• Home
  • Primi
  • Progetti, sogni, incontri e… ricetta!

Progetti, sogni, incontri e… ricetta!

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Primi.

Cucino da una vita, come tante di voi del resto, ma questa passione pian piano si era trasformata in una piccola professione. Preparavo feste per bambini, poi sono passata a pranzi e cene, poi ho iniziato a trasmettere quello che sapevo insegnando in giro per le cucine di Roma. Poi è arrivato un bel progetto, quello in cui credevo e ho chiesto aiuto a mio marito, una scuola di cucina dove l’intento era quello di mettere insieme ingredienti e ricette ma anche far nascere amicizie, condivisioni passioni. Partiamo, si, perché in questa idea non ero sola ma con una “amica” che voleva anche lei investire in questo sogno. Poi, poi….le amicizie spesso non sono quello che sembrano, soprattutto quanto ci sono interessi economici e non si condividono più gli stessi progetti.
Ma si va avanti. Si cambia pagina; era nata Elisa, la mia quarta figlia, un altro dono meraviglioso.
Ecco l’idea di scrivere le mie ricette, quelle che da una vita avevo amato di più e avevo dedicato alle persone a me più care, le mie figlie. Nasce con questo sentimento forte d’amore il progetto del blog, per promuovere un’idea, già scritta e progettata, di un libro di ricette per bambini. Ci prendo gusto, mi piace molto, mi diverte, mi rilassa e diventa la mia isola felice.

Il mondo dell’editoria è un mondo a me sconosciuto, mando curriculum, copie, scritti a tutti, tutte le case Editrici che mi passano per la testa, ma niente, nessuna risposta, eppure il mio blog piace e questo fatto mi incoraggia molto così decido di continuare.
Nel frattempo arriva la mia partecipazione alla trasmissione televisiva, dico,” bene, forse ce la faccio con il libro”… Riscrivo e mando curriculum aggiornati, ma….niente.” Forse sbaglio qualcosa!”
Penso di rivolgermi a qualcuno del settore per avere indicazioni e suggerimenti. Avevo una cara amica e compagna di classe proprietaria di un Poligrafico a Modena, decido di rivolgermi a lei per un consiglio su fb.

Intanto è stato bellissimo risentirci, poi Angela capita a Roma proprio in quel weekend, decidiamo così di incontrarci.
E’ sempre uguale, bella, bionda ed elegante. Io le parlo del progetto, ci metto tutto il mio entusiasmo, lei mi racconta un po’ come vanno le cose e ci lasciamo con l’idea di risentirci presto. Sulla gradinata di Trinità dei Monti il tramonto accompagna la nostra chiacchierata.
Ci risentiamo dopo qualche giorno e, cosa che non sapevo, anche loro hanno una casa Editrice (che vergogna) antichissima, infatti nasce a Modena 1899 come una delle prime realtà industriali della stampa e dell’editoria. Si occupano prevalentemente di creazione grafica e stampe di volumi fotografici, d’arte e antiquariato ma a volte decidono anche di stampare “fuori etichetta”.
Angela la mia amica, lavora con le sue due sorelle, alle quali ha proposto e descritto dopo il nostro incontro il mio progetto. Tutte e tre, mamme di figli più o meno grandi comprerebbero il mio libro. Così decidono, vogliono portare avanti la mia idea!
E il mio sogno si realizza!

Ora non è che posso fare solo chiacchiere nel mio blog, il resto della storia se vorrete seguirla, la troverete  nelle prossime pagine.  Così, poiché ci siamo intrattenute un po’ troppo, io a scrivere e voi a leggere, la ricetta di oggi è super veloce, ma, credetemi, fantastica.
Fresca, saporita e da fare e da rifare, magari potete aggiungerci altri ingredienti, per esempio ci vedrei benissimo un bel avocado maturo, con una macinata di pepe per i grandi. Ma intanto preparatela così sarà una piacevole sorpresa anche per voi come lo è stata per le mie bambine.

Spaghetti estivi al limone

4 Persone
Facile

Ingredienti

  • 300 g di spaghetti
  • 250-300 g pomodori perini maturi
  • 1 limone bio
  • aglio
  • olio
  • 50 g di pinoli
  • basilico
  • peperoncino per il papà

­Procedimento

  • Mettete su l'acqua per la pasta.
  • Tostate i pinoli in una padellina, toglieteli e mettete olio e aglio ad insaporire a fiamma bassa.
  • Togliete dal fuoco, aggiungete il succo di un limone bio.
  • Cuocete la pasta, sminuzzate 8-10 foglie di basilico, grattugiate la scorza di mezzo limone e tagliate i pomodori a pezzetti.
  • Togliete la pasta al dente, passatela nella padella con l'olio, aglio e succo di limone, aggiungete se serve un po' di acqua di cottura.
  • Fuori dal fuoco versate i pomodori, la buccia di limone, e il basilico, mescolate bene e servite tiepidi o anche a temperatura ambiente.

Note

È la pasta che ci vuole per queste prime calure estive!
Vuoi condividere questa ricetta?

estate, limone, Pasta, Ricette light, Ricette veloci, verdure


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (19)

  • Nati…….non devi dire che scrivi troppo e noi perdiamo troppo tempo a leggerti…….guai a definirlo tempo perso!
    a me piace così tanto leggerti!
    e poi……sapere come si è realizzato un sogno……è bellissimo!
    un abbraccio amica mia!

  • Buona questa fresca pasta estiva… ma per una settimana io mi godo la cucina del mio bravo zietto: italiana di base con contaminazioni tedesche e molta fantasia… Natalia, ti piacerebbe mio zio.
    Per ora faccio incetta di ricette: ho giá in saccoccia quella di un ottima torta (non sono diventata ignorante, sulla tastiera tedesca non trovo l apostrofo), le mie figlie aspettano il suo minestrone speciale e la minestra del re!
    E io???
    Beh, io non vedo l ora di fiondarmi in qualche imbiss e fare incetta di porcherie krukke e poi una puntatina in un favoloso ristorante turco di una cara amica e poi pommes come se piovesse!!!

    Pio quando torno mi impegno a fare le ricette sane e buone di TdC: promesso!
    Un abbraccio alla super donna, super mamma, super blogger e super… fantastica!

    p.s. ma quanto sei diplomatica? “amica”

  • che bello leggere e conoscere il percorso che ti ha portato a realizzare il tuo sogno….grazie per come ti racconti, per la passione che metti nelle tue ricette nel tuo blog!!
    Io mi sono permessa di segnalare la prossima uscita del tuo libro alla mia libreria di fiducia che è specializzata in libri per bambini, mi piace l’idea che ci siano dei fili che mettono in contatto diverse realtà…..io ci provo sempre!!!

  • Sono proprio contenta per te ! Che sei riuscita a realizzare il tuo sogno. L’importante è non smettere mai di crederci e alla fine i sogni si avverano !! Ma quando esce questo libro ? Così me lo compro subito e lo regalo a tutte le mie amiche…..

  • Bella storia, freschissima ricetta! Non uso il limone, ma pomodori, pinoli e basilico vanno anche a casa mia, con l’aggiunta di una bella dose di bottarga… Bacioni e a presto! Lucia

  • Aria nuova tira qui a TdC: sono felice per te mia cara! Come dice Manu, la carta è tutt’altra cosa: la sfogli ovunque, anche in piedi mentre aspetti il tram o sulla spiaggia sotto l’ombrellone …
    E’ un’amica fidata, come lo sei tu che sei autrice di queste belle pagine, piene di idee e colori.
    Bravissima :))
    Era un passo dovuto e ti auguro che sia il primo di una lunga serie!

  • leggo la premessa senza pormi il problema che sia troppo lunga e leggom che TU la consideri lunga.
    strano, io non me ne ero accorta.
    🙂
    sai cosa? le ferite delle amiche che poi smettono di esserlo (e magari non lo sono mai state) sono quelle che più ci riempiono di amaro e rimpianti.
    anche io ne posso parlare purtroppo.
    il limone associato al pomodoro l’ho già mangiato in un noto ristorante romano ed è buonissimo

  • Tutti gli imbocca al lupo del mondo Natalia! Perché mi piace il tuo blog, perché credi in quello che fai, per l’allegria che trasmetti. Vuoi un esempio attuale attuale? Avremmo dovuto gia’ essere al mare, siamo qui perche’ Isabella ha la broncopolmonite, e non é la prima non la seconda non la terza ma l’ennesima volta….. E di nuovo non la diagnosticano all’inizio, sono io che me ne accorgo, mi danno della stressata io prendo e vado a Verona da un grande grande medico che la conosce bene… Avevo ragione come una moderna Cassandra, avrei voluto avere torto come un piu’ simpatico Fracchia, pero’ ora sta guarendo. E le punture gliele faccio io, non avrei mai pensato ma la tranquillizza e si deve essere madri fino in fondo. Morale ???? Piu’ d’una: A) crescera’ e andra’ sempre meglio B) viva noi mamme stanche e strapazzate che siamo lì quando serve C) viva la Nati e tempo di cottura e la Mannu e tutte voi perche’ mentre scrivo so gia’ che quando mi leggerete mi manderete un buffetto affettuoso e un incoraggiamento.
    GRAZIE e ciao

  • infatti Nico, non ti ho visto alla riunione dei genitori! Ecco perchè.
    Dai Isabella, incavolati con la bronchite, dille di lasciarti in pace e di non rompere più!!
    Tutto come hai detto, dai Nico, il più è fatto!

  • @mannu – quante delle nostre vite potrebbero essere romanzi?più parlo con le persone più mi accorgo che ce ne sarebbe roba da scrivere!!! davvero il musetto di Elisa li batte tutti è per questo che cerco di fotografarlo sempre 🙂

    @maetta – grazie, sono passata anche da te ed ho visto delle ottime preparazioni, soprattutto quella pasta fritta che ora non ricordo più come si chiama, ma assomigli molto al nostro gnocco fritto. mi piace condividere con le mie amiche di tempodicottura la mia storia e le mie vicessitudini, mi scarica e mi appaga nello stesso tempo.

    @Monica:) – le persone arrabbiate e deluse non piacciono a nessuno .meglio cercare di guardare avanti e dimostrare che si può…fare anche meglio! Dai , dai, porta a casa un po’ di ricette poi sotto sotto me le passi, vuoi bene tu alla tua “amica” di tempodicottura vero???

    @Loredana brianza – ma grazie a te del sostegno fortissimo che ricevo. la tua iniziativa è perfetta, facessero tutte così non avrei più nessun problema di distribuzione:). Potresti dire a questa libreria che se vuole avere il libro da vendere può contattare dopo mercoledì (giorno in cui il libro sarà ufficialmente pronto per essere messo in commercio)la Casa Editrice Artioli di modena. Avrà tutte le indicazioni e le modalità necessarie per questo tipo di acquisto (sconti per la vendità etc…) grazie Loredana sei davvero un tesoro. Dopo di chè se ci dovesse essere un acquisto io provvederò a segnalarlo come punto vendita qui sul blog per la tua zona!!! Magari si spargesse un po’ la voce!!! sono anche disposta a fare presentazioni con piccoli laboratori che vedono finalmente mamme e bimbi in azione, su, su diamoci da fare tutti prendete esempio da Loredana!

    @natalia : sarai tra le prime vero? ti mando una mail più tardi!!!

    @Beatrice- wow che bella premessa!!! mi sono sentita un po’ responsabile verso la casa editrice. decidere di vendere il libro on line per mantenere il costo basso è una mossa un po’ azzardata! però volevo renderelo disponibile alle tasche di tutti, mi piace l’idea di essere un utile ispirazione anche cartacea. sarà in vendita da mercoledì on line presso il sito della casa editrice Artioli di Modena, al modico costo di 10 euro. saranno praticati prezzi favorevoli per numeri maggiori di libri acquistati, come dire, “bisogna approfittarne subito!!!”

    @lucia – ci credi che anche io non amo affatto il gusto del limone? incredibile vero? ma in questa preparazione dona un tocco di freschezza in pù senza togliere o cnfondere i sapoi…io se fossi in te quasi quasi la proverei:)

    @Milena – che belle queste tue parole, mi fanno sentire più tranquilla!!! quando ho amiche contente mi piace condividere sinceramente la loro gioia e in queste parole riconosco quel mio piacere!!! grazie milena, davvero grazie ancora!! Sto cercando dei punti vendita dalle tue parti, ho chiesto la collaborazione anche di mia nipote che vive a Crotone, speriamo esca qualche novità in proposito!!!

    @enza – è vero! ne abbiamo anche già parlato e anche se la mannu mi dice di non pensarci più e non nominare nemmeno quel fatto a volte cio ricado, forse lo faccio per liberarmene completamente, chissa? pensavo che l’abbinamento del limone e pomodoro fosse una vera schifezza , io non amo il gusto del limone, ma invece è stata davvero una piacevole sorpresa, con l’aglio e l’olio si ottiene una cremina emulsionata buonissima!!! aspetto quelle notizie!

    @Nico – hai ragione, la prima cosa che ho pensato leggendoti è stata quella di tifare per voi! riuscire a fare le punture alla propria bambina credimi non è da tutti, conosco colleghi di mio marito che non ce la fanno e vanno da altri medici per far compiere questo gesto ….La tua bimba invece ha capito che la mamma cercherà di non farle male, che le vuole bene, che le starà sempre vicino per combattere ogni sua battaglia! brava Nico apprezzo il tuo coraggio e la tua forza inesauribile e anche il tuo “sesto senso” che ti fa prendere decisioni immediate! che dire rimettetevi presto che il mare vi sta aspettando!!!! ps, ma ti porterai il pc vero?

  • Che bello sembra quasi una favola…una favole per bambine grandi…Grazie, quasi quasi non ci stavo piu’ credendo ai lieti fini…E adesso cerco il libro on line…!Ah se vuoi tradurlo in spagnolo….sono qui…(anche solo per divertirci eh..)

  • @mannu grazie! Isabella si é appunto incavolta con la polmonite, con il pneumologo, con mamma fratello ecc. ecc., che é poi nel suo stile. E che a dire il vero sta sortendo come al solito l’effetto voluto. E’ una specie di piccola superdonna, Dio che fibra la mia ragazza! Baci.

    @ Natalia, se sapessi che bene mi fa frequentare il tuo blog. Impariamo a nutrire in modi nuovi e divertenti, e ci nutriamo anche noi. E mica solo di manicaretti, eh no! Le tue parole mi rinfrescano, mi curano, mi sostengono. Stiamo meglio, Isa come al solito si riprende prima della mamma che fa un salto a ogni colpo di tosse, e che continuera’ a farlo per un mese circa (ormai conosco i mie tempi). Pero’ sì, la paura non mi blocca, sono mamma e mi fa andare ai 10.000. Ancora grazie, é un piccolo irrinunciabile privilegio passare di qui.

  • Complimenti per come sei riuscita a realizzare un tuo sogno. Dicon uno perchè sono sicura che sei un vulcano e chisssà quanti altri ne realizzerai!

    Io comunque… stavolta ho provato la ricetta (per una volta è veramente facile e avevo tutti gli ingredienti meno il basilico) ed è vero che è OTTIMA! Diventerà la nuova pasta veloce di casa mia, secondo me è buona anche solo aglio/olio/ peperoncino e limone…..!!

  • brava natti non vedo l’ora di avere tra le mani il tuo libro
    una buona notizia anche da parte mia è nato tommaso ! tutto bene e siamo a quota 8 bacioni a tutti

  • Ora , quella che piange davvero sono io….vi assicuro che incontrare Natalia a “27 anni di distanza “sulla scalinata di trinità dei monti è stato un momento davvero indimenticabile. Ed è da queste cose che capisci che i “compagni di scuola” rimangono i “compagni di una vita”, quelli con cui anche se non hai scambiato neanche una parola per decenni sai che ti parlano e ti ricordano come quando eri davvero TU, e non quello che la vita spesso ci porta a diventare o peggio ancora a dover essere…Lei è DAVVERO sempre uguale, un vulcano di idee e di entusiasmo , sempre con i suoi biondi riccioli(un pò più corti ,come la nostra “giovanissima età “impone) ma sopratutto con quella parlantina sciolta e trascinante che t’incanta……..ricordo professori di filosofia “incantati”…forse un pochino anche dal decoltè….
    Comunque Natalia , grazie a te di avermi cercato, e di avere dato alle mie sorelle ed a me l’opportunità di cimentarci in un mondo nuovo, fatto di cibo, gioco e colore
    Speriamo che questo salto ” dalla scuola dei Carracci” alla tua bellissima ” scuola di cucina e vita ” porti tanta fortuna ad entrambi . Ti abbraccio forte.
    Angela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency