spaghetti allo scoglio

Spaghetti allo scoglio

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Cucina di base Primi Ricette per portata.

Ci sono ricette che non tramontano mai! A volte ci sembrano irraggiungibili, complicate o troppo lunghe da preparare così preferiamo non cimentarci e lasciar fare ad altri.
E’ capitato anche a me soprattutto per quanto riguarda il pesce, mi intimoriva affrontarlo ve lo confesso, ma questo solo perché non lo conoscevo bene e devo ringraziare mio marito.

Lui mi ha spronato e interessato a cucinarlo tanti anni fa, sopportando e portando pazienza per qualche risultato all’inizio un po’ deludente e mi ha sempre incoraggiato a riprovare. Sono le persone che abbiamo intorno che determinano i nostri successi, ne sono sempre più convinta.
Ecco dal mio libro “tutti in cucina” la mia ricetta, collaudata nel tempo e garantita. Io uso i vermicelli perché a Roberto piacciono di più e direi che se lo merita proprio.
“Un classico dei classici, che vi propongo nella mia versione: leggermente “rossa” di pomodoro, e con il pesce che si trova in tutte le stagioni.
Ma voi potete tranquillamente aggiungerne altro o cambiarlo in base al vostro gusto, l’ho detto prima che ognuno ha le sue preferenze, no? L’unica accortezza che dovrete avere, quando cucinate il pesce in generale, è di fare molta attenzione alla cottura, che deve essere veloce per non rovinarne consistenza e sapore”

spaghetti allo scoglio

SPAGHETTI ALLO SCOGLIO

4 persone
Media
15 minuti
20 minuti

Ingredienti

  • 500 g di cozze
  • 500 g di vongole
  • 300 g di spaghetti o vermicelli
  • 4 scampi
  • 1 calamaro
  • 5/6 pomodori
  • Prezzemolo
  • Aglio
  • Olio extravergine di oliva
  • Peperoncino

­Procedimento

  • Pulite le cozze strofinandole con una paglietta di ferro sotto l’acqua corrente per togliere le incrostazioni, togliete il bisso ovvero “le barbette” che escono dai mitili.
  • Pulite le vongole tenendole un paio d’ore in acqua e sale, poi sciacquate.
  • Mettete a bollire l’acqua per la pasta.
  • In una padella fate scaldare un po’ d’olio con uno spicchio d’aglio e un gambo di prezzemolo.
  • Versate nell’olio cozze e vongole e fate andare a fiamma alta con un coperchio fino a quando non saranno aperte (levate quelle che rimangono chiuse). Tenete da parte l’acqua che esce dai frutti di mare.
  • In un altro tegame mettete olio abbondante, rosolate uno spicchio d’aglio intero o tritato (secondo il vostro guste versate il calamaro pulito e tagliato ad anellini.
  • Dopo un minuto aggiungete i pomodori tagliati a metà e privati dell’acqua di vegetazione, fate asciugare un paio di minuti e spegnete.
  • Unite cozze e vongole (alcune potete sgusciarle per non avere troppo ingombro finale il loro brodo filtrato al sugo di pomodori e calamari.
  • Due o tre minuti prima di scolare la pasta accendete di nuovo la fiamma, aggiungete gli scampi, scolate i vermicelli al dente e tuffateli nel sugo allo scoglio per farli insaporire.
  • Se occorre aggiungete un po’ dell’acqua di cottura della pasta per rendere il composto bello umido e cremoso.
  • Spolverate di prezzemolo e peperoncino e servite.
Vuoi condividere questa ricetta?

Pasta, Pesce, primi piatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency