Conchiglie al pesto di cavolfiore,

Conchiglie al pesto di cavolfiore, adoro i pesti, si vede?

Ho vissuto in pieno questo giorno regalato dal calendario con mille cose fatte che attendevano da tempo di essere sistemate e con tante cose da assaporare.

Una delle cose più belle che ho ricevuto in questi giorni è stata la visita dei miei genitori, una settimana vissuta con i miei affetti più cari, anche se ora mi è venuto un po’ di senso di colpa per averli “sfruttati “ al massimo.
Ho approfittato del buon gusto di mia madre e del suo forte senso pratico per risistemare parte della mia casa, la cucina per l’esattezza, abbiamo riordinato una montagna di cose stipate dentro ai pensili , eliminando quelle meno usate senza nessun rimpianto producendo tre sacchi di oggetti da togliere dai piedi, che soddisfazione!
Ma quanta roba accumoliamo senza accorgercene e pensare che si sta così bene quando riusciamo a fare un po’ di spazio intorno a noi!
Altra cosa bellissima che voglio condividere con voi e che mi ha tenuto molto occupata in questi giorni è stata una proposta di lavoro, direi unica , che premia il mio impegno e la competenza da me raggiunta nel campo della “cucina di famiglia”, naturalmenete una proposta che è arrivata fuori dall’Italia perchè purtroppo il nostro paese non sempre premia  chi ama il proprio lavoro tanto per ribadire e confermare  il motto che  “ nemo propheta in patria” .
Sono stata contattata dalla tv nazionale giapponese come esperta per partecipare ad un programma televisivo dove dovrò insegnare ad una persona poco esperta come organizzarsi per preparare un pasto veloce sano e saporito per la sua famiglia.
Fantastico vero? Alcune mamme europee con diverse competenze si alterneranno a dare consigli utili alle signore giapponesi ed io rappresenterò le mamme italiane con la loro organizzazione e soprattutto con il loro amore per la cucina.
Condivido con voi questa bella notizia per rincuorare tutte quelle persone che ce la stanno mettendo tutta nello svolgimento del loro lavoro, che ci mettono passione, tempo, professionalità, amore, serietà ma che ancora non sono stati premiati a livello professionale, continuate a credere nel vostro lavoro e nei vostri sogni perchè prima o poi qualcosa di bello capiterà anche a voi, ne sono sicura, io ne sono la testimonianza, tutto quello che ho avuto in questo campo l’ho ricevuto solo per merito, mi sono anche accontentata ma sono molto più appagata così, pochi passi alla volta e solo con le mie forze!!
Il viaggio in Giappone è previsto per fine marzo, vi terrò aggiornati se vi farà piacere con le notizie di questo bellissima esperienza che dovrò affrontare, anche se al momento sono terrorizzata!!!
Venendo alla ricetta di oggi, è magnifica e da segnare assolutamente nel vostro quaderno, un pesto facile e veloce che saprà dare alla vostra pasta un condimento davvero speciale .
Basterà tagliare il cavolfiore a cimette e cuocerlo condito con olio sale e pepe per dieci minuti nel forno caldo, frullarne poi la metà con olio limone formaggio e prezzemolo e condire la pasta con le restanti cimette, un po’ di nocciole e la buccia di limone, e la nostra pasta sarà condita meravigliosamente bene!
A presto

Conchiglie al pesto di cavolfiore,

Conchiglie al pesto di cavolfiore

5 Persone
Facile
10 minuti
8 minuti

Ingredienti

  • 320/350 g di pasta tipo conchiglie
  • 500/600 g di cavolfiore
  • un limone bio
  • uno spichcio d'aglio
  • 50 g di formaggio parmigiano
  • prezzemolo
  • olio extravergine di oliva (sale pepe)
  • 2 cucchiai di nocciole tostate

­Procedimento

  • Tagliate il cavolfiore a fette o dividEtelo in cimette, lavatelo bene, conditelo con olio sale pepe e aglio e mettetelo a cuocere nel forno caldo a 200 gradi per circa 10 minuti, dovrà rimanere croccante ma prendere un po’ di colore.
  • Mettete sul fuoco l’acqua per la pasta.
  • Dividete il cavolfiore e versatene una metà nel frullatore con un po’ di olio, il succo di limone le foglie di prezzemolo, sale e pepe e formaggio e fate andare le lame per ottenere un pesto.
  • Cuocete la pasta.
  • Scolate tenendo da parte un po’ di acqua di cottura, condite la pasta con il pesto, aggiungete le cimette di cavolfiore, le nocciole tritate grossolanamente e se occorre l’acqua di cottura per mantenere morbida la pasta.
Vuoi condividere questa ricetta?

Pasta, pesto, Ricette veloci, Vegetariane, verdure


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (15)

  • Ciao Natalia, prima di tutto un grande in bocca al lupo per questo nuovo progetto. Sono sicura che sarà un successo, perchè sei una donna così solare e amante del proprio lavoro che non può essere altrimenti 🙂

    Ho una domanda sulla ricetta: posso usare qualsiasi tipo di cavolfiore? Bianco, verde, viola….
    Grazie!

  • Wow! Che bella opportunità lavorativa! Complimenti!
    Chissà che così non riesca a mangiare più volentieri il cavolfiore! 🙂
    Bye e Baci!

  • In bocca al lupo carissima Natalia, ti meriti ogni bene.. sarà sicuramente una bella ed emozionante esperienza, che ti arricchirà l’animo ed il cuore!!
    ps: fatta ancora la TUA torta di mele, riducendo a 50 g olio!!! Sempre ottima, adottando anche altre mini modifiche per ottimizzare impasto e mele 🙂

  • Wow! Complimenti! Che bello sentire che ogni tanto qualcuno viene premiato per il suo impegno ?
    Avevo deciso di non uscire più stamattina , ma dopo aver letto la tua ricetta ci ho ripensato, esco subito per comprare il cavolfiore e passo la ricetta a mia figlia che studia a Roma, la rifarà sicuramente anche lei
    Buonissima giornata
    ???? Graziella

  • Complimenti Natalia,
    i sacrifici prima o poi premiano, è questo è il tuo turno per il ritiro del premio.
    Un dono meritatissimo per il tuo impegno a 360 gradi, anzi 370 😉
    Visto che ti troverai in Giappone porta con te al ritorno come souvenir qualche ricettina nipponica tassativamente rubata, che poi te la copiamo 😀
    Standing ovation per te!!!!!

    I tuoi pesti sono preziose chicche da copiare, provare e conservare, grazie mille!!!

  • Complimenti per il nuovo lavoro. Ti seguo da quando hai iniziato alla prova del cuoco e provo sempre le tue ricette. Sono buonissime e non complicate. Le tue ricette sono fantastiche. Ogni tanto vado sul tuo sito e cerco di stimolare la fantasia.complimenti ancora

  • Ciao Nat ma che notiziona mi stavo perdendo :)!!! Complimentoni davvero ti meriti questa bellissima opportunità. Certo in Giappone ah ah 😉 bhe sarà sicuramente una fantastica esperienza. Un bacione e attendo tutti i dettagli. Grazie per questa pasta speedy che spero di rifare presto…appena i miei bimbi sistemano le loro pancine…ma quando se ne vanno tutti sti vurussssss uffa !!!
    Buon weekend bacioni Luisa

    P.S. Anch’io “sfrutto” i miei in questo modo quando vengono a trovarci …e a loro fa piacere aiutarci ;)!

  • Sempre bravissima felice di seguire le tue ricette strabuone …..la cottura del cavolfiore modalita’ ventilata o statica eterno mio dubbio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency