Padellata di pollo con patatine sabbiose alle erbe aromatiche, cucinano i ragazzi

Sembra un piatto da gourmet, ma in fondo è soltanto un modo diverso per cucinare…pollo e patate!
Ho insegnato questa preparazione alle mie figlie grandi che l’hanno subito sperimentata una domenica a pranzo quando sono rimaste a casa da sole.


Quindi ragazzi potete già organizzarvi con gli inviti (genitori permettendo) per dimostrare ai vostri amici di cosa siete capaci. La ricetta è molto semplice e il risultato molto gustoso, inoltre sporcherete solo una padella ( cosa da tenere in considerazione visto che poi dovrete pulire voi la cucina come avete promesso a mamma! ) e qualche piatto (se non mangerete dentro alla pentola…e non lo farete…vero?).

Padellata di pollo con patate alle erbe aromatiche

4 Persone
Facile
20 minuti

Ingredienti

  • 600 gr di patate
  • 350 gr di petto di pollo
  • 3/4 cucchiai di pan grattato
  • erbe aromatiche miste di vostro gradimento tritate (timo, maggiorana, rosmarino, aglio,origano, etc o erbe di Provenza già miscelate e pronte per l’uso)
  • olio
  • sale
  • pepe

­Procedimento

  • Sbucciate le patate e tagliatele a dadini di circa un centimetro.
  • Tagliate allo stesso modo il petto di pollo e tenetelo da parte.
  • Mettete in un largo tegame antiaderente la quantità di olio necessaria per coprire il fondo, unite le patate e cuocete a fuoco medio senza mai mescolare per circa 10 minuti o finchè sotto le patate si sarà formata una crosticina chiara.
  • Mescolate le patate con delicatezza per non spappolarle; cuocete per qualche minuto ancora , quindi aggiungete le erbe aromatiche e il pane grattato e fate insaporire.
  • Potete anche fermarvi qui, spegnere il fuoco, e cuocere il pollo in un secondo tempo,magari dopo esservi fatti una doccia…
  • Quando siete pronti, aggiungete i dadini di pollo e proseguite la cottura per altri 10 minuti mescolando di tanto in tanto, finchè il pollo sarà cotto e la dadolata di patate avrà assunto un colore dorato.

Note

Portate in tavola e servite ai vostri amici, farete senz’altro una bellissima figura, ve lo garantisco!!
Vuoi condividere questa ricetta?

Carne, erbe aromatiche, patate, pollo


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (26)

  • dalle manine di Laura ed Elisa alle mani di Silvia e Chiara, il prima e il dopo, lo smalto alle unghie è una costante però!
    Scusate, avete tagliato il pollo e le patate con righello e cutter? Pezzettini piccoli che si infilano in bocca due a due, un po’ di musica a piacere (Silvia , reggae? punk-rock?), tanta fame, e chiacchiere, chiacchiere, chiacchiere. Una birra? mah!

  • io sono un’amante di patate e pollo
    e mi piace molto cucinarle
    con il pan grattato
    le erbe aromatiche
    saranno gustosissime………………..
    marilena
    baci

  • molto fico, mi mangerei anche la padella. Facile e veloce, da fare al campo scout!

    ciao chiara
    ciao silvia
    tutto a posto nella capitale? e la scuola? Io sono un secchione, ciao

  • non vedo l’ora di potere partecipare anche io al tuo bellissimo blog!!
    La prossima volta che vengo a Roma ti aiuto a preparare qualcosa di buono e poi mi fai una foto!
    voglio venire bene come la silvia…
    bacioni, ottima la ricetta, la mamma ha detto che domani sera compera il petto di pollo e mi fa provare a stare ai fornelli!
    AUTOGESTIONE! (o indigestione!)

  • Cosi,anche a sassuolo i giovani si lasciano consigliare dal blog di cucina della mamma natty?!…bhe fate bene ragazzi!Questa ricetta poi è l’ideale per chi,come noi,deisidera far presto e non dedicarsi troppo alla seconda fase del lavoro: Montagne di piatti sporchi da lavare!!!!che incubo! E inoltre è davvero semplice…lo dimostra il fatto che per la prima volta sono riuscita a cucinare qualcosa senza combinare guai o dar fuoco a qualcosa(mi è capitato davvero di bruciare un rotolo di scottex…quanto fumooo)!
    comunque Elena sono proprio curiosa di sapere cosa combinerai domani sera…ma soprattutto ti aspetto per il tuo primo servizio fotografico…ahahahah…gia ti immagino! saluti da Roma…e mi raccomando cucinate cucinate cucinate…e proponete queste ricette alla prima occasione!XD

    Chiara

  • elenaaaaaaaa shhh io ero in incognito!!! la faccia tagliata e la felpa nera così anonima non erano mica un caso…XD
    guarda che sono stata pagata profumatamente per prestare ”la mia immagine” in questo blog….ahah come no!! vieni VIENI cugina che ti cedo il posto volentieri!!!
    un bacione a tutti i cugini che porterò presto a qualche concertone ignorante, e agli zii che, impegnati nella cena di mamma, non faranno nulla per impedirmelo!!!

  • finalmente commenti nudi e crudi di under 16! almeno fino alla prossima settimana poi qualcuno passa al 17! n’est-ce pas?
    i ragazzi hanno voce e…nessun filtro. Ma è la voce che ci interessa, non il filtro. Nel tempo di cottura ci sta dentro tutto: una litigata, un suggerimento, una confessione un bacio. E si lavora, eccome si lavora! ciao

  • dunque…se sotto “elena” c’è davvero la mia cuginetta elena…possiamo scrivere l’equazione:

    NATALIA : CHIARA = MANUELA : ELENA

    Natalia maestra di cucina e manuela genio letterario!
    Complimenti a come scrivi cuginetta!
    Continuate a inverdire il nostro sito…
    un bacione a tutti
    robby

  • scusa robbi, l’ultima ELENA in realtà è mannu. E’ che l’eli ha scritto il suo messaggio con il mio indirizzo di posta e io non me ne ero accorta. Natalia intervieni e metti a posto, grazie

    ps: genio letterario????

  • bHè..Manu…adesso capisco! Eri tu..per quello ero rimasta scioccata.
    Diciamo che i tuoi pensieri ti assomigliano molto…
    non so spiegarti: è come se ogni punto si affrettasse ad arrivare. E anche quando sembra buttato laà…in realtà chiude un pensiero che ha una sua lunga storia.
    robby

  • stupenda ricetta !!! e soprattutto buonissima !! è molto semplice m PERFETTA . l ho cucinata da sola e la cosa sorprendente è che ho 10 anni 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency