Castagnole alla nutella: perchè le ho fatte?

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Dolci e Torte.

Anzi perchè le ho rifatte? E perchè le dovrò fare di nuovo?

Antefatto: mi sono accorta di non aver ancora preparato nulla per Carnevale, una ricetta golosa, allegra, divertente, di quelle che ti fanno stare bene in queste giornate di festa, che ti fanno mandare all’aria diete ma te lo fanno fare con il buon umore, di quelle quindi perfide in un certo senso che ti colpiscono ai fianchi o alla pancia (dipende dalla vostra conformazione fisica…) ma che poi ti appagano e ti coccolano…insomma una ricetta definitivamente “poco seria”!

Mhmm vediamo cosa manca qui, su TdC, a questo ricettario virtuale che condivido con gli amici… Le frappe ce le ho, le castagnole anche, le ciambelline fritte quelle magnifiche con le patate anche…. Cos’è che piace da pazzi alle mie figlie grandi, domani sarà il ventesimo compleanno di Silvia, provo a fare qualcosa che le farà piacere… Lei si spalmerebbe di nutella…. Ci sono, io la metterò dentro ad una roba fritta, che avvolgerà questa crema e che avrà l’aspetto di un dolce tipico di carnevale. Faccio subito la prova.

Perfette, si, dico perfette, il mio esperimento va alla grande e in casa l’hanno capito, si cominciano ad avvicinare per il profumo di fritto le piccole, curiosano, assaggiano e approvano. Ecco che arrivano le altre due, assaggiano anche loro e chiedono di poterne portare ai loro ragazzi: è andata, sono piaciute!
Ora però ve le voglio scrivere qui e mi sorge un dubbio: quanto latte avevo messo, solo quello che avevo annotato nei miei foglietti volanti o poi mi sono dimenticata e ne ho messo altro? Non posso certo scrivere una ricetta imprecisa, io ce la devo mettere tutta per farvi fare bella figura, no?
Ho capito, dovrò ripeterle… Ecco qui, ieri sera le ho rifatte... per la cronaca la dose di latte era giusta, perfetta direi. Ora posso mettere via il pentolino di ferro, travasare l’olio nella tanica che svuoterò nel bidone dell’olio usato davanti a scuola e non pensarci più su.

Ops, domani è il compleanno di Silvia, mi arriva una richiesta: “Mamma mi prepari un po’ di castagnole alla nutella che le porto agli amici del “largo” (posto di ritrovo) per festeggiare con loro, neve permettendo?”

E siamo a tre!

Le castagnole alla nutella

30 pezzi
Media
20 minuti

Ingredienti

Per il ripieno:

  • 100 g di biscotti al cioccolato
  • 150 g di nutella

Per la pasta:

  • 2 uova
  • 1 tuorlo
  • 80 g di latte
  • 20 g olio
  • 30 g zucchero velo
  • 200 g di farina
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • olio per friggere (di semi di arachide)

­Procedimento

  • Tritate i biscotti e riduceteli in polvere, amalgamateli alla nutella (io ho preferito alleggerire il ripieno in questo modo se volete farvi del male usate direttamente e solamente 250 g di nutella).
  • Fate dei piccoli mucchietti aiutandovi con due cucchiaini da dolci, adagiateli su un vassoio (quelli da pasticceria vanno benissimo) e mettete tutto a raffreddare nel freezer, io ne ho fatti circa una trentina.
  • Nel frattempo preparate la pastella, unite le uova allo zucchero, aggiungete l’olio, il latte e da ultimo la farina setacciata con il lievito.
  • Mettete sul fuoco un pentolino piccolo pieno di olio di semi d’arachide, mi raccomando abbondate.
  • Pronte a dare forma alle castagnole? Allora prendete dal freezer un po’ alla volta per non farle scongelare, le palline di nutella, tuffatene una alla volta nella pastella e aiutandovi con i cucchiaini ricopritele di pastella, l’operazione è facile dovete solo avere un po’ di pazienza.
  • Una volta ben ricoperte immergetele nel olio caldo, continuate questa operazione fino ad utilizzare lo spazio della pentola.
  • Non tenete la fiamma troppo alta perché ci metteranno almeno un paio di minuti per cuocere e non devono colorirsi troppo.
  • Continuate fino ad esaurire gli ingredienti. Ci metterete circa 15/20 minuti ma ne vale decisamente la pena. Spolverate se volete con zucchero a velo.

Video

E per chi se lo fosse perso ecco il nostro scherzetto fatto alle sorelle grandi riportato nel video girato per I Piccolini de Barilla

Vuoi condividere questa ricetta?

buffet, Carnevale, Feste, fritti, nutella


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (24)

  • Ciao, poiché ho il bimbo più grande allergico al latte pensavo di sostituire quest’ultimo con quello di riso e al posto della nutella usare della crema spalmabile fondente. Secondo te riuscirà la ricetta?
    Grazie e complimenti per questo delizioso spazio che hai creato

  • mi piace quando scrivi “ci metterete 15/20 minuti”…
    a me come minimo partirebbe il pomeriggio! Io in 15/20 minuti mi scaldo una tazza di latte e mi faccio il caffè.
    Sandra se provi tu provo anche io 🙂

  • ..per ora queste frittelline sono per me un impensabile ardire!! Ma come mi ha consigliato amabilmente la chef..un po’ alla volta! (così non mi scoraggio..).
    Una domanda (che esula..ma non poi tanto): il tuo libro regalato, come ti piacerebbe impacchettato?.. ti prego, non con un castello di biscotti o dentro un involtino.. La carta della libreria è così anonima e la copertina così colorata.. a te come piacerebbe?.. sì, non è poi così importante, però.. grazie!
    p.s. poi..poi.. avrei una proposta-invito da farti, forse due.. ci sentiamo! Buon compleanno (alla nutella!) a Silvia, il filmato..favoloso! (mitica pippi!!)

  • La prova che sei davvero arrivata? Poco fa mamma, in cerca di ispirazione per dolci di carnevale, mi ha detto:”Natalia cosa ha fatto per carnevale?” 😀
    Quindi ti deve lunsigare il fatto che, tramite me, sei arrivata anche al suo cuore!!! 🙂
    Queste castagnole le ha approvatesubito e sei riuscita ad incuriosirla al punto tale che domani le farà!! 🙂
    Buon Bianco Fine Settimana…almeno qui sarà di certo così, data la neve che sta continuando a cadere!!!
    Bye e Baci!!

  • ecco, io che fino ad ora non avevo toccato manco un dolcino carnevalesco (ehm…solo perchè non sono in Italia in questo periodo!) con queste non posso tirarmi indietro! sembrano paradisiache! E auguri alla tua “bimba” grande

  • @sandra – no queste non puoi , ho fatto altre castagnole al forno leggi qui http://tc.nagencyserver.it/2011/01/26/libera-interpretazione-da-parte-di-laura-ed-elisa-dei-coriandoli-di-carnevale-di-antonella/, sono buone ma senza la nutella!!

    @letiziando – finalmente sono riuscita ad inserirlo…saranno buffe??

    @cecilia – certo nn ci sono problemi , anche io a volte sostituisco nelle preparazioni normali il latte vaccino, il risultati sono sempre buoni!

    @Mannu – va be allora d’ora in poi dirò : io ci ho messo … va bene???

    @Terry- un po’ alla volta e vedrai… allora il libro la Mannu lo aveva “incartato” con fogli di feltro degli stessi colori del libro, devo dire che l’effetto era super e mi piaceva molto… fatti consigliare da lei aveva fatto veramente un capolavoro!!! sono in attesa delle tue proposte che naturalmente accetterò volentieri 🙂 fammi sapere baci e …sono felicissima di averti risentita credimi davvero tanto!

    @Patrizia – grazie patrizia , sono molto lusingata davvero di essere riuscita ad entrare nei “pensieri culinari” della tua mamma, onoratissima davvero! vedrete che non ve ne pentirete, io le ho fatte tre volte in tre giorni… qui di neve non tanta, peccato le bimbe non vedevano l’ora di scendere e fare pupazzi di neve… grazie anche per gli auguri a Silvia 20 anni mamma mia come sono vecchia!!!

    @Barbara- ti ho tentato allora??? grazie preseneterò alla “bimba” 😉

  • Fatte!!! Solo che mamma, amante della crema, ha scelto questo ripieno, sempre con la tecnica del fare mucchietti e congelarli!!! Risultato…..ottimo e molto buono, in famiglia ce le siamo spazzolate quasi tutte!! 🙂 Sono piaciute anche a me che non amo molto i dolci con la crema dentro, tipo i bomboloni!!! 🙂
    Grazie ancora!!!!
    Se le tue bimbe vogliono la neve possono venire qui, ne sta cadendo in gran quantità, ma ci riteniamo fortunati perché non abbiamo sofferto gli stessi disagi patiti da altri corregionali!!
    E………….NON SEI AFFATTO VECCHIAAAAA!!!!!!!
    Bye Bye e Baci!

  • @carlottalk – ci sta ci sta!

    @Patrizia – sai che ci avevo pensato anche io, infatti l’altra mattina lo accennavo anche a mia sorella…bravissime avete anticipato i miei esperimenti! ma saranno buone, anche l’impasto io l’ho trovato ottimo!! qui la neve è sparita , a roma fa caldo e tutto sembra quasi tornato alla normalità! domani si torna a scuola ! grazie patrizia sei sempre gentile…. un bacio

    @lorenza – grazie a te che fai queste modifiche e ci riporti i risultai. cos’ hai messo al posto della farina, quella speciale senza glutine? sono contenta 🙂

    @quasimamma -a me non da fastidio, preferisco fare mangiare ai miei del fritto fatto on casa piuttosto che mangiarlo fuori. e poi il pregio del fritto è che è veloce, il difetto è l’odore che va per casa ma tanto io ho sotto la pasticceria che in questi giorni ci pensa lei a farmi arrivare in casa l’odore di chili e chili di frappe e castagnole fritte. fino alle 10,00 non posso aprire le finestre!

    @Zia Tati – ottima scelta il regime salutista così quando si fanno eccezioni sono ancora più gradite!! un abbraccio forte e resistete con la neve mi raccomando!

  • Ciao, anche io non essendo in Italia, non ho ancora fatto o mangiato dolci di carnevale, ma questa ricetta deve essere assolutamente provata. Domani vado a comprare l’olio e poi ci provo! Ho una domanda: per la pasta dici di usare 20 gr di olio, ma di che tipo?
    Grazie mille e buon compleanno a Silvia e buon carnevale a tutti!

  • quello delle palline di nutella congelate e poi passate nella pastella e poi fritte……è un vero barbatrucco!!!!!!!!!!!!!

    Auguroni in ritardissimo a Silvia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • @Nick -scusa del ritardo, puoi usare l’olio che preferisci, io di solito uso olio di semi perchè ha un sapore più delicato

    @Stef – grazie 🙂

    @maetta – l’hanno già fatte anche con l epalline di crema congelate, vedi un po’ tu come sono brave le frequentatrici di questo blog, non devo più dire niente!

    @lorenza – ok grazie per l’info, un saluto caro

    @mamma papare – ma grazie a te…

    @miriane – si sto pia piano riservandovi delle sorprese,,pian piano che ci abituiamo tutte ok?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency