focaccia morbidissima

Focaccia morbidissima, la volevo proprio così!!

Ecco potrei fermarmi qui, questo post non avrebbe bisogno di altro, vi lascerei questa ricetta, quella che finalmente sono riuscita a trovare e ottenere, quella che per me è il connubio ideale tra leggerezza, morbidezza, gusto e facilità di esecuzione. Ma non lo faccio perchè mi piace anche chiacchierare e stare qui a condividere un po’ del mio tempo con voi che passate a salutarmi.

Tutto bene?
Ho saputo di tante belle vostre novità: amiche dolcissime che stanno aumentando in famiglia, un bacio a te Ale, successi lavorativi di altre, tranquillità e stabilità finalmente conquistata da parte di tante famiglie nonostante le difficoltà di questi tempi e da tanti di voi che hanno sempre qualcosa di da raccontare. Tutto ciò mi rende davvero felice.
E’ sempre più difficile trovare una dimensione di serenità, ma almeno per quanto ci riguarda cerchiamo di mettercela tutta, di vedere sempre il famoso bicchiere mezzo pieno, l’ottimismo ci aiuterà a godere anche di piccoli risultati…come ad esempio nel mio caso di questa focaccia, fatta e mangiata fino all’ultima briciola!

L’ho preparata e poi surgelata perchè la dovevo fotografare per un servizio, si è mantenuta benissimo, senza tirar fuori il sapore di lievito di birra (scusate ma io uso ancora questo, la pasta madre non trova ancora spazio nella mia vita 🙁 ) La magia delle patate riesce sempre a conferire quella morbidezza speciale, in più in questa ricetta ho usato pochissimo olio, è quindi una preparazione leggera adatta a tutti e naturalmente la potete personalizzare con i vostri ingredienti preferiti, oppure lasciarla anche in bianco e consumarla come meglio credete, tenete presente che questa focaccia tende ad essere delicata come sapore quindi perfetta per essere usata in abbinamento a qualcosa di deciso. Se volete insaporirla maggiormente conditela in superficie con olio extravergine di oliva e sale.

 

focaccia morbidissima

Focaccia morbidissima

1 Focaccia
Media
35 minuti
40 minuti

Ingredienti

  • 400 g di farina 0
  • una patata da circa 200g
  • 100 g di pistacchi
  • 30 g di olio extravergine di oliva
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • 150 g di prosciutto cotto a dadini
  • 100 g di latte
  • 150 g di acqua
  • sale un cucchiaino raso
  • 1 cubetto di lievito di birra

­Procedimento

  • Lessate la patata, io l'ho cotta nel microonde avvolgendola nella pellicola trasparente e facendo andare il forno per 5 minuti a 900watt.
  • Nel robot o in una ciotola mettete la farina, la patata schiacciata e raffreddata,mi raccomando altrimenti tenderà ad assorbire più farina, il lievito sciolto nel latte, l'olio il formaggio, il sale e iniziate ad impastare.
  • Aggiungete l'acqua un po' alla volta potrebbe anche non essere necessaria tutta. Cercate di ottenere un composto bene amalgamato, unite i pistacchi e il prosciutto cotto tagliato a dadini.
  • Lasciate lievitare in un luogo riparato da luci e aria fino a quando raddoppia di volume.
  • Riprendete il vostro impasto e date la forma che desiderate : treccia, ciambella semplice torta.
  • Fate riposare di nuovo circa 30 minuti e poi procedete nella cottura a forno caldo a 180 gradi statico per circa 40 minuti.
  • Se volete potete spennellare la superficie con uovo sbattuto con un po' di latte oppure insaporire con olio sale e rosmarino.

Note

Sentirete che morbidezza.

 

Vuoi condividere questa ricetta?

focacce, latte, patate, pistacchi, prosciutto


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (26)

  • Oh Naty, che bello leggerti
    A parte che arrivi sempre con un tempismo ottimo.. sto giusto iniziando a mettere nella lista le cose da preparare per il comple di Ary e direi che potrei farci seriamente un pensiero
    E poi avevo voglia della tua allegria… oooooooooooooooh ora sì che sto bene hihihihi
    dai dai è un bel periodo anche in casa mia.. e poi questo inizio di sole caldo e di cielo azzurro rende tutto più bello
    Grazie Naty incantevole come sempre
    Baci
    pat

  • @Patrizia – falla falla falla che non te ne pentirai, puoi anche sostituire i pistacchi con i piselli ripassati in padella con un po’ di cipolla e il prosciutto cotto con la mortadella o anche non mettere nulla e farcirla dopo con il salume… grazie avevo omesso il numero 1 davanti a 80 ti promuovo correttrice di bozze 🙂 ah se non ci foste voi !

    @Francesca – questa te la consiglio davvero

    @cinzia – peccato che ce la siamo mangiata tutta 🙁 baci

  • Wow,deve essere buonissima,la farò sicuramente…avrei due domande…1) se non piacciono i pistacchi,si possono omettere o devono essere sostituiti da altro ingrediente di pari peso? 2) solo80 gradi il forno? Grazie mille saluti,Zeudi p.s. Ti seguo sempre,sei grande

    • @Zeudi – grazie mille cara ho corretto avevo dimenticato l’1 da qualche parte!! puoi tranquillamente sostituirli con altri ingredienti oppure anche ometterli del tutto senza modificare nulla, l’impasto è morbido come quello delle focacce e non occorre fare altro , io l’ho fatta anche con i piselli ripassati in padella con un po’ di cipolla e non ho dovuto cambiare nulla, regolato solo con i liquidi come si fa di solito per gli impasti lievitati .

  • Bellissima! Adoro i lievitati anche se non ho mai tempo di provare qualcosa ma questa la provo sicuramente!
    Anche a me piacerebbe “adottare” un pezzo di pasta madre…ma con due bimbi piccoli sono sicura che la dimenticherei in frigo a digiuno, poverina….
    Buona giornata!
    Irene

  • Eì da una vita che che desidero fare una focaccia simile a questa, super morbidosa!!!!!!!!! graziee grazie ancora natalia!!!!!!!!sei bravissima!!!!!

  • Il bello dei Food Blog è, oltre a provare nuove ricette, il fatto di poter conoscere altre donne/amiche e il potersi rapportare con loro anche per la vita privata.
    Tempo di Cottura è una meravigliosa piazzetta virtuale in cui noi ci incontriamo.

    Nat ti bacchetto amorevolmente…
    Non voglio sembrare la maestrina noiosa ed acida che rimprovera tutti ma…
    Io sono ligure, nata in Liguria, cresciuta in Liguria e vivo tutt’ora in Liguria e….ahimè questa non è la Focaccia…magari una pane focaccioso…
    Non avermene ma la nostra Focaccia è alta al massimo 2 cm, bucherellata sulla superficie dove si adagia l’ottimo olio extravergine di olive taggiasche e volendo del rosmarino fresco..
    Poi c’è la variante della Focaccia di Recco, che è un’altra cosa cosa….
    Ora mi sono tirata dietro l’ira funesta di tutte le tue lettrici,scusatemiiiiiii

    La pasta madre????
    Mi fa un pò senso sta creatura che devi nutrire ogni giorno, ed anche io come te rimango della vecchia scuola del livito di birra.

    Baci

  • la voglio fare perchè i bambini vanno ghiotti di focaccia.. potrei farla cià “condita” e neutra da farcire al momento.. mi hai dato davvero una bella idea
    al solito ormai nelle nostre feste ci sei sempre anche tu 🙂

  • No nessuna ira, qui nn si litiga ci manca Stef! Solo una piccola nota ecco se posso.. fatto è che ci sono vari tipi di focaccia 😉 dai.. Nat nn l’ha spacciata per focaccia ligure, bensì solo per semplice focaccia e di focacce alte e sofficiose ce ne piena l’Italia 😉

  • Ma come?! Manco dal blog per pochi giorni e il mio ruolo di correttrice di bozze l’hai già destinato ad un’altra?! Ti perdono solo perché è una mia omonima! 😉
    I tuoi lievitati sono come calamita per me…li devo sempre provare…domani la farò sicuramente!!
    Ti aspettiamo domani in trasmissione!
    Buon fine settimana!
    Bye e Baci!!

  • Ho letto solo ora il tuo post! Alle volte ritardo anche io!!! Che dirti… grazie della dedica, del pensiero e soprattutto di condividere con me la mia gioia! Ti abbraccio forte e proverò prestissimo la tua focaccia e ti farò sapere! Un abbraccio forte forte! Buon lavoro, intenso intenso quale è!

  • Ho provato a fare la focaccia ma si è bruciacchiata un po’ sotto forse avrei dovuto mettere il fornop più basso o forse avrei dovuto accendere il forno sotto e sopra. Il mio forno è statico non so se dipende da questo, comunque la riproverò oggi stesso il profumo è buonissimo.Grazie

  • Mi piacciono molto le tue ricette, provate e di sicura riuscita, sono spesso originali e diverse dalle solite che girano nel web, proprio perché farina del tuo sacco. Sei favolosa! Grazie dei tuoi innumerevoli “aiuti” che ci permettono di realizzare sempre prodotti buoni e originali facendoci fare sempre un figurone. Grazieeeee!!!

    • @Mriadolores – grazie mille , io sono ormai una “vecchia” foodblogger, con alle spalle tanta esperienza sia di cuoca che di mamma e senza essere troppo presuntuosa ,la vecchiaia mi ha portato almeno ad avere molta più esperienza di tante nuove ragazze che si faranno ma per il momento hanno ancora parecchie cose da imparare!

Rispondi a Patrizia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency