Mea culpa…beviamoci su!

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Ospiti Fissi.

ghiaccio alla mentapn

Le mie figlie
Mi lamento, mi sfogo, mi innervosisco, perdo la pazienza, le vorrei certe volte diverse, non le capisco, mi fanno impazzire, non riesco a comunicare, sono troppo vecchia, sono troppo giovani, sono troppo piccole….le mie figlie sono troppo!
Ma ancora una volta, parlo di  sabato mattina, mi hanno dato prova di essere proprio come le voglio!   Ancora una volta mi sbagliavo a non pensarlo… mea culpa!

Pazienti, consapevoli della situazione hanno mantenuto tutto sotto controllo, si sono sapute muovere come dovevano, sono state presenti, non mi hanno fatto pesare nulla di quello che stavano vivendo in un mondo che certamente non appartiene a loro.
Erano li con me, brave, belle (scusate la mamma), tutte e quattro insieme a sostenermi a fare vedere che ci sono davvero nella mia vita di mamma e io le guardavo dai monitor, il broncio di Elisa, la gioia di Laura mentre ballava e cantava, il sorriso di Silvia (lo ha fatto per me) e la concentrazione di Chiara affinchè tutto non le sfuggisse di mano.
Sono orgogliosa ragazze, molto orgogliosa di voi, ci saranno incomprensioni, preoccupazioni, alcune volte anche malumori, ma siamo una famiglia, una bellissima famiglia e per tutto quello che avete fatto vi ringrazio di cuore.

Ieri con le più piccole siamo state al mare, nell’aiuola del giardino c’è un cespuglio enorme di menta, è una pianta infestante e s’impossessa sempre di tutto lo spazio. D’estate andiamo avanti a mojiti, ma ora ne ho portato un po’ con me e a casa l’ho pestata nel mortaio con dello zucchero, poi ci ho aggiunto un po’ di acqua, ho filtrato il tutto e messo nei vassoietti per i ghiaccio. Un bel bicchiere di acqua e un cubetto di ghiaccio alla menta  e……beviamoci su.
Alla nostra e vostra salute!

ps   per la cronaca, in cambio della partecipazione in studio delle mie figlie grandi si  era pattuita una ricompensa ma, tale ricompensa non è stata voluta 🙂

Vuoi condividere questa ricetta?
Nessun tag per questo post.

Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (14)

  • @natalia – grazie sono sicura che mi capisci!!! ci vediamo questa settimana, io sono disponibile quando vuoi!!! sentiamoci per tel tu il mio ce l’hai ancora, 336786670 tanto c’è anche sul blog!!!

  • Anche il te alla menta fresca è ottimo!
    Hai ragione ad essere orgogliosa delle tue figlie 🙂 e sono belle davvero… non è solo cuore di mamma!
    🙂

  • ciao natalia!!!
    adesso ho sciolto il ghiaccio e ti infesterò di commenti.
    lo sai che le tue parole, a proposito delle tue figlie, mi sono rimaste in testa e mi frullano ancora piacevolmente dentro?
    grazie, sono stata veramente felice di conoscerti!
    un bacio

  • Salute, e grazie per avermi fatto ricordare che le figlie non vanno radiocomandate…loro guardano e imparano e cercano la loro strada…anche io a volte vorrei togliere quei “troppo…” e poi mi pento…
    E grazie per la menta, passione della mia bimba…que si fa dei gran gelati di menta granizada…che vuol dire col ciocolato a pezzetti…

  • Oh Nati, sono felice di sentirti parlare così!!!! ti ho vista, e ho vista ho visto le tue meravigliose figlie!!! come sono belle!!!
    e il broncio di Elisa era troppo forte!!!
    è vero, i figli fanno dannare….ma come faremmo se non ci fossero?!
    Per quanto riguarda la ricompensa……beh, onore al merito che alla fine non sia stata accettata, ma pensa un po’, in un mondo come quello di oggi pieno di ragazzine strillanti che darebbero l’anima e che pagherebbero loro non sai bene quale prezzo pur di comparire in televisione…..sii orgogliosa che le tue figlie avevi dovuto pattuire di pagarle, per farcele venire!!!!
    un abbraccio grande, MARA

  • eravamo a visitare la cappella degli scrovegni e non ti ho vista (ora vado a cercare il video in rete), ma sono d’accordissimo con te per quello che dici delle tue figlie. Anche io la menta che infesta l’aiuola delle aromatiche, questa è veramente una bella idea per smaltirla! ciao e a presto

  • e io che ancora non sono risucita ne a vederti ne a vederle (ma non demordo!) ma in compenso non perdo un tuo post… da clearcross ho preso l’idea delle fragole con il vodka e da te queste del ghiaccio mentolato …questo fine settimana impazzisco!
    grazie e bacioni

  • @Monica – grazie 🙂

    @Caia – ciaoooo, scusa ma in questo periodo sono un po’ discola a rispondere ai commenti, un po’ troppe cose da seguire, comunque ce l’ho fatta anche a passare da te e a vedere gli sviluppi del tuo piccolo, bellissimo tra l’altro….baci e alla prossima

    @Glu.Fri – E’ vero, il telecomando non funziona….anche se a volte ci speriamo, noi lo desideriamo per il loro bene ma il loro bene forse è quello di toccar con mano certe situazioni… io adoro la menta come la tua bimba, c’è una ricetta che voglio ancora provare con le zucchine, uno sformato a base di menta e zucchine con mollica di pane, è di origine calabrese e da quando l’ho mangiata non vedo l’ora di rifarla!

    @Mannu – infatti così non vale!!

    @taced – grazie 🙂 buone giornate anche a te

    @cristiana -wowo cri grazie!!

    @maetta – grazie amica mia. cambiando argomento ho avuto problemi in questi giorni a passare da te tutto ok?

    @Milena . grazie

    @lucia – m ìimmedesimo spesso nelle tue visite e nei tuoi racconti , è un regalo importante che fai ai tuoi figli, il conoscere, l’ammirare arte e quello che ci circonda è importantissimo.

    @Cuochetta – grazie mille, lo immagino che sei molto indaffarata e per questo ti penso!

    @adriana – ormai la pdc è finita ma speriamo di avere altre ocacsioni magari anche di persona perchè no?

Rispondi a natalia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency