panna cotta al limone

Panna cotta al limone, solo questo riesco a preparare e solo per voi:)

Che giornate ragazzi, capitano a tutti e questo mi conforta ma ieri ho avuto l’ennesima “botta”. Nel weekend ne ho approfittato per mettere a posto gli armadi delle bimbe e mi sono accorta che: non ci sono più calzini uguali, sono tutti spaiati e sparsi qua e la per casa, Laura è cresciuta talmente tanto che le magliette bianche della scuola le sono diventate dei top, per non parlare delle scarpe: ne riescono a mettere solo un paio e ovviamente da ginnastica e del  dentino di Laura che  è ancora più storto e oggi il dentista mi ammazzerà, dovevo andare al controllo un mese fa 🙁

Mi è sfuggita la gestione di casa, mentre ero tutta intenta a preparare le ricette del libro qui c’è stata una rivoluzione, ecco come faccio ad occuparmi di tante cose, qualcuna va storta, e mi sembra una giusta conseguenza tenendo conto della mole di lavoro del quale puntualmente dobbiamo occuparci.

Non si può far tutto, in certi momenti occorre fare delle scelte se ti va bene, e in certi casi  non riesci a fare nemmeno quelle.

In tutto questo caos ho voluto preparare qualcosa che potessi poi fotografare e mettere nel blog per voi, qualcosa di estremamente veloce, da fare proprio quando come me vi capiterà di trovarvi in questi momenti stressanti ma avete comunque voglia di fare qualche coccola ai vostri cari, di corsa senza avere nemmeno il tempo di pensarci due volte la panna cotta è quello che fa per noi.

Io non la faccio spesso , ma com’è buona…ecco perchè! Soprattutto aromatizzata al limone come la mia, sarà piacevole e fresca e se poi l’accompagnate con una buona confettura sempre al limone, sarà la fine del mondo!

Ci si vede e presto!

panna cotta al limone

Panna cotta al limone

8 Porzioni
Facile

Ingredienti

  • 500 ml di panna fresca
  • un limone (la sua buccia e le fette, se volete, da caramellare)
  • 80/100 g di zucchero
  • 6 g di gelatina

­Procedimento

  • Ammollate la gelatina in acqua fredda.
  • Scaldate la panna con lo zucchero (potete variare la sua quantità in base al vostro gusto)e la buccia di un limone (lasciatela intera così poi la potrete togliere meglio).
  • Prima che raggiunga il bollore spegnete la fiamma, unite la gelatina strizzata bene e mescolate.
  • Dividete il composto in ciotoline e mettete a raffreddare per almeno un paio di ore in frigorifero. per sformarle mettete le ciotoline al contrario sotto il getto di acqua calda o anche semplicemente immergetele senza fare entrare acqua nella crema, in acqua calda per pochi secondi.
  • Se volete preparare la salsina al limone mettete 50/80g di zucchero con un cucchiaio di acqua a scaldare, unite alcuni spicchi di limone tagliati a vivo, lasciate che lo zucchero si caramelli leggermente e unite il restante succo di limone, fate andare ancora un po' fino alla consistenza desiderata (fate cadere una goccia di composto su un piattino e vedete come “corre”) più fate cuocere più la vostra salsa si addensa.

 

Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, frutta, merenda, senza glutine


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (13)

  • La panna cotta è davvero un must! Io di recente, sotto l’influsso di una tua precedente ricetta ( ora non ricordo quale 🙂 ), l’ho preparata con l’agar agar e mi ha soddisfatto, era il primo tentativo con questo addensante! Terrò presente anche la tua versione, soprattutto la salsina! Io di solito uso una marmellata fatta da me! Tieni duro, vedrai che i risultati ti ripagheranno delle fatiche!
    Bye e Baci!

  • Ciao Natalia, quanto mi sei mancata! Ho avuto un periodo molto complicato e neanche un secondo da dedicare a me stessa…o alle amiche come te! Le cose sembrano cominciare ad andare meglio, incrociamo le dita, così magari presto riusciro’ a rimettermi ai fornelli.
    Ora vado a spulciarmi tutte le ricettine che mi sno persa in queste settimane. Un caro saluto a tutta la tua meravigliosa famiglia (goditela piu’ che puoi!!)

  • Io semplicemente l’adoro.. amo la panna cotta in qls modo, gusto, forma.. direi che è forse il mio dolce preferito…
    Ary è appena uscita dall’ospedale, un appendicite che d’improvviso si è infiammata ci ha costretti a passare una settimanuccia tra quelle mura.. ora sta meglio (oggi è voluta andare a scuola, e ha tolto ieri i punti!) ma fino a Pasqua niente pasticci…
    Ma a Pasquetta dopo la grigliata qs dolce così fresco può benissimo tornare più che utile 😛

    Ma quando uscirà il libro? nn vedo l’ora!!!!
    Baci
    Pat

  • Ecco una ottima e semplice coccola super veloce!!!
    Purtroppo o per fortuna che è mamma e lavora deve ritagliare i monti per fare tutto.
    Tipo: stiro a volte di notte ed altre al mattino prestissimo.
    Faccio coccole culinarie per colazione (biscottini, muffin o crostate) tra l’1 e le 2 di notte e
    se voglio leggere e ritagliarmi un momento per me lo faccio mentre il forno cuoce.
    Per il resto c’è da sperare che non ci siano contrattempi ed intoppi altrimenti (un pò come fa il navigatore quando sbagli strada e ricolcola i percorsi) devi riprogrammare il resto della giornata.
    Prendo in considerazione la panna cotta al limone..quasi quasi provo a frla con il latte di soia…così posso mangiarla anche io…ti farò sapere come è venuta ^_^

  • Scusate per l’italiano…scritto di corsissima…
    Era..purtroppo o per fortuna se una è mamma e lavora deve ritagliare i minuti per fare tutto…

  • Che bella ricettina! Nat, non preoccuparti, con la famiglia affollata che ti ritrovi, mi sembra il minimo trovarsi con un po’ di calzini spaiati!!! Capita e comunque che i bimbi crescano e riescano a mettere solo un paio di scarpe su tutte capita anche a me che ne ho solo due!!!
    Ti abbraccio forte e non vedo l’ora di scoprire il tuo nuovo libro, che avrai fatto con tanto impegno e tanta dedizione che ti contraddistinguono!

  • Bella idea fresca, colgo l’occasione per augurare a te e alla tua splendida famiglia una Pasqua Serena e ricca di cose belle e buone…

  • Che bella idea! Ho giusto dei limoni di Amalfi da usare…
    Quante corse devono fare le mamme che lavorano! e i bambini crescono così in fretta mentre noi siamo lì a correre dietro a lavatrici, spesa, capo burbero….Ci meritiamo una coccola dolce ogni tanto!
    Buona Pasqua!
    Irene

    • @Alessio- la salsa puoi prepararla prima, s’indurirà un po’ ma al momento di riutilizzarla la scalderai di nuovo (al microonde o direttamente nel pentolino) ed ecco che ritornerà perfetta! non perde gusto anzi…

  • Ciao Natalia , molto interessante questa ricetta ,vorrei proprio provare a farla , posso chiederti se per gelatina intendi la colla di pesce ? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency