silvia carica e Natalia che si commuove? Più magico di così! Una è la tazza di destra e l’altra la sinistra, diverse ma con la stessa sostanza in comune. Io, da qua assaporo tutto.

  • … ebbene, sappi che io questa ricettina me la sono segnata (anzi, me la sono inviata x mail) e che mi divertirò anche con l’altra con gli spaghetti che mi ero persa…
    … e tu che ne diresti di venire a cena da noi??? se ne hai voglia, passa di qui: http://ilcircolovizioso08.blogspot.com/2009/06/invito-cena-sono-aperte-le-iscrizioni.html
    , ti aspetterò con molto piacere e con un aperitivo pronto per te! (e magari con qualche spaghetto fritto da sgranocchiare…)
    saluti, polepole

  • Ciao Natalia! Io no sono ancora riuscita a trovare gli spaghetti cinesi… gli unici che trovo sono quelli Scotti! Uffa! Appena torno dovrò fare un salto a Roma… magari lì…

    Silvia deve avere dei sentimenti fortissimi sotto a quella scorza… mi ricorda qualcuno… 🙂
    Continua a starle vicino Natalia, deve essere bello vedere una figlia che piano piano “sboccia” per diventare un bellissimo fiore!! Non mollare!!!!!
    Un abbraccio!

  • Complimenti a tua figlia per avere portato un pò di allegria ai bimbi terremotati
    e a te per il bellissimo piatto che hai presentato.
    Sembra un sogno preparare un piatto di pasta senza accendere i fornelli!!
    Ricetta fantastica
    ciao

  • sono comossa pure io!
    sono queste le tappe giuste per la formazione dei nostri zagazzi!!
    Siamo in pieno estate, quindi fa un gran caldo, mangiare un bel piatto di pasta senza fuoco è sicuramente una ricetta vincente!!!
    complimenti bravissima

  • Ciao Natalia, ho trovato molto utile e commovente ciò che tu ci hai raccontato di Silvia, adolescente a 360 gradi…. Sì…..,perchè anche se ho due bimbe piccole …mi rendo conto che all”improvviso ci si sveglia un mattino e……….sono già……….grandi. Ma non importa, adotterò un cucciolo di cane e questo….sarà come ……la pioggia estiva che cade sulla terra arsa dal sole. e porterà gioia a tutto…
    Comunque sia.. mi congratulo per questa idea molto “furba “di cucinare gli spagnetti….Ce li siamo assaporati con molto gusto al pic-nic dell’atro giorno in montagna! Grazie…. Giulia

  • @luby – grazie , speriamo, ci vuole tanta pazienza…. provali, condiscili come credi e vedi che sono divertenti!!
    @Sunflowers – grazie a te dei complimenti e …per quanto riguarda la famiglia, con calma, ci puoi arrivare anche tu! ho visitato il tuo blog sei bravissima, ci manteniamo in contatto, ciao!
    @mannu – questa volta sei di poche parole ma hai detto tutto!!!
    @polepole – si dai, farò di tutto per essere alla vostra cena, concedimi ancora un po’ di tempo, poi vi preparerò qualcosa di buono, una volta tanto solo per grandi!!!!
    @annarita – ciao e buon viaggio!!!
    @elga – non ci pensare!!! goditeli adesso poi… magari i tuoi sarnno tre angioletti!!!
    @barbara – è dura pero!!!
    @mami – si poi senza glutine è anche più digeribele. che si fa da quelle parti? le vacanze le avete cominciate? fammi avere un po’ di notizie dai, aggiornami sulla tua bella famiglia! un bacio
    @marilena – grazie marilena speriamo che vada tutto bene, sai qui con le adolescenti sii vive tutto alla giornata!!!
    @giulia – grazie a te giulia, ma scusa la domanda, ti sei messa d’accordo con le mie figlie a proposito del cane?????

  • Scusa Natalia, sarebbe bello conoscere le tue bambine, ma io abito a Siracusa…e… solo il caso potrebbe farci incontrare………….Ma dimmi……hai forse qualcosa contro i cani? Giulia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency