Sigarette, quelle buone però! …e la storia continua.

Si la storia continua, anche se in tarda serata, oggi abbiamo avuto una precedenza in famiglia: il nostro cagnone ha avuto un intervento, l’ho accompagnato dal veterinario, seguito, coccolato, e riportato a casa, chi mi conosce non l ‘avrebbe mai detto e anche questo è il bello della vita!!

Allora ero rimasta che Angela e le sue sorelle decidono di pubblicare il libro. E ancora di più lasciano a me la scelta e la libertà totale di impostare il lavoro. All’inizio mi sono sentita trascurata, ma era solo la mia ignoranza dopo invece ho apprezzato molto questa decisione, è stato un forte segno di rispetto stima e considerazione del mio lavoro. Molte case editrici , si appropriano delle ricette e l’autore viene completamente estromesso dalle decisioni in merito, non può scegliere nulla e deve mettersi completamente nelle loro mani.

Però mi son detta “ adesso che faccio ? “ Io non ho mai scritto un vero libro, si è vero le idee, le ricette non mancano , scrivere nel blog, sono a casa mia, posso prendere decisioni e libertà. Ma un libro, che magari prenderà posto nelle case delle persone, troverà spazio nelle loro librerie nelle cucine negli scaffali….Aiutooo che cosa impegnativa, che responsabilità, penso davvero di farcela? Da sola mai! Devo chiamare i rinforzi .

Allora alle mie figlie chiedo di selezionare le foto e le ricette, le piccole sono contente, le grandi non ne sono molto convinte ma ci provano. Comincia la scelta, all’inizio c’è confusione, disaccordo e discussione. Qualcuno molla , altri vanno avanti e raggiungiamo un accordo. Poi ci vuole il suo aiuto, chiedo consiglio e collaborazione alla persona che mi sostiene da sempre, soprattutto da quando è iniziata la mia avventura qui nel blog, a mia sorella, la Mannu. E’ lei la mente della famiglia, la lettrice, la scrittrice, l’intellettuale, la sensibile, la lungimirante….(non ti mettere a piangere ti prego!) Le chiedo praticamente tutto, di impostare il lavoro , di correggerlo, di andare avanti e indietro dalla casa Editrice, di parlare con il grafico di prendere decisioni al mio posto…e ora anche di andarlo a promuovere nelle librerie di Sassuolo…Forse le ho chiesto troppo?

A proposito Ricette x gioco 😉 che ha le dimensioni di un libro tascabile (12x19cm) ha una bella copertina plastificata è stampato a Modena, ed è stata usata una carta rigorosamente italiana, la mat satin Burgo R400, insomma roba buona (Forza Italia!!), che durerà nel tempo e che potrete trasportare dovunque andrete senza nessun timore di rovinarlo, i libri vanno usati e goduti, prestati e regalati.
Penso ,senza alcun dubbio, che la Casa Editrice abbia fatto davvero un ottimo lavoro! Grazie!

Ma La ricetta? Ah già è vero , la ricetta è veloce, come avete capito cucino in questi giorni in base al tempo e alle scorte che ho nel freezer. Ma anche questa volta ho fatto centro, è piaciuta a tutte, golosa, pratica, ve la consiglio anche in tema di serate “mondiali di calcio” davanti alla tv. I vostri ragazzi la apprezzeranno senza perdersi un tiro di palla…

Sigari di tortillas

3 Persone
Facile
7 minuti

Ingredienti

  • 100 g di carne macinata
  • 50 g una falda di peperone
  • 1 cipolla fresca
  • 3-4 pomodorini maturi ma belli sodi
  • 70 gr di formaggio (io ho usato il gouda)
  • 3 tortillas
  • olio extravergine qb

­Procedimento

  • Tagliate la cipolla e il peperone, versate le verdure in una padella con un po' di olio e fatele leggermente insaporire, aggiungete la carne macinata, salate e cuocete fino a quando la carne non sarà cotta e avrà perso il liquido.
  • Unite i pomodorini tagliati e cuocete solo per alcuni minuti le verdure devono rimanere croccanti.
  • Prendete una tortillas, tagliarla a metà,conditela con un po' di olio, farcitela con la carne e le verdure, stendete un po' di formaggio grattugiato con una grattugia con i fori grossi, arrotolate dalla parte tonda e stringete bene.
  • Ora avete due possibilità tutte e due testate, spennellate la sigaretta con un po' di olio anche esternamente poi o le mettete nel forno caldo a 180° per circa 7 minuti oppure le mettete a scaldare in una padella con il fondo antiaderente girandole per farle cuocere da tutte le parti.

Note

Una mia amica mi ha anche suggerito la cottura sulla griglia del barbecue potrebbe essere un'altra idea! (nella foto vedete la differente cottura, quelle in padella sono quelle con le strisce marroni uniformi sulla sinistra).
Vuoi condividere questa ricetta?

Carne, peperone, Ricette veloci, tortillas, verdure


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (15)

  • WOW, che figata! Che figata tutto:la storia (per poico la lacrimuccia la faccio io…), la tua famiglia, il libro (non vedo l´ora di averlo tra le mani) e la ricetta.
    Ma soprattutto tu: MITICA!!!

  • Ti ho “aspettata “oggi”…;-)….ecco dov’eri finita!
    Questa storia si fa sempre più avvincente,Mi PiACE TANTO!!!non vedo l’ora di avere il libro!!!
    Un abbraccio!!!

  • ciao! complimentoni! comprerò sicuramente il libro, perchè devo assolutamente memorizzare e imparare a memoria le tue favolose ricette, proprio come questa, che in effetti è perfetta davanti a una partita dei mondiali….

  • mi piace moltissimo questa idea delle “.sigarette ripiene buone”! è decisamente un cibo giovane, da consumare veloce, mentre si guarda la TV, o seduti su una panchina in giardino, comunque sia senza bisogno di apparecchiare la tavola! complimenti per l’imminente uscita del tuo attesissimo libro di ricette.
    a presto

  • Ora , quella che piange davvero sono io….vi assicuro che incontrare Natalia a “27 anni di distanza “sulla scalinata di trinità dei monti è stato un momento davvero indimenticabile. Ed è da queste cose che capisci che i “compagni di scuola” rimangono i “compagni di una vita”, quelli con cui anche se non hai scambiato neanche una parola per decenni sai che ti parlano e ti ricordano come quando eri davvero TU, e non quello che la vita spesso ci porta a diventare o peggio ancora a dover essere…Lei è DAVVERO sempre uguale, un vulcano di idee e di entusiasmo , sempre con i suoi biondi riccioli(un pò più corti ,come la nostra “giovanissima età “impone) ma sopratutto con quella parlantina sciolta e trascinante che t’incanta……..ricordo professori di filosofia “incantati”…forse un pochino anche dal decoltè….
    Comunque Natalia , grazie a te di avermi cercato, e di avere dato alle mie sorelle ed a me l’opportunità di cimentarci in un mondo nuovo, fatto di cibo, gioco e colore
    Speriamo che questo salto ” dalla scuola dei Carracci” alla tua bellissima ” scuola di cucina e vita ” porti tanta fortuna ad entrambi . Ti abbraccio forte.
    Angela

  • @Monica – tu sei un mito amica mia:) grazie e torna presto!!!

    @Mannu – che ne dici adesso della ricetta? falla con la carne del papà è buonissima!!!

    @Chiara – grazie, eh, non mi faccio mancare niente, no, no!!!

    @alem – sono storie leggere, ma belle che portano ottimismo e positività. insomma vanno a finire bene!!

    @maetta – allora il libro c’è già, a Modena, per acquistarlo on line bisogna aspettare lunedì-. per l’autografo, beh, ci potremmo organizzare….ma dai!!!

    @annarita- sto cercando anche dei punti vendita qui a Roma, ti terrò informata, a meno che tu non abbia qualche idea da darmi?

    @Cleare – a chi lo dici, anche a me piace un sacco, come potrei altrimenti?

    @Milena – si lo credo anch’io!

    @Chiara- ciaoo, ma non ti è arrivata la mia mail dove ti annunciavo questo avvenimento? da venerdì (domani)lo potrete comprare con il bonifico da lunedì con la carta di credito. a presto

    @taced – grazie, grazie mille!

    @lucy- buonissime, ci siamo anche leccate le dita!!!! altro che piatti e tovaglie, perfette! grazie lucy ti sento molto vicina!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency