Giocare + mangiare = tutto più buono!

Come si può trasformare un piatto di pasta fredda del tutto “normale, semplice, e pieno di verdure” in un primo prelibato , gustoso e accattivante?
E’ un trucco da mago? E’ un incantesimo delle fate?
Macchè, è pura stregoneria!!!!
Ta tan!
Il bello è che tutti possono diventare streghe e stregoni, maghi e maghelle basta entrare nel mondo della fantasia e se non conosciamo la strada dobbiamo semplicemente prendere la mano dei nostri figli e lasciarci guidare, loro conoscono bene l’indirizzo e il modo di arrivarci, altro che navigatori satellitari!

Nel mio caso fu così che un piatto di pasta fredda preparato con gli ingredienti che avevo nel frigo nel pomeriggio e sul apprezzamento del quale nutrivo alcuni dubbi per via della presenza della ricotta salata ( avevo esaurito le scorte di provola e mozzarella ) complice il gioco, si trasformò in una prelibatezza per sole “streghe eleganti” e sparì con l’aiuto del sortilegio in un batti e baleno!

Con un po’ di pasta da modellare rimasta in casa dalla scorsa estate, al ritorno dalla piscina ci siamo messe a giocare. La fabbricazione di ninnoli e unghie finte è per le mie bambine tra le cose preferite da inventare, sono o non sono delle femmine? E da questo gioco è partito un momento di fantasia che ci siamo portate avanti fino alla cena.

Che dire non finiremo mai di stupirci, anzi non finiranno mai di stupirci i nostri bambini, il loro modo di affrontare la vita, di vivere intensamente, di essere ottimisti, vederli crescere è un regalo e fissare questi momenti , questi bei ricordi nella nostra mente ci aiuterà (e ve lo posso proprio dire credetemi) a passare anche nel tempo i momenti più difficili.
Oh, ma come sono sentimentale stamattina, diciamo che mi sono alzata bene e ho tutta l’intenzione di mantenere quest’umore durante la giornata.
Questa settimana sarà ricca di preparativi : faremo il pic nic al parco con tutti i bambini del residence ( circa una cinquantina, più o meno) poi sabato farò la mia prima presentazione del libro. Va beh, gioco in casa, qui mi conoscono quasi tutti, anche i bambini, però è una sorta di “prova generale” semmai mi dovesse capitare di farne altre in giro. Leggo che tante amiche scrittrici stanno presentando in molti posti i loro libri…Ma ora sono  in vacanza con le mie bambine e voglio  godermele  serenamente, al lavoro ci penserò  poi a settembre e se mi dovessero capitare richieste correrò subito ve lo assicuro, ma questo momento magico non voglio farmelo portare via da nessuno e tutto ciò , care le mie mamme, l’ho capito solo dopo aver cresciuto le prime due figlie!!!

Vi terrò aggiornate e per la ricetta…..sarebbe un segreto da strega ma voi fate parte della “setta” vero?

Pasta estiva con verdure

Facile

Ingredienti

  • pasta
  • zucchine
  • ricotta salata
  • prosciutto leggermente affumicato
  • mais
  • insalata
  • olio
  • sale
  • foglioline di timo

­Procedimento

  • Le dosi sono a piacere, io ho solo fatto cuocere la pasta con 2 zucchine tagliate a cubetti.
  • Fermato la cottura con un bicchiere di acqua fredda, scolata la pasta.
  • Una volta raffreddata ho unito il prosciutto a dadini o a striscioline, il timo, l'olio e la ricotta salata grattugiata con i fori grossi o fatta a scaglie.
  • Nel piatto di portata ho sistemato la lattuga, un giro di mais e poi ho adagiato la pasta che per magia è sparita tutta.
Vuoi condividere questa ricetta?

estate, insalata, Pasta, verdure, zucchine


Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (6)

  • della serie per giocare e saper gustare ci vuole una storia!
    Qui da me lo stregone ha detto che per rendere la preparazione ancora più gustosa ci vorrebbe un pelo di rinoceronte!

  • strega brianzola presente e quasi affamata…..buona e fresca questa pasta!!
    non ti ho più raccontato della pasta con zucchine e wuster preparata quando ho tenuto il mio nipotino a far vacanza per tre giorni: è stato un successone e dopo 2 settimane mi ha chiamato la nonna disperata che voleva la ricetta della pasta coi “wusser” della zia Lory!!!!!
    alla nonna ho raccontato la ricetta e anche la fonte di questa genialata……e mi sono sentita UNA ZIA SPECIALE!!
    Grazie

  • sei una mamma speciale! in bocca al lupo per la presentazione, sono certa che al rientro avrai tante date da programmare, fai bene ora a goderti le tue bimbe.
    P.S.dove lo trovo il pelo di rinoceronte?
    un abbraccio virtuale a tutte

  • non ce l’ho non ce l’ho. io niente linea, in piazza a pietrasanta dovrebbe esserci copertura ma siamo in tanti disperati ad aggirarci con pc vari cercando una connessione che non arriva. qui vivono d’arte amore e cecina, che non sarebbe un brutto vivere ma mi sento un po’ tagliata fuori…. scopro oggi – dopo un mese soltanto – che al nostro bagno ci si connette senza problemi, dunque ne approfitto per tornare in onda e mandare a voi tutte un bacione. Ne ho di ricettine da guardare per aggiornarmi un po’…. a presto
    nico

  • Grazie per la visita e l’incoraggiamento. Sono felice io di averti incrociato. Ti ho vista varie volte alla Prova del Cuoco, ma nel blog mi sembri più… di famiglia. Mi procurerò certamente il libro, come incentivo ad impegnarmi di più insieme a Meryem, la mia bimba di 3 anni. Ciao! Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency