• Home
  • Antipasti
  • Anche io “giro a mille” come una trottola. Guai fermarsi!!!

Anche io “giro a mille” come una trottola. Guai fermarsi!!!

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Antipasti.

Vacanza? Riposo? Relax?
Come prego?

In famiglia e lo sanno bene tutti, queste parole sono solo un sogno, a volte anche un incubo….
Siamo sempre coinvolte, non ci fermiamo mai, è difficile trovare un attimo per noi da trascorrere in santa pace senza troppi sensi di colpa. Vorremmo tanto, ma è difficile. Poi a volte capita anche, quando finalmente per via di circostanze misteriose ci venga concesso questo regalo, che non riusciamo nemmeno a godercelo! Che strane le mamme! Davvero strane!!!
E così giriamo a mille, veloci, per riuscire a gestire il meglio possibile la nostra famiglia con i suoi imprevisti.

Questa premessa per dirvi che anche questa settimana mi è volata tra la presentazione del libro con tutto quello che ne è comportato (se ce la faccio la metterò più avanti sul blog), la febbre di Elisa, e una giornata a pensare a Silvia a Roma, che si era chiusa fuori di casa con il cane rimasta fino alla sera in “giro forzato” fino a quando un nostro amico è andata a salvarla. Lo sapete che, se non avete i documenti di identità e può capitare quando rimanete chiusi per un colpo di vento fuori dal pianerottolo non potete fare niente (se non chiamare il fabbro che essendo domenica si regolerà di conseguenza, a meno che non appartenete ad una famiglia di scassinatori?) perché nemmeno i pompieri possono venirti ad aiutare, mica possono aprire una porta di casa se non hanno la certezza che in quella casa abiti tu. Così c’è il rischio di lasciare una ragazza fuori da sola come e con un cane, in certi casi anche la notte, per rispettare senza fare eccezioni le regole. Mah!

Ecco perché ho girato a mille in questi giorni e questo stato di fatto mi ha ispirato la ricetta che vi propongo oggi e che abbiamo mangiato ieri insieme ad un amico di Chiara vegetariano che ha apprezzato tantissimo. Piccoli bocconcini da mangiare, prendendoli in mano dalla carota, potete proporli come piccolo antipasto o anche come secondo piatto divertente, si mangiano volentieri anche freddi quindi ottimi da portare con noi per un pranzo fuori casa! Peccato averne fatto solo pochi!

Trottole di verdure

10 Pezzi
Facile

Ingredienti

  • 200 g di fagiolini
  • 1 patata di circa 100 g
  • 50 g di ricotta salata (è già tagliata a fettine incartata sotto vuoto è un'ottima alternativa al formaggio feta troppo saporito per le mie figlie)
  • 1 patata grande (da grattugiare con la grattugia dai fori grossi)
  • olio per friggere

­Procedimento

  • Cuocete a vapore o in acqua i fagiolini con la patata.
  • Lasciate raffreddare, tritate nel robot i fagiolini con la ricotta,la patata invece schiacciatela con la forchetta per non avere un impasto troppo morbido (nel caso addensate con un paio di cucchiai di pan grattato, per chi è intollerante al glutine magari usate il pane consentito).
  • Formate delle polpettine prelevando un porzione d'impasto grande circa come una noce, schiacciatela leggermente e passate tutte le polpettine nella patata grattugiata che aderirà senza problemi per via del suo amido.
  • Versate in una padellina antiaderente pochissimo olio e cuocete le frittelle girandole almeno una volta.
  • Quando la crosticina esterna sarà dorata togliete dal fuoco e mettete su carta assorbente.

Note

Se volte dare la forma delle trottole, tagliate una carota della giusta dimensione e infilatela al centro della polpettina, farete un figurone!
Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, fritti, tortine, verdure


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (12)

  • Queste trottole sono splendide….se sono buone quante belle e accattivanti……ho trovato il modo di far mangiare i fagiolini ai bambini….e non solo….ti saprò dire…

    P.s. il tuo libro si trova solo on line o anche in libreria???

  • ma sai che io questa mattiva stavo pensando la stessa cosa, io qui sarei in vacanza, le vacanze d’inverno…e sono piu’ impegnata di ´prima dato che la creatura deve fare qualche attivita´alternativa se no la fagocita la tele…
    e queste trottole sono strepitose..!!

  • trottole sfiziosissime!
    Sta sera abbiamo cenato cun le “frittatine” all’avena e domani pranzo con le polpette di melanzane e tonno (gluten-free perchè ho usato i crackers x celiaci della coop)… ma una mezza dozzina è già stata ingurgitata dalle mie figlie “buooone queste, gnam” … “sì, grazie… ma erano per il pranzo di domani 🙁 “

  • Prima di tutto tanti auguri di buon onomastico!!!!!
    Sono due giorni che penso che devo farteli e non posso dimenticarmene!!
    Poi come sempre tanta ammirazione per la tua preparazione che è sempre divertente!
    Ciao, Giulia

  • Nati quanto mi dispiace per tua figlia……mamma mia, immagino la tua ansia…roba da correre a casa a costo di macinare kilometri……
    meno male che poi tutto si è risolto!
    allora, come vanno le presentazioni? dai dai, raccontaci qualcosa!!! siamo tutte curiose!
    Ieri ti ho scritto una mail, hai ricevuto?
    bacioni….credo che ti aggiornerò stasera, o al max domani mattina!

  • @Mariuccia – grazie queste trottole qui hanno fatto poca strada, nel senso che ce le siamo mangiate in un battibaleno! il libro si trova in alcuni punti vendita segnati qui a fianco nel link del libro, ma per il momento sono in poche città . su internet la consegna è velocissima dall’ordine ci vorranno solo un paio di giorni. attenzione che la casa editrice chiuderò dal 5 agosto . baci

    @Mannu – ti faccio venire la voglia eh?

    @Glu.fry – vuoi sapere una cosa ? mentre le facevo pensavo a te 😉

    @Monica 🙂 – ma non ti fermi mai!!!! anche questa te la puoi segnare, è ottima per te in questo periodo, buonissime fredde si mangiano in spiaggia che è un piacere! ma ce l’hai ancora le forze?

    @schizzodicolore -grazieeee, ma lo sai che qui gli auguri non me li fa nessuno ed allora me ne dimentico anch’io!!!

    @ocean . Grazie, Patrizia è un’amica e quando può spende sempre parole super per me!!! sono contenta di non averti deluso! ci risentiamo presto allora, ciaoo

    @maetta – In effetti ho cercato di stare calma e con i nervi saldi. mio marito era tranquillo e io crecavo di fare come lui! certo che saperla fuori di casa con il cane senza iun soldo in giro per Roma (non che non ci stia mai, ma un conto è volerlo un altro e quando ti capita così). si ho letto tutto poi ti risponderò con calma!

  • la ricotta salalta al super non l’ho trovata ( e quando mai si trova qualcosa qui…) secondo te posso usare la feta???

    Corro a fare lezione ai miei piccoli delfini!

  • @monica:) – scusa se ritardo a risponderti. si la feta potrebbe andare ma attenzione al sale!!! “scaricala” un po’ nell’acqua oppure mescolala con un po’ di formaggio primosale!!! baci

    @Ilaria – grazie 😉

Rispondi a ocean Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency