Per l’Ozu film festival: Chili con carne un mio must!

Sapete che questo lavoretto per i ragazzi dell’Ozu (ormai siamo in confidenza) mi è piaciuto e mi sto continuando a divertire anche a riproporre ricette che qui nel blog sono state le prime a comparire, proprio perchè sono ricette a me care, dei must che nella mia famiglia sono sempre richieste e benvolute.

In effetti chi come me deve scrivere di piatti e preparazioni è alla continua ricerca di novità e nuovi abbinamenti, direte voi che bello! Ci sono i pro ed i contro: pro che si mangiano sempre cose nuove, i miei famigliari hanno l’opportunità di conoscere nuovi piatti, sapori e ingredienti a volte anche meravigliosi; il contro è che se piace una cosa difficilmente viene però ripetuta per la mia continua ricerca e sperimentazione. Così le richieste spesso vengono messe da parte , le ricette più apprezzate abbandonate nel cassetto degli esperimenti riusciti bene, perchè “la mamma deve fare sempre cose nuove e diverse…”
Quando ho invece l’opportunità di riprendere cavalli di battaglia mi accorgo di rendere felici tutti, di riportarli ad altre dimensioni, magari con i ricordi delle persone che ci hanno regalato quelle ricette o del periodo in cui le abbiamo mangiate, insomma dovrebbe capitare più spesso, me ne rendo conto e lo terrò presente 🙂

In questo video, il quarto della giornata (e si comincia a notare) parliamo del mitico West con il film Il buono il brutto e il cattivo, un vero capolavoro da non perdere, potete vederlo tranquillamente con i vostri ragazzi che ora sono abituati a ben altre visioni magari mangiando questa ciotola di chili con carne e fagioli per immedesimarvi ancora di più ed entrare nella magica atmosfera polverosa del film, buona visione a tutta la famiglia e alla prossima ricetta.

Chili di carne e fagioli

8 Persone
Media
20 minuti
2 ore

Ingredienti

  • 500 g di carne macinata mista (maiale e manzo)
  • 1 cipolla
  • 300 g di fagioli neri
  • 1 peperone grande
  • 3-4 pomodori maturi (anche i pelati vanno bene)
  • coriandolo e cumino.

Per accompagnare il Chili:

  • 30-40 g di riso basmati a persona e il doppio quantitativo dell’acqua

­Procedimento

  • Rosolate il riso con mezza cipolla intera, copritelo con l’acqua calda salata, chiudete il coperchio e cuocete per il tempo indicato sulla confezione, abbassando la fiamma e senza muovere.
  • A fine cottura “sgranate”con una forchetta e una noce di burro).
  • Fare il nostro stufato è facilissimo: tritate la cipolla e il peperone a pezzettini, anche con il robot, cuocete qualche minuto con un po' di olio, aggiungete la carne fatela bene insaporire, unite il pomodoro leggermente frullato, i semi di cumino pestati al mortaio, il coriandolo e portate a cottura aggiungendo un po’ d’acqua se sarà necessario.
  • Fate cuocere per almeno 1 ora e mezzo o due (se usate la pentola a pressione dimezzate i tempi di cottura).
  • Cuocete a parte i fagioli neri messi a bagno la sera precedente (circa 300g da secchi), ci vorrà più o meno lo stesso tempo di cottura della carne.
  • Aggiungete il sale solo alla fine per non indurire la buccia, scolateli e uniteli allo stufato, insaporite con il peperoncino e spegnere il fuoco.
  • Il vostro piatto è pronto, servite con il riso.

Video

Note

In genere si accompagna questo piatto con patate lesse o con riso pilaw, ed è l’abbinamento che preferisco.
Vuoi condividere questa ricetta?

Carne, chili, maiale, manzo, verdure, videoricette


Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (3)

  • “Il buono il brutto e il cattivo” è un MUST!!! Chi non l’ha visto???
    Considerando le temperature previste per il week end, mi munirò di DVD e… chili con carne per tutti!!!!!
    Bell’idea il sottofondo di Ennio Morricone ^_^
    Vedere il nipotino mangiare a cucchiaiate mi ha ricordato perfettamente i western dei nostri tempi dove i cowboys mangiavano esclusivamente in questo modo con il cucchiaio di legno!!!!

  • Ciao Natalia, ti sono mancata?! 🙂 Pausa forzata causa pc ad aggiustare!! Quindi ora mi devo aggiornare!! 🙂
    Una comunicazione personale…ti è arrivata la mia mail? Non che mi debba rispondere immediatamente, era solo per sapere!
    Anche se non sono una foodblogger, mi succede la stessa cosa, ossia sperimento sempre nuove ricette perché mi diverte e mi piace cambiare, però lascio un po’ da parte i miei must, quelli che in famiglia piacciono di più!!
    Questa ricetta è buonissima…accanto alle fajitas ora ho un’altra pitanza messicana da proporre!!! 🙂
    Bye e Baci!!

    • @Patrizia – certo che mi sei mancata! e non lo dico a posta… però sai che la mail non la trovo? ho anche riguardato bene nella posta ricevuta…niente, me la puoi rimandare? Ogni tanto il pc o il web non so mi combina guai, anche con l’assicurazione ho avuto problemi di ricezione. qui ho tre indirizzi di posta e non vorrei ogni tanto combinare guai. ti prego rimandamela … grazie

Rispondi a Natalia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency