Torta in padella con macedonia di frutta

A La Prova del Cuoco: Torta in padella con macedonia di frutta

Scritto da Natalia il .

Questa ricetta, che avevo già preparato qui sul blog ed aveva avuto tra i miei lettori un gran successo, oggi merita anche di andare in tv a La Prova del cuoco, in effetti non siamo in tanti ad aver pensato di cuocere una base di pasta frolla in padella, dite la verità?
Certo non bisogna aspettarsi il risultato di una vera frolla, ma vi assicuro che per la sua semplicità di esecuzione e per come viene poi arricchita e decorata questa torta non vi farà fare brutta figura e in più evitandovi l’accensione del forno vi farà risparmiare tempo e denaro.

Comoda anche se siete fuori casa in vacanza e non avete il forno a disposizione: penso ai campeggiatori, oppure a a chi usufruisce di case che non sono particolarmente attrezzate oppure semplicemente quando farà così caldo che accendere il forno non sarà proprio conveniente.

Mi scuso in anticipo se durante lo spazio che ho nel programma ogni tanto salto dalla fretta qualche passaggio, cerco sempre di essere chiara e di spiegare il meglio possibile ma il tempo tiranno e l’emozione a volte giocano brutti scherzi, io conto però di rivedervi anche qui dove cerco di fare il possibile per essere chiara ed esplicativa, spiegarvi trucchi e aneddoti per trasmettere al meglio quello che so.

Per questa torta ho pensato di preparare una base sostituendo l’olio al burro, ho inserito il lievito per aiutare meglio la cottura e renderla più leggera mentre per la sua farcitura ho preparato la crema come faceva la mia nonna, ovvero senza pesare gli ingredienti ma usando il cucchiaio e un bicchiere come unità di misura, anche questo potrebbe tornare comodo se non si ha la bilancia a disposizione.

Veniamo alla cottura della base, dopo averla preparata questa non necessita riposo quindi possiamo stenderla subito su un foglio di carta da forno dello stesso diametro della padella che useremo per la cottura (mi raccomando deve avere il coperchio) io ho usato il testo romagnolo che ha un diametro di 24 cm.
Potete farlo con le mani e poi andare a pareggiare con il mattarello, bucherellate poi con una forchetta.
Accendete il fuoco medio, fate riscaldare, poi adagiate il foglio con la torta, mettete al minimo e coprite. Lasciate dieci minuti da una parte e poi scaravoltate come fate con le frittate, dolcemente e con l’aiuto di un coperchio appoggiando la base sempre su un foglio di carta da forno. Fate cuocere per 8 minuti e poi scoprite e continuate per un paio di minuti.
Togliete dal fuoco e lasciate riposare.

Mi raccomando l’unica difficoltà sta nel regolare il calore che non deve essere troppo forte ma nemmeno troppo basso, ce la farete non preoccupatevi, al massimo se vi si dovesse bruciacchiare leggermente potrete raschiare tutto dopo, una volta fredda, con un coltello.
La crema l’ho cotta seguendo il metodo Montersino, poi ho preparato la frutta a pezzetti che ho adagiato semplicemente per completare la torta.
Spero che questa idea vi sia piaciuta perché voglio proporne altre, la cottura in padella mi sta incuriosendo e ho già in mente altri esperimenti.

Torta in padella con macedonia di frutta

Torta in padella con macedonia di frutta

12 Persone
Facile
20 minuti
20 minuti

Ingredienti

Per la base della torta dal diametro di 24cm:

  • 180 g di farina
  • 20 g di fecola di patate
  • 1 uovo intero
  • 50 ml di olio extravergine di oliva leggero o di semi di girasole
  • 100 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • scorza di limone grattugiata per profumare
  • 1 cucchiaio di latte se occorre

Per la crema:

  • 2 bicchieri per l'acqua pieni di latte (mezzo litro circa)
  • 8 cucchiai rasi di zucchero
  • 3 cucchiai rasi di farina
  • 1 cucchiaio raso di amido di mais
  • 4 tuorli d’uova
  • 1 noce di burro

Frutta a piacere:

  • 1 vaschetta di mirtilli (una di fragole, 3/4 fette di ananas (meglio se fresco))
  • 1 kiwi
  • Zucchero a velo

­Procedimento

Per la base:

  • In una ciotola rompete l’uovo intero, fate cadere a filo l’olio e usate contemporaneamente una frusta a mano per emulsionarlo bene, come si fa per la maionese.
  • Aggiungete lo zucchero la scorza di limone grattugiata e amalgamate bene.
  • In un’altra ciotola mescolate le farine con il lievito prima di unirle alla crema di uovo.
  • Usate prima un cucchiaio poi continuate a mano fino a formare una palla , se occorre, dipende dalla dimensione delle uova, aggiungete un cucchiaio di latte per impastare meglio.
  • Scaldate la padella tenendo la fiamma molto bassa.
  • Stendete la pasta dello stesso diametro della vostra padella direttamente sulla carta da forno e adagiate sulla piastra calda, bucherellate con una forchetta e coprite.
    base torta cotta in padella
  • Attendete 10 minuti circa, si può controllare durante la cottura che la fiamma non sia troppo calda e bruci la base della torta aprendo velocemente il coperchio e sollevando un po’.
  • Trascorso questo tempo girate appoggiando sempre la torta su un foglio di carta da forno e fate cuocere anche dall’altra parte per altri dieci minuti togliendo il coperchio negli ultimo 2/5 minuti restanti.
  • Togliete dal fuoco e fare raffreddare.

Per la crema:

  • Scaldate il latte in un tegame con la buccia di limone se si gradisce e portarlo a bollore.
  • Nel frattempo montate le uova con lo zucchero per ottenere un composto spumoso, unite le farine.
  • Versate il tutto nel tegame con il latte in ebollizione, attendete che la massa delle uova e farina venga conglobata al latte si vedrà la schiuma del latte salire partendo dai lati fino a raggiungere il centro, non toccate nulla fino a questo momento, solo quando non si vedrà più la parte cremosa delle uova si potrà mescolare energicamente con la frusta.
  • Spegnete e la vostra crema sarà pronta.
  • A questo punto se lo volete, per rendere la crema più lucida potete aggiungere una noce di burro.
  • Stendete il composto su un piatto e coprite facendo raffreddare in frigorifero.
  • Sistemate la base sul piatto da portata, prendete la crema, lavorarla con la frusta in modo da renderla di nuovo elastica e cremosa, inseritela in una tasca da pasticcere e stendetela sulla base.
  • Prendete la frutta ben lavata, tagliatela come volete e decorate la torta.
  • Se volete renderla un po’ lucida spolveratela di zucchero a velo o spennellate con un po’ confettura di albicocche diluita con acqua e zucchero.

 

Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, frutta, torta in padella


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (42)

  • Buongiorno ho appena visto in tv proverò a farla sicuramente i miei figli amano le crostate di frutta e quale stagione migliore se non l’estate x farla ma ahimè il forno con il caldo, ma ora grazie a te no problem grazie sei un’amica

    • @Franca -grazie a te Franca, a me questa ricetta ha risolto parecchie occasioni, soprattutto al mare in vacanza con poco tempo e tanta voglia di un dolce veloce da consumare alla sera con gli amici. un abbraccio grande e alla prossima

    • Ciao Nala la sei veramente brava e chiarissima anche se ti danno poco tempo. Vorrei chiederti se la torta in padella si può fare anche su una piastra da piadina col coperchio. Grazie mille ciao

  • Ciao! Meravigliosa idea anti caldo!! Ma la base si cuoce bene anche dentro? Rimane morbida o biscottosa? E la crema si cuoce davvero così subito senza far andare il gas???
    Sei un fenomeno.. Grazie ancora, curiosa di provarla..?
    Un bacino e buon proseguimento di tutto..

    • @Deb- ciao cara deb. certo che si cuoce bene, la consistenza è molto croccante, la crema con questo metodo è veloce e pratica ,il gas deve andare solo un minuto , giusto il tempo che mescoli bene.ci sono molti video su questa crema su you tube, Montersino è un pasticcere che va sempre avanti studia e ci trasmette poi le sue scoperte. coraggio prova e fammi sapere un grande abbraccio

  • sei bravissima e pensa che da piccola sentivo sempre parlare di Sassuolo mia mamma sarta aveva due clienti di Sassuolo trasferite x lavoro a Bergamo, cmq mettiamo sa parte le emozioni e la malinconia, rifaccio sempre ciò che porti in tv e grazie per essere anche in facebook ciao Marina

    • @Marina Gamba- grazie a te, ecco che ora hai conosciuto anche tu “una” di Sassuolo 😉 . sono contenta che ti piacciano le mie ricette e molto felice che mi segui anche su fb. un caro saluto

  • Belle le torte in padella!!grande idea!!solo un dubbio…ci vuole x forza la fecola?x cena preparerò i rollè di pollo?. ..che meraviglia ricevere idee semplici,veloci,gustose x cucinare…GRAZIE Natalia!!

    • @Simona-ciao, puoi anche non mettere la fecola, questa farina da un po’ più di croccantezza ma anche solo con la farina 0 otterrai buoni risultati, fai attenzione alla cottura regola bassa la fiamma.grazie a te !

  • Ciao, ti ho seguita anche oggi in TV, sei una grande!!! Anch’io non vedo l’ora di rifarla e gustarla con I miei cari!!! Dai sempre delle splendidi e facili ricette!!! Un bacio Cinzia ?

    • @Cinzia- sei davvero gentile, io ce la metto tutta e sono facilitata perchè sono supportata dall’entusiasmo delle persone come te che mi seguono e mi sostengono, grazie!

  • Vorrei sapere come posso fare questa torta alla frutta in padella Senza Glutine, Posso semplicemente usare una farina senza glutine oppure è necessario variare qualcosa ? Grazie

  • Ciao Natalie seguo sempre la prova del cuoco e le tue ricette ieri ho cucinato il Rolle di pollo apprezzato visto che non si fa molto consumo di pollo Ho seguito la ricetta della torta in padella in casa c’è un diabetico e non usò zucchero posso usare il dolcificante Stevie sia per la frolla che per la crema ?approfitto della tua disponibilità considerato che in casa hai un medico molto attento Grazie e tanti complimenti

    • @Caterina – ciao, non ho mai utilizzato questi dolcificanti per fare i dolci, so che per alcune ricette non ci sono problemi , se sei abituata fai pure , per la cottura in padella fai attenzione alle temperature tieni la fiamma bassa. un abbraccio nat

  • Ciao! l’ho fatta con successo! è davvero facile e buona! rimane morbida ma croccante allo stesso tempo, e veloce! devo solo prendere un po’ la mano con la padella perchè l’ho un pochino bruciacchiata sotto…ma niente di irreparabile, divorata lo stesso!!
    Irene

  • Buonissima e golosissima..una fetta tira l’altra e in una giornata è finita! Anche a me si è un po’ bruciata sotto ma grattandola si è sistemata. Per me da rifare anche solo per la base! Complimenti e aspetto altre ricette simili!!

  • Veramente nella puntata avevi parlato di una padella di 28 cm. A prescindere dal diametro comunque un’idea ottima. Grazie.

    • @Fulvia Del Ponte – mi pare di aver detto fino a 24 cm, trattandosi di pasta simil frolla puoi adattarla alla padella che hai sapendo che verrà più o meno fine. Grazie. a te

  • Buona sera, volevo chiedere se la crostata della nonna con crema pasticcera è meglio conservarla in frigo. Solitamente faccio così ma dato la doppia cottura della crema, prima in frigo e poi in forno, non so se faccio bene. Grazie

Rispondi a Emilia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency