Eh…già!

Tanto per rendervi la lettura più comprensibile quello che segue è una riflessione/resoconto regalatami da mia sorella sulla giornata trascorsa a Sassuolo sabato scorso, in occasione del mio laboratorio/presentazione libro di Ricettexgioco.

In effetti la Mannu è riuscita a farmi spegnere un po’ “il fuoco” dell’amarezza e di delusione che si era acceso in me. Sarei andata probabilmente fuori le righe,  perché dopo aver affrontato in macchina con due bambine 900km in tre giorni, preparato i soliti 4 kg di biscotti e 2 di glassa, acquistato caramelline , sacchettini e cartoncini per svolgere al meglio il laboratorio mi sono trovata sola con 7 bambine, grazie alle mamme presenti, fantastiche davvero che per miracolo hanno saputo dell’evento e sfidato un orario improbabile( nemmeno io avrei portato le mie figlie sotto il sole cocente delle tre del pomeriggio e rinunciato al loro pisolino).
Ecco allora il mio appello/richiesta concedetemelo, scusate : vorrei che fosse chiaro che quando si coinvolgono persone che con serietà e professionalità svolgono un lavoro e portano avanti una passione(tra l’altro a titolo gratuito!) dall’altra parte ci si trovasse ad avere a che fare con altrettanta serietà e professionalità e non superficialità e leggerezza e che questo tipo di cose non è necessario e nemmeno si è obbligati a farle (vedi comune di Sassuolo) se non si è convinti o in grado di dare il massimo!

Sembrava la fine del mondo.
Al resoconto serale avevo messo un bel MENO.
No questo, no quello, dove ho mancato?, nessuno sapeva, non ho amici, non importa a nessuno e via così, una “messa da morto”, non so se questa espressione sia usata nel resto del paese, ma pensate un po’ a Zucchero Fornaciari e capirete che qua funziona.
Insomma le scarpine très chic tacco 7 per slanciare il “panettone” mi avevano danneggiato le facoltà mentali. Perchè, a dirla tutta, il fine settimana appena trascorso in compagnia di mia sorella e le nipotine è stato un vero spasso!! E’ vero, al laboratorio non c’era la ressa di bambini, ma quelli presenti erano forti e disponibili al gioco. Si sono lanciati in decorazioni zuccherose e riempiti le bocche di leccornie. Le mamme carinissime. Un piccolino appena uscito dalla pancia e uno sornione ancora dentro, ignaro della festa che si svolgeva in superficie!
Due maschietti a lato, uno molto prossimo al muro della casa, l’altro più attratto dall’aiuola. Si sentivano in minoranza!
E poi loro, gli “aiutanti”, Vittorio, Edo, Suorfranca e la Bea, 4 quattordicenni pronti a veri e propri attacchi di glassa colorata. La loro disponibilità è stata premiata: rimaneva una vagonata di biscotti e leccabiscotti e, perchè no ragazzi, li potete decorare e vendere domani sul sagrato dei San Giorgio per l’autofinanziamento pro Madrid al GMG (giornata mondiale dei giovani).
Detto fatto. Ci tengo a trascrivervi alcune frasi apposte sui cartoncini colorati che sigillavano i sacchetti
L’ANTO CLERICI LI FAREBBE PEGGIO
SOFFRI DI STITICHEZZA? COMPRA I BISCOTTI
APPROVATI DAL PAPA: Zì, PUONI
COMPRA! IL SIGNORE TI OSSERVA
E adesso ci do di Più:
+ giornata calda e profumata
+ i grembiulini e i berrettini da piccoli cuochi fatti dalla Cicci erano perfetti
+ gli amici che sono venuti nonostante Maggio sia un mese pieno di impegni
+ mia sorella in grande forma , ha attraversato mezzo scarpone da sola con le due piccole dietro. Ce l’ha fatta, nonostante l’apprensione generale, non ultima di Maria Grazia, la sua vicina, che l’ha pure chiamata in viaggio ed esortata a stare attenta prima della partenza!
+Il video! Io ho filmato e domenica mattina Vittorio con la supervisione di Natalia lo ha montato.
Abbiamo tolto la maggior parte dei bambini perchè non si sa mai con la privacy. Ma cosa più importante abbiamo finalmente aperto il filone piccoli video che qui, su tempodicottura, saranno, a mio avviso, una grande risorsa!!
 
Mi dispiace Manuela ma con il video ho ancora dei problemi, sto aspettando la consulenza che arriva da lontano 🙂 intanto vi lascio la ricetta dei biscotti è quella classica ma averla a portata di mano fa sempre comodo baci a tutti
 

Laboratorio di ricette per gioco.

I biscotti decorati

Facile

Ingredienti

  • 300 g di farina
  • 120 g di zucchero
  • 100 g di burro
  • 1 uovo intero
  • 2 tuorli

Per la glassa:

  • 200 g di zucchero a velo
  • 30 g di albume
  • 30 g di limone

Video

Tutti i passaggi per la preparazione dei biscotti la trovate qui.

Vuoi condividere questa ricetta?

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (19)

  • a volte ci sono cose che fanno davvero tanta rabbia, a ragione……per fortuna che c’è chi ci aiuta a sbollirla……
    Un abbraccio Nati (hai ricevuto la mia mail?)
    baci

  • per un verso mi spiace che non ci fosse molta gente…ma penso a come sono stati coccolati i pochi che c’erano! Forza Natalia….ciao manu

  • Beh, di certo non è stata colpa tua e io avrei sfidato anche il sole cocente: le mie cucciole adorano guardare le tue video ricette, mai ci saremmo perse un incontro dal vero (quando vieni a Milano??)

  • Ribadisco: l’Elena si e’ divertita moltissimo, l’ha raccontato a tutti (nonne, cugini, zie, amici, maestre, vicini di casa…) per me idem mi ha fatto tantissimo piacere vederti anche se per forza di cose ho chiacchierato molto di piu’ con la Mannu. Anzi, mi sento un po’ in colpa: io li’ tranquilla e beata mi godevo un po’ di liberta’ mentre tu ti sobbarcavi l’onere di gestire le bimbe, anche se decisamente poco numerose e direi molto attente e disciplinate sono sempre un bell’impegno!!! E pensare che quando siamo andate via sono passata a salutare una nostra amica che ha un negozio in centro e di fronte a lei inauguravano una gelateria: una ressa da paura per un gelatino gratis!!! Io e l’Elena ci siamo rifiutate di incastrarci in quella bolgia infernale, anche perche’ la mia cucciola aveva fatto fuori almeno mezzo kg dei tuoi biscotti… fai te, li’ ci si pestava per una gelatino squagliato mentre per una attivita’ (anch’essa gratuita) carina e diversa dal solito, solo poche anime…
    Strana la gente…

  • purtroppo in giro ce n’è di tutti i tipi… non so se è meglio chi non se ne interessa molto o chi se ne interessa troppo solo per copiare le idee!!

  • oggi il commento non può mancare anche se sono impegnata!!!
    non scoraggiarti, c’era poca gente è vero ma l’emozione che hanno provato quei bambini se la ricorderanno per tanto tempo….altro che gelato gratis!!!!

  • ciao natalia!intanto complimenti !hai un blog davvero formidabile,ma prima del blog penso che tu sia una persona davvero speciale,energica…un pozzo di idee…mi chiedevo se verrai ancora a modena come avevi annunciato in un vecchio post perchè anche se il mio bimbo è piccino (7 mesi)ci terrei a venirti ad incontrare…ah poi:per colorare la glassa come faccio?ho caterve di colorante liquido viene lo stesso oppure è troppo molliccia? se no dove trovo il colorante in polvere?

  • Proprio ieri ho mangiato l’ultimo dei biscotti che le bimbe avevano decorato, visto che era rimasto ancora in dispensa ho approfittato della loro distrazione… e mentre lo assaporavo pensavo che avrei proprio dovuto chiederti la dose, neanche a farlo apposta!

    Comunque come dice mannu non scoraggiarti, spesso quando si fa qualcosa per il proprio paese è proprio quella volta che va tutto storto… In compenso qua, ad un mese di distanza, ogni mamma che è venuta al laboratorio mi dice, nell’ordine: 1) ho provato questa quella e quell’altra ricetta e sono venute tutte benissimo! 2) quando lo rifacciamo?

    Un abbraccio e a presto!
    Gloria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani

Sito fatto con gusto da Nagency