Non coltiverò mai più questi fiori con i semi di cumino

Uno, perché a tavola c’è stata la caccia al semino nero, una vera tragedia, “ma come, avevate mangiato le pizzette di carne vi erano piaciute!”

Secondo, perché dopo le prime cucchiaiate avevano trovato la scusa buona per uscire ed andare a giocare fuori lasciando tutto nel piatto.

Terzo, perché poi la “cofana” di cibo che avevo preparato me la sono mangiata io con un gusto misto a sfida misto a dover convincere le due piccole che in realtà la preparazione era davvero buona, che il giorno dopo avevo una pancia gonfia che testimoniava la mia ingordigia…

Allora partiamo dall’inizio: ore sette, le bimbe stanno rientrando a casa , il marito è già di fronte a me che si rilassa in costume e Chiara mi gironzola intorno sospettosa perché non mi vede ancora in azione. Va beh, ho capito, oggi vi stupirò tutti! Vi giuro, stragiuro , supergiuro che in mezz’ora, tirando fuori un pezzo di petto di pollo dal freezer (il micro grazie alla Mannu ce l’ho anche al mare) i piselli, un peperone, due carote e tre bicchieri colmi di cous cous precotto ho fatto veramente un piatto da gran gourmet. Mi sentivo anche soddisfatta , mi muovevo decisa , sicura di ottenere un risultato piacevole e adatto al clima estivo, un pasto equilibrato, saporito, appagante per chiudere la giornata in armonia.
Spadello, cuocio e…finisco. Metto il coperchio e aspetto il momento di mettere in tavola così il cous cous si raffredda anche un po’ e raggiunge la temperatura ottimale.
Ci sediamo e il marito dice – Io oggi mangio solo frutta- Me lo guardo e …lo fulmino.
Le due piccole partono alla riscossa -Possiamo andare fuori? Ci sono cose strane, questa pappa ha un gusto cattivissimo!
Aiutooo dire a me che una pappa ha un gusto cattivissimo è la cosa più terribile che mi si possa dire, quasi quasi piango…! Cos’ho fatto di male oggi, non è possibile – Bimbe ma perché non vi piace, Laura ho anche tenuto a parte i peperoni perché so che in questo momento non li gradisci (mai dire perchè non ti piacciono), c’è il pollo, ci sono i piselli le carote…- No mamma. No. Le carote sono cattive, ci sono dei puntini neri che sono cattivissimi! – dice Elisa. Ecco qua, la buongustaia ha svelato l’arcano!
Il cumino  così per un po’  abbiamo fatto la caccia ai semini , ma poi ci siamo stancate io di cercare, loro di mangiare e sono scappate via urlando:
-Non piantare mai questi semini nel nostro giardino , eh mamma!-avevamo notato alcuni giorni fa la crescita
di alcuni  fiori i cui semini erano stati piantati  dalle bambine una domenica di giugno

Chiara ha apprezzato e volete sapere mio marito? Ha cominciato ad assaggiarne una cucchiata, poi un’altra, poi un’altra ancora e ogni volta che io mi giravo o mi alzavo da tavola ne prendeva un po’ così lo ha definito “un piatto apristomaco”, eh, si è sempre un timido adulatore 😉

Cous cous di pollo con verdure

Facile
10 minuti
10 minuti

Ingredienti

  • 300 gr di petto di pollo tagliato a cubetti
  • 1 peperone
  • 3 bicchieri di cous cous
  • 3 bicchieri di brodo (o di acqua)
  • 2 carote
  • 300 gr circa di piselli surgelati
  • 1 cipolla
  • olio extravergine
  • sale
  • curry
  • cumino

­Procedimento

  • Tritate la cipolla, rosolatela, aggiungete i pezzi di pollo, girateli e fateli insaporire. Aggiungete le carote tagliate a dadini e i piselli.
  • Salate allungate un po' di acqua e cuocete per circa 10 min.
  • In una padellina a parte tagliate il peperone a cubetti e cuocetelo con un po' di olio mantenendolo però croccante.
  • Aggiungete nella padella con le verdure e il pollo tre bicchieri di acqua calda, salate, aspettate il bollore poi spegnete e unite il cous cous.
  • Coprite, lasciate gonfiare (circa 5/10min)sgranate se volete il composto con una piccola noce di burro o un cucchiaio di olio e servite in tavola con i peperoni a parte. È ottimo anche freddo e si può preparare anche il giorno prima.
  • Il curry e il cumino sarà una vostra aggiunta personale nel momento in cui rosolate il pollo con le verdure.
Vuoi condividere questa ricetta?

Carne, cous cous, cumino, curry, pollo, Ricette veloci, verdure


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (16)

  • …capita anche a me…sigh sigh con la mia bimba ed e’ molto frustrante quando vedi che preferisce il nugget surgerlato della nota industria a quello fatto con le mie manine..purtroppo neanch’io posso assaggiore questo bel fiore, casua glutine..ma quanto mi piacerenne cercare quei semini….Baci da sud

  • Che ridere!! Anche i miei figli sono piuttosto frustranti a volte… e sono sicura che i semini neri non li avrebbero apprezzati. In compenso il marito si presta volentieri a fare la cavia. Ciao!

  • Semi di cumino o no, la tua solita genialità nel presentare i cibi è unica!
    Proverò a “modellare” con gli stampi dei biscotti un bel risotto, per non correre il rischio che le mie piccole storcano il naso davanti ad un fresco cous cous!
    Ciao ciao!
    Giulia

  • Grazie Nati!!!!!! Proprio ieri al supermercato mi e’ caduto l’occhio sul cous cous e mi chiedevo …. come lo potrei fare?????m ma adesso lo so e questa sera mi mettero’ all’opera 🙂
    spero di vederti domani…un bacione

  • Io adoro il cous cous e pure il cumino e sopra ogni cosa questo fiorellone così invitante! Pure mio figlio i semini neri li detesta esteticamente e quindi la scena sarebbe stata la stessa:)
    Sappi però che io ti amo e ti adoro sempre e comunque con o senza semini, mi fai venir voglia di cucinare sempre! Grazieeeeeeee!!!!

  • ciao natalia… mi fa sempre piacere leggere le tue ricette perchè, oltre ad ottimi suggerimenti culinari, fanno sorridere con le avventure del tuo quotidiano!
    ps: grazie per essere passata dal mio blog: i tuoi commenti, soprattuto nel settore cucina, mi fanno molto piacere!!
    ciao, taced

  • che forte, e che coccola i tuoi racconti! La mia vacanza sarda sta per finire. Ho letto, nuotato e poco altro, compreso la cucina: panino in spiaggia e piatto super rapido alla sera. Siamo solo io e Vittorio e la parola d’ordine è” ok ad ogni attività a portata di avambraccio”, bere, giocare a carte, schiacciare il telecomando.
    Poi mi collego e sento la mia sorellona così attenta e attiva, con la sua bella famiglia di figlie femmine, anche piccole e penso, accidenti, così si fa!

  • Sono convintissima che questo piatto rappresentato da questo fiore sarà buonissimo! Gli ingrdedienti che hai usato non possono assolutamente sbagliare! ottima idea come tuo solito! un grosso bacione a tutta la “troupe”. Lucy

  • bella idea questa dei fiori, ma io che ho due maschi li farò forse a forma di macchinine?
    il cous cous ai miei due piace molto e potrebbero gradire.
    ma anche io eviterei il cumino ance se in germania me lo sono comprato e lo tengo lì chissà per cosa.
    ciao e buona estate!!!

  • @Glu.fry- e dire che ne ero così orgogliosa, ma lo rifarò, giuro che lo rifarò, senza semini però….

    @lucia – portando in tavola il piatto ero così soddisfatta . però in compenso me ne sono fatta una bella scorpacciata

    @alem – ehm, questa volta allora ho esagerato…

    @schizzo di colore – è un’idea che terrò in considerazione 🙂

    @cristiana – attenzione al cumino però!!!

    @michimhouse – che onore, i tuoi complimenti mi fanno arrossire. tu, un ‘artista a tutto tondo, dipingi che è una meraviglia e ti piace pure cucinare!!!! con quel piatto alla gara mi hai lasciato senza parole!

    @Monica Piscitelli – grazie mille!

    @taced – mi ha fatto piacere, meno male che l’occasione della gara mi ha fatto uscire un po’ di qua! non ho tempo taced, lo dico sempre, la mia è una famiglia ingombrante!!!

    @mannu – che dire : BEATA TE!!!!

    @Milena – come mi conosci 🙂

    @Antonietta – figurati che il mio modestamente era molto meglio!!!!

    @mara – sei sempre invitata!!

    @acasadiclara – in effetti i fiori per i maschi…. anche un bel vulcano però potrebbe essere travolgente!!!!! baci e te e a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency