Pop corn caramellati: non ci sono parole per descriverli!

Si, questi pop corn vanno prima fatti, poi mangiati e solo allora vi renderete conto che sarete caduti nella trappola della dipendenza… perché non potrete più farne a meno, vi troverete sempre nella dispensa un sacchettino di mais e zucchero di canna a disposizione!!!
A dir la verità ho sempre avuto un ottimo rapporto con i pop corn: sono stati tra le prime ricette realizzate da bambina, mi hanno fatto guadagnare dei bei soldini vendendo sacchettini confezionati da noi ragazzine come autofinanziamento quando ero negli scout, ho potuto rendere felici con poco sforzo ormai centinaia di bambini e adolescenti, insomma hanno per questo un posticino nel mio cuore. Ora però dovrò fare spazio anche a questa ricetta e alle innumerevoli versioni che da lei possono derivare, è fantastico portare in tavola questi pop corn dolci, che fino adesso mangiavo solo al cinema in poche occasioni, ma che ovviamente fatti in casa superano alla grande per bontà, croccantezza e freschezza quelli in busta.

E poi vi garantisco un successo non solo con i piccoli ma anche con i vostri ospiti più grandi che mettendo in bocca uno dopo l’altro questi bocconcini dal cuore morbido e dalla crosticina dolce, potranno ritornare anche loro un po’ bambini.
Se poi utilizzate i pop corn caramellati senza passarli nel forno, potrete dare a loro, come ho fatto io , la forma di palline, infilarle nello stecchino e tuffarle nel cioccolato e caramelline, saranno un bel centrotavola per una festa allegra di bambini, o formare un lungo bruco che al momento di dare via al buffet potrà essere preso d’assalto dai festeggiati .

Insomma avete capito che anche qui l’ingrediente principale è la fantasia, che deve essere tirata fuori dai grandi e dai più piccoli, in questo blog, facciamo un bell’allenamento, siete d’accordo?

I pop corn caramellati

Facile
30 minuti

Ingredienti

  • 100 g di mais per pop corn
  • 3-4 cucchiai di olio di semi
  • 150 g di zucchero di canna
  • 100 g di burro
  • 60 g di miele
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • carta da forno

­Procedimento

  • Fate scoppiare i pop corn mettendoli in una larga pentola con coperchio insieme all’olio di semi, sul fuoco con una fiamma vivace.
  • Non appena smetteranno di scoppiare, togliete dal fuoco e trasferite i pop corn in una larga ciotola.
  • Mettete a sciogliere il burro con lo zucchero e il miele a fiamma bassa per almeno 5 minuti senza fare scurire, si dovranno formare delle bollicine piccole in superficie.
  • Trascorso questo tempo, aggiungete il cucchiaino di bicarbonato e sempre mescolando noterete che il composto si gonfierà e diventerà bello spumoso.
  • Questo è il trucco importante per poter fare in modo che il composto sia leggero e soffice e possa così avvolgere completamente i chicchi scoppiati.
  • A questo punto avete due scelte, la prima se volete formare le palline di pop corn è quella appena il calore ve lo renderà possibile, di prendere un po’ di composto con le mani e accorparlo ben bene.
  • Lasciarlo raffreddare e poi decorare a piacere le palline che avrete così formato (rimarranno un po’ gommose quindi non fate palline troppo grandi per non rendere difficoltosa la masticazione).
  • Oppure potete mettere i pop corn su un foglio di carta da forno e cuocerli ad una temperatura bassa di circa 140/150° muovendoli ogni 5/6 minuti fino a quando non avranno perso un colore caramellato senza scurirsi però per non farli diventare amari, occorreranno circa 20 min.
  • Potete aggiungere in questa fase anche noccioline, nocciole o mandorle se volte arricchire la ricetta.
  • Una volta tolte dal forno lasciate raffreddare e dividete i gruppetti di pop corn, potete anche lasciarli interi e decorarli con cioccolato fuso, insomma è qui che dovete liberare la vostra fantasia, quello che farete andrà benissimo e vi allenerete senza difficoltà con questo facile esercizio. Buon martedì grasso!!

 

Vuoi condividere questa ricetta?

Feste, popcorn, senza glutine


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (28)

  • Ciao, sei sempre piena di idee. Bravissima. Chiedo ,ma i pop corn quando vanno tuffati nello zucchero ? Quando è sciolto immagino , ma non ho ben capito Grazie Ciao

  • Ciao Natalìa, innanzitutto ti faccio i miei complimenti, ti ho vista in tv, mi è piaciuta la ricetta e tu sei simpatica come sempre!
    Desideravo chiederti se puoi consigliarmi una marca di zucchero di canna, al supermercato vicino casa ce ne sono di due tipi e non so proprio in base a che cosa sceglierlo e se è buono, ma è vero che ha un retrogusto di liquirizia (a me non piace per niente)? e poi si avverte tanto?
    Grazie mille, Cecilia.

  • Noooooooo! Non avrei osato chiedere di più! I pop corn caramellati! Ma da dove li hai tirati fuori?!!? Ho tutto in dispensa, come sempre (se non mi sbrigo ad aprire un’attività verrò fagocitata dalla cucina!!!) mi sa che oggi approfitto del riposino delle bimbe!!! Grazie tantissimo per avermi fatto fare un tuffo con la memoria a qualche anno fa…

  • Ciao, qui a Buenos Aires i pop corn li mangiano soprattutto dolci, i bambini entrano al cinema con una montaña di pochoclo (si chiama cosi’) ben zuccherato…Mia figla all’inizio li trovava un po’ strani, adesso chiede solo i pop corn dolci.

  • @marisca – devi fare il caramello sciogliendo zucchero di canna, burro e miele, poi dopo 5 minti aggiungi il bicarbonato. a questo punto versi il caramello nella ciotola con i pop corn già scoppiati, mescoli bene e versi sulla placca del forno . cuoci a 14 gradi per circa 20 min mescolando di tanto in tanto-

    @miciapallina – stanne lontana…è un consiglio da amica!!!!

    @Chiara – beh, da mercoledì si chiude con le feste, per un po’ solo cibo sano e dietetico…anche per i bambini!!!

    @cecilia – puoi acquistare quello che vuoi. si lo zucchero di canna ha un retrogusto di liquerizia ma in questa ricetta non si avverte per niente, credimi è buonissima!!!

    @barbara – fammi sapere mi raccomando!!! è una ricetta che ho da tanto tempo. me l’ha data una ragazza americana conosciuta per lavoro (quando aiutavo mio padre con l’ufficio). stava li nei miei appunti e non me lo ricordavo nemmeno, mica pensavo allora diu diventare una che scrive di cucina!!!! barbara è strepitosa!!

    @iana – non sò perchè in italia ancora non arrivino per bene. tra le varie schifezze questa mi sembra anche la meno dannosa!!!basta lavarsi bene i denti dopo!!

    @maetta – davvero!! bacioni e buon martedì grasso!!

    @alem – allora fai finta di niente, tu non hai visto niente, qui non c’è niente, d’ accordo???

    @Elga – sono sicura che almeno ad uno dei tuoi bimbi piaceranno!!! da me laura preferisce quelli salati ed elisa mangia (come al solito) tutto. il guaio è che piacciono tantissimo a me, si sciolgono in bocca dopo il “crunch” iniziale…una squisitezza

    @mammafelice – oh, ma qui stiamo tutte a dieta? chissa quanti bei figurini fra un po’!!! eh, eh, eh dai ragazze mettiamocela tutta!!! certo che io però sono davvero una terribile tentarice

    @simonetta – vedi , solo qui da noi sono poco conosciuti, pensa che ho letto anche dei pop corn al gusto pizza e quelli al cioccolato, mi sa tanto che ci faccio un pensierino!!! un saluto alla tua bellissima città, ma sei li da molto tempo?

  • Ciao…ma questa ricetta è quella fatta sabato alla Prova del cuoco?
    Se si, io ho provato a farli come hanno detto loro ma il risultato è stato abbastanza diverso… le palline proprio non rimanevano in forma e i popcorn sapevano tanto di caramello “bruciacchiato”…

  • sono convinta che l’allenamento non manca mai qui…
    sei incredibile…. riesci a coinvolgere anche con una ricettina facile facile come quella dei pop-corn….. peccato che sono a bacchetta altrimenti me li rifarei anche domani… e brava la mia Natalia!!!
    Un bacione

  • Buooooooni!
    Secondo me danno assuefazione… e lo dice una che preferisce il salato 🙂
    Questi li fa la mia mamma e quando siamo andati negli states, a lei non pareva vero di trovarli già pronti. Qui in Italia li ho visti solo zuccherati, ma carammellati è tutta un’altra storia! 😉
    In Tailandia li caramellavano e poi li mischiavano con riccioli di cocco: noi puoi capire la goduria 🙂 🙂 🙂
    La prossima volta ci fai quelli al formaggio ???
    Un abbraccio.

  • @mannu – che mi prendi in giro??? prova ad esserci tu li davanti alle telecamere quando non ti vengono le parole ad inventarti qualcosa da dire!!!

    @Simonetta – grazie per avermelo detto!!! una città golosa? chissà quante belle ricette! vedo che già nel tuo blog ne stai postando parecchie, prima o poi ne ripeterò una anch’io alcune sono molto interessanti.

    @taced – certo che si, l’ho fatta io alla prova del cuoco, mi dispiace che non ti siano venuti. il fatto che non si siano attaccati forse è per via del caramello non completamente cotto (anche io alla pdc non avendo più tempo a disposizione, l’ho dovuto togliere prima dal fuoco e la pallina non mi veniva bene come quelle che con calma ho fatto qui per il blog). per i pop corn bruciati hai tenuto di sicuro il forno troppo alto, basta poco per superare il punto di bruciacchiatura dello zucchero, tieni più basso il forno la prossima volta e mescola ogni 5 minuti!

    @Mara – resisti perchè sono dei veri istigatori a sabotare diete!!

    @monica:) -qual’è la ricetta di tua madre? si avvicina a questa? che buoni mischiati al cocco, meno male che non li ho assaggiati!!! non sto più nelle camicette che devo mettere alla pdc!!!
    al formaggio? io li ho provati a fare al gusto pizza e non sono male, al formaggio ci devo lavorare su, o mi aiuti tu? baci anche a te

  • Deliziosi!
    Li ho fatti ieri sera e sono stati apprezzati anche da una bimba con la febbre alta.
    Per renderli un po’ più leggeri si potrebbe diminuire il burro? Io ho già eliminato l’olio che metti nella pentola per farli scoppiare usando un po’ di attenzione e una buona pentola antiaderente ma il burro? Il caramello resterebbe troppo duro?
    Complimenti per le idee e l’entusiasmo che trasmetti, ieri sera non avrei avuto proprio tempo per farli ma…;-)

  • @sabrina -sono contenta , povera piccola almeno si è distratta un po’ con questo regalo della sua mamma ed ha fatto scorta di energie!! sai , a proposito del burro, io ne avevo già tolti 50gr, angie, la mia amica americana era rabbrividita per lei era impossibile farli con meno burro, invece io li ho trovati buonissimi e con meno calorie. quindi se ti va di provare a toglierne ancora un po’, tipo altri 30, 20 gr secondo me si potrebbe fare. ci provi tu? poi mi fai sapere il risultato:) grazie di tutto, mi fa piacere che ci siano tantissime mamme con la voglia di fare !!!!

  • Ciao, mi sono data alla lettura del tuo blog, stasera ho provato a farle questi pop corn. Ecco le mie osservazioni:
    quando metti il bicarbonato il composto diventa schiumoso e fa le bolle. E’ a questo punto che ho messo i pop corn scoppiati nella padella dove avevo fuso gli ingredienti, poi li ho mescolati in modo che tutti i pop corn fossero coperti dal caramello, poi li ho messi su carta da forno cercando di separarli e li ho fatti stare in forno per 15 minuti a 120° per far formare la crosticina.
    Non so se ho capito bene, ti sembra giusto come procedimento?
    Quelli a pallina non so come hai fatto a farli, a me lo zucchero di canna e il miele e il burro fusi davano un composto del colore del caramello, come fanno i tuoi ad essere bianchi? come hai fatto a farli?
    Comunque il risultato è eccezionale, tutti si sono leccati i baffi, ha detto mio marito che gli ho fatto fare un tuffo nel passato!
    Grazie

  • abbiamo provato questa ricetta ed e’ veramente squisita….
    grazie per questa e per tutte le altre ricette che ci metti a disposizione …continua cosi’…..ciao

  • @zucchero d’uva – ops mi era sfuggito questo tuo commento, dunque anche a me il composto diventa scuro, forse la foto inganna un po’ sui colori. per fare le palline non li metto in forno a caramellare ma appena posso, calore permettendo, li prendo in mano e cerco di appallottalarli comprimendo bene, poi è finito. rimangono più gommosi ed io preferisco la versione croccante ripassata in forno ciao e scusami

  • Ciao gran bella idea….proverò sicuramente al posto dei cake pops, visto che ho provato i candy melts ma non mi sono piaciuti, comunque non sapevo ci fossero diversi tipi di mais… Cosa cambia??? Mi confermi che per fare le palline devo aspettare appena tiepido??? E poi li posso preparare il giorno prima??? E come li conservo??? Grazie

Rispondi a Mannu Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency