• Home
  • Primi
  • Crepes di ceci con zucca scalogni e rosmarino : i grandi piatti vegetariani!
crepes di ceci con zucca e scalogni al rosmarino

Crepes di ceci con zucca scalogni e rosmarino : i grandi piatti vegetariani!

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Primi.

Quando vedo in giro proposte di piatti vegetariani che “fanno bene”, ma che non sanno di nulla, penso subito che non è questo il modo di lodare e riconoscere i meriti di questa cucina .
La cucina vegetariana è buonissima, e basta davvero poco per renderla gustosa, a volte anche nulla purchè si scelgano abbinamenti giusti!

Penso che solo chi ha l’amore verso il cibo, chi lo sa apprezzare in tutte le sue forme, chi lo conosce bene, chi lo sa maneggiare, rispettare usare, riesce a mettere in risalto gli ingredienti della cucina salutistica e ottenere anche risultati magnifici .

Non so se posso definire sempre i miei risultati “magnifici” ma almeno , seguendo queste regole , ci provo e devo dirvi che spesso gli esperimenti  mi soddisfano moltissimo e ne vado anche orgogliosa, io il cibo lo amo tutto!

Ecco la “signora” ricetta che vi voglio lasciare oggi, vegetariana senza glutine e buona, anzi buonissima! Gli esperimenti sono in atto da giorni, chi mi segue su fb (a proposito chi ancora non fa parte del “gruppo”  può cliccare sopra) ha visto alcuni preparativi mi ha dato anche consigli per altre occasioni .

… per la cronica le bimbe le hanno “divorate”!

Quando le cose sono buone e i figli buongustai 🙂

Il mio pensiero in questi giorni è nei confronti di quelle persone che stanno affrontando le tragedie e le gravi difficoltà causate dal maltempo , un abbraccio forte e coraggio sappiamo che siete forti !!

 

crepes di ceci con zucca e scalogni al rosmarino

Crepes di ceci con zucca scalogni e rosmarino

9 Crepes
Media
30 minuti

Ingredienti

per le crepes

  • 100 g di farina di ceci
  • 300 g di latte
  • 1 uovo
  • 3 cucchiai di olio
  • sale
  • pepe

per il ripieno

  • 1 kg di zucca mantovana da pulire – 600 g pulita
  • 150 g di scalogni
  • 100 g di formaggio asiago/fontina
  • rosmarino
  • olio extravergine

­Procedimento

  • Preparate la pastella per le crepes
  • In una ciotola mettete la farina di ceci, unite l'uovo, l'olio extravergine aggiungete il latte un po' alla volta fino ad ottenere una pastella liscia ed omogenea, salate e pepate.
  • Fate riposare finchè non avrete preparato il ripieno.
  • Tagliate la zucca a pezzetti, pulite gli scalogni e fateli a metà.
  • In un wok mettete un cucchiaio di olio, versate le verdure, il rosmarino, un po' di sale e fate cuocere ammorbidendo bene tutto aggiungendo un po' di acqua all'occorrenza, dovrà risultare un composto morbido.
  • Preparate le crepe come si fa con le tradizionali, scaldate un padellino antiaderente, ungetelo con un po' di burro, aspettate che raggiunga la temperatura e versate con un mestolo uno strato sottile di pastella facendola aderire bene lungo tutta la superficie.
  • Appena si formeranno bollicine è pronta per essere girata e continuate la cottura per mezzo minuto circa, procedete fino ad esaurire il composto.
  • Ci siamo potete farcire le crepes con il composto di zucca e scalogno adagiatene un po' al centro, aggiungete un po' di formaggio grattugiato con la grattugia a fori grossi (tenetene un po' da parte da cospargere alla fine) piegate i bordi laterali verso il centro e poi arrotolate il vostro fagottino così il ripieno non fuoriesce.
  • Procedete fino ad esaurire le crepes.
  • Sistematele in una pirofila da forno leggermente unta spargete sulla superficie il formaggio grattugiato un filo di olio e mettete a cuocere per circa 20/30 minuti per rendere le vostre crepes croccanti e appetitose.

 

Vuoi condividere questa ricetta?

autunno, buffet, crepes, legumi, Vegetariane, verdure, zucca


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (18)

Rispondi a deb Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency