“Mamma, da dove escono gli spaghetti?”

Dai wurstel e dalle zucchine amore!
Piatto divertente e facilissimo, da quando si torna dalle vacanze e praticamente in frigo non si hanno che poche cose, imbustate o sottovuoto, di quelle “salvalacenadelrientro”.

 Così lunedì nel tardo pomeriggio visto che non ero stanca poiché tutto era filato liscio come l’olio (niente capricci, niente richieste strane,niente urla sotto la doccia, niente stress da cane…) mi sono trovata con pochi ingredienti a voler realizzare una cosa allegra per le bambine, diciamo un premio per la bella giornata che ci hanno permesso di trascorrere il giorno di Pasquetta (a parte il tempo ma per quello loro non c’entravano niente).Così ho accantonato il programma di fare la solita  minestra con il formaggino che  preparo in queste circostanze (oh, anch’io non sono una santa, ma un essere umano mamma come tante di voi!!) e mi sono divertita in cucina, si ho preparato tutto io senza farmi aiutare delle polpettine che giocavano nella loro stanza  beate e tranquille e beh,  come si dice “non svegliare il can che dorme” (è un periodo che mi vengono tutte queste battute con i cani, stranamente!).
Mi ricordavo di aver visto qualcosa di simile in un blog in lingua spagnola dove era stata linkata una mia ricetta tempo fa con foto senza chiedermi il permesso,allora contraccambio il favore, anch’io prendo l’idea (non la ricetta e nemmeno la foto, anche perché non so più risalire a questo blog, ahimè!) per realizzare questo piatto divertente, che ha fatto meravigliare le mie bambine ed è piaciuto tanto anche al papà! Che bambinone!!!! Guardate bene che ho usato wurstel biologici (sempre roba strana è ma almeno ho pochi sensi di colpa)così il piatto tanto malsano non sembra essere.

Bentrovate! Finalmente ci torniamo a sentire perché devo proprio dire che mi siete mancate!

Gli spaghettini würstel e zucchine

3 Porzioni
Facile

Ingredienti

  • 2 würstel grandi
  • 2 zucchine
  • 150/200 gr di spaghettini

­Procedimento

  • Spezzate gli spaghettini a metà, tagliate a rondelle i würstel e le zucchine.
  • Infilate una decina circa di spaghetti da una parte e altrettanto dall’altra della rotella, adagiateli stesi su un piatto fino ad esaurire gli ingredienti.
  • Portate ad ebollizione l’acqua, aggiungete gli spaghetti adagiandoli in modo verticale, si ammorbidiranno subito e scivoleranno tutti con l’aiuto di un cucchiaio nell’acqua.
  • Fate cuocere la pasta, scolate e condite con un filo di olio extravergine di oliva. In questo modo saranno buone anche le zucchine, ve lo garantisco io!!

 

 

Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, Carne, Pasta, verdure, zucchine


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (26)

  • ho letto fino alla fine il post e la ricetta cercando di capire come poteva essere possibile infilare gli spaghetti nelle zucchine.
    Ora ho capitooooo!!!!!
    e stasera riprovo subitissimo!

  • Tra un trattamento e l’altro di Shiatsu, un’occhiatina a TdC.

    Mi mancano i wursteln… questa la faccio domani!

    Qui Shiatsu alla grande, tutte le mie cavie soddisfatte e rilassate 🙂

  • ciao natalia che idea divertente. questa sera voglio stupire dei ragazzetti che ho per casa (non so neanche esattamente quanti, ma mi hanno abituata alle sorprese) e avevo già in programma gli spiedini anti-vicini rumorosi. Faccio anche questo che é facile ma non sembra così si sparge la voce che sono una supermamma in cucina. Cerco una preparazione sfiziosa a base di frutta e sono a posto. Forse una delle tortine, più tardi faccio un ripasso. Domani ti faccio sapere com’é andata, ma mi aspetto un trionfo.
    baci e ancora grazie. Ah, ai bimbi non faro’ vedere come si fa ad infilare gli spaghettini, garantito che domani davanti a scuola qualche mamma si farà avanti

  • @alem – ho creato un po’ di suspense….è trooppooo facile!

    @Robby- avevo messo anche le carote ma se ne sono andate per loro conto ed hanno abbandonato gli soaghetti quidi: BOCCIATE!

    @Monica:) – quand’è che vieni a Roma? ci scapperà il massaggino:):):) Chi li chiama così delle due?

    @nicoletta – se sono molti perderai un po’ più di tempo per la preparazione ma..ne vale la pena! poi fammi sapere i commenti davanti alla scuola, io li adoro!!!!

    @Betty – si, sono una sadica! ciao betty state tutti bene vero? se il ritrovo sarà nel lazio io ci sono eh!!! (ho dato anche la mia preferenza)

    @natalia – non ricordo più la password del mio account di google e di nuovo non riesco a postare nel tuo blog, devo fare un grande sforzo di memoria oppure aspettare di sognare la parola a letto mentre dormo, che strano , non scherzo, delle volte mi capita di ritrovare le cose o ricordare cose dimenticate nel sonno. forse qualcuno che mi vuole bene e che mi segue da qualche parte mi vuole aiutare! E’ bellissimo, vado a letto domandandomi chissa? poi la mattina ripensandoci mi viene in mente!!! Però solo ogni tanto e per certe cose, quindi mi rimetto nella mente altrui…bacioni e incontriamoci!!!!

  • Incredibile!! Monica mi aveva parlato del tuo blog… e vedendo i suoi risultati mi ha incuriosito … sei/siete bravissime…inizierò a seguirvi!!!! :))
    Chissà che anche i miei cuccioli inizieranno a mangiare meglio e con più fantasia :)))

  • Chiedo a Vittorio cosa ne pensa di questo piatto, legge il titolo facendo l’imitazione dell’Elisa, non in modo affettuoso ma da cugino di terza media che ha appena messo il fisso (apparecchio) sopra e sotto. Vittorio, che si è divertito a “torturare” le piccole nella nostre breve ma bellissima vacanza romana. “Elisa dai basta”, “Elisa non mi stare addosso”, “Elisa smettila”, “Elisa vattene” e lei, due leccate a cuore in fronte, una signora fronte, quando lui finge di dormire sul divano per non essere coinvolto oltre, gli si avvicina all’orecchio e sussurra “Vittorio sei bello come la luna”.

    Elisa forever

  • Per la raccolta di insalate e frutta: rucola, pera, pecorino in scaglie… condire con olio, sale, pepe e succo di limone… io però preferisco un po’ di aceto balsamico o di mele!
    Che ne dici Natalia???
    Alle bambine non l’ho ancora mai fatta (la rucola mi sembra un po’ troppo) ma quando ero single, l’ho proposta spesso alle cene, con gran successo.
    Vado a buttare gli spaghettini… e vedremo che dicono Chiara, Anna e Teresa!

  • allora Natalia, sono a rapporto. On duty come dicono i militari. Sai bene che i bimbi di otto anni non sano mai nulla di cose fondamentali tipo compiti da fare, materie del giorno dopo, scarpe che non si trovano ecc. Quando pero’ si incuriosiscono é un’altra musica, attenti e vigili che neanche una faina. Ieri sera ho fatto il botto, gli spaghettini infilati sono venuti benissimo e ho fatto anche la tortina coreografica, quella a scacchi per la festa del papa’ con tanti frutti di bosco colorati. Oggi fuori da scuola le mamme sapevano già tutto, e ce ne sono due precisine precisine che te le raccomando! Ma cos’era, ma come si fanno, hai la ricetta, i bimbi hanno detto che era tutto buonissimo, ah non sapevo che fossi così brava in cucina (grazie eh!). Io molto gentile e gonfia come un tacchino. Ma sì, un paio di ricettine veloci veloci (io però ci ho messo un po’), i bimbi erano così bravi (falso) c o n t i n u a

  • Le mamme mie amiche mi hanno chiesto ”sei mica stata su tempodicottura?” Questi sono i tuoi posti Natalia, mica posso avere l’esclusiva, e un bel po’ di pubblicità l’ho fatta anche io. Pero’ alle precisine per ora ancora no che mi godo qualche giorno di gloria. Le mie amiche si sono impegnate al silenzio almeno fino a maggio. Mi sento perfida, ma vabbé per una volta se po’ fa’. Ah, mi é stata chiesta la ricetta, che ho diligentemente copiato e distribuito, anche a Letizia che mi conosce bene e ti legge ”Nico lascia perdere va’ che la guardo sul blog”. Ok Leti, mi sono fatta prendere la mano. Ovviamente svelero’ a breve la fonte, promesso. Allora, che allieve hai? Dio mio mi sono divertita in cucina……. baci

  • Geniali! Semplicemente geniali! Hai fatto bene a non prendere la foto, scommetto che non poteva competere con la tua!!! Grande Natalia… li faccio direttamente per stasera… sai che sorpresa per Gaia e il papà! Bravissima, e grazie per l’idea!

  • @Glu.fri – attendo tue novità, in tutti i sensi ho visto che sei tra quelli del Cavoletto!!! huau lo dico io adesso…baci

    @Adele – ciao e benvenuta nel nostro clan, fai attenzione però perchè tempodicottura cattura e non molla più, eh, eh,eh!

    @Mannu – lo so che vitti è un mio estimatore di fiducia e lo ringrazio anche qui per la pazienza che ha avuto con le due cuginette pestifere. tanto vitti tranquillo, sono gli ultimi colpi anche per te, dopo farai come tuo fratello, che con gli ormoni a mille nota solo le cuginette di un metro e settanta: Chiamalo scemo!!! ciao anche a te Carlo e conquistale tutte!!!

    @VAleria – mi era piaciuto subito, divertente, semplice mette davvero allegria!

    @Monica:) – io adoro la pera, la rucola e il pecorino, mhmmm buonissima! con le mie piccole la rucola non va tanto daccordo però, ma si può mettere un insalatina più delicata!
    i tuoi spaghetti li ho visti su fb, e sono molto più belli dei miei! sono molto contenta, l’allieva ha superato la maestra, ma devo dire che l’allieva è una gran secchiona!!!!

    @nicoletta – Fantastico nico, ce l’abbiamo fatta! ma mi sa che anche tu sei da mettere nella squadra delle allieve secchione e diligenti eh! quante ricette hai già fatto? grazie per la pubblicità al blog, di questi tempi ce n’è bisogno, per avere sempre più stimoli ed idee. e grazie per il bellissimo resoconto, come al solito nico è bello leggerti, scrivi con una leggerezza e immediatezza veramente piacevoli!!! (ammazza oh, sono diventata anche una critica letteraria…tsè in barba di chi ritiene questo blog semplicemente un posto di ricette, qui abbiamo scrittori signori, anzi scrittrici vere!!!)

    @barbara -veloce e semplice, mi sembra di essere il Renatone (quel cuoco corpulento che c’è alla Prva del cuoco) che fa sempre ricette “semplici semplici”. sai cosa dicono,laggiù? che è quello che ha più fans in assoluto, semplice semplice no?!?

  • Ciao Natalia, scusami ma stasera mi sento più lenta del solito nel capire l’esecuzione della ricetta, non ho capito una cosa: ma gli spaghetti entrano attraverso la zucchina ed escono, oppure ne metti alcuni “infilzati” da una parte della zuchina e altri dall’altra parte?
    So che è un dubbio scemo, ma mi andava di chiedertelo lo stesso, abbi pazienza, buona serata, Cecilia.

  • @adele – sono contenta..veloce come la luce!!!

    @Kristina – ho visto il tuo post, bellissimo e grazie per aver dato un’indicazione in più: il fatto di infilare gli spaghetti interi da parta a parte . io li avevo spezzati perchè pensavo che non si cuocessero bene all’interno della zucchina o del wurstel inveci tu mi dimostri che è perfetto ed anche più veloce! grazie

    @Cecilia – io li avevo messi un po’ di qua e un po’ di la, ma Kristina (vedi commento sopra) mi ha dimostrato che è molto più pratico e veloce infilarli da parte a parte. quindi a te la scelta che ovviamente sarà quella che opterò anch’io per la prossima volta, quella di kristina conviene!!!

  • Io non avevo capito la sottigliezza di infilare gli spaghetti un po’ di qua e un po’ di là (e quando mai capisco le sottigliezze io!!!)…. ho preso la zucchina e ci ho infilato 5 spaghetti e all’altra estremità una rondella di wurst.
    Tagliarli a metà eviterebbe ad Anna di lavarsi la faccia con l’olio d’oliva che uso per condirli, ma toglierebbe anche tutto il divertimento!
    Li ho fatti con spaghetti che cuociono in 11minuti ed ho tagliato verdura e wurste a tucchi un po’ più grossi… se può servire il suggerimento.

  • @elisabetta – ciao, sai che non sono riuscita ad entrare nel link del forum, comunque mi fa piacere che sia andata dopotutto bee. a proposito che che pasticcio hai combinato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency