Siamo a pieni ritmi: saggi a scuola ed esperimenti in cucina!

Nel mese di maggio, care le mie giovani mamme, accettate un consiglio da questa vecchia volpe, (che in fondo poi tanto volpe non è e ci ricasca sempre): non prendete impegni!
Si perché a quelli ci penseranno loro! Loro chi? I vostri figli, saranno occupatissimi a dare il meglio di se in saggi, spettacolini, garette di fine corso, comunioni, compleanni che vi coinvolgeranno a pieno ritmo imponendovi spesso anche incastri con il consorte (se ne avete più di uno che contemporaneamente si esibisce son cavoli vostri come sono stati miei).

E se avete poco poco qualche cosa da portare a termine, lavoretti, appuntamenti, insomma, bazzecole in confronto, scordatevele e rimandate subito la consegna o saranno guai, la visione dei vostri pargoli viene prima di tutto .
Di ritorno da due performance incastrate perfettamente prevedendo una corsa ehm, facciamo camminata vah, di 500mt sotto i dieci minuti, oggi mi sento molto Crudelia Demon e mi voglio proporre come fondatrice del movimento “anti saggio finale qualunque esso sia” so che rimarrò sola ma almeno ci provo!

Meno male che la sperimentazione mi ha aggiustato il morale, e come l’ha aggiustato, mi ha letteralmente portato il buonumore in cucina, luogo a me così caro :).
La frittata con i ciuffi di carote la conoscevate?
Io no, ma grazie alla mamma di Antonietta che l’ha imparata grazie alla signora del banco di verdura del mercato trionfale di Roma, è arrivata anche qui da me. Fantastica davvero , un eco ricetta , senza scarti praticamente, che è piaciuta molto anche alle mie bambine e guardate non è perché mangiano di tutto, hanno spesso anche loro della diffidenza nei confronti del cibo un po’ strano,ma in questo caso è andata bene anzi benissimo.
D’ora in poi non butteremo più via quei ciuffetti che tra l’altro ingombrano un sacco nella pattumiera vero?
Vi lascio due versioni, una che viene direttamente da Antonella (mamma di Antonietta) l’altra è la mia elaborazione perché se non metto lo zampino non sono contenta! ciao

Frittata con ciuffi di carote

Facile

Ingredienti

Per due ciuffi di carote ho messo:

  • 3 uova
  • parmigiano (circa 100g)
  • 1 cipollina fresca
  • un po' di olio
  • 2 cucchiai di provola tritata
  • 3-4 cucchiai di salsa di pomodoro..

­Procedimento

La versione di Antonella:

  • lavate i ciuffi, ricavate solo la parte tenera tagliateli a pezzi e metteteli nella padella con un po' di acqua perché diventino teneri.
  • Una volta cotti aggiungete un po' di olio e l'uovo sbattuto con un po' di sale e formaggio. Cuocete e mangiate.

La mia versione:

  • Lavate e tagliate a pezzi i ciuffi, fateli cuocere in una pentola con acqua bollente salata, per circa 10 minuti, scolateli.
  • In un tegame antiaderente rosolare la cipolla tagliata a fettine con un po' di olio, sbattete le uova con il formaggio aggiungete le verdure la cipolla e versate nella padellina.
  • Fate rapprendere e senza girarla conditela con un po' di salsa di pomodoro e un paio di cucchiai di provola tritata, in questo modo confondo spesso questo tipo di preparazioni a base di verdure dando la parvenza di una specie di pizza, e spesso funziona a predisporre bene i piccoli avventori.
  • Mettete sotto il grill del forno (se la vostra padella ha il manico d'acciaio) oppure continuate la c

Note

È ottima calda ma anche fredda.
Vuoi condividere questa ricetta?

frittata


Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (16)

  • Complimenti Natty, trovo questo questo piatto estremamente invitante e lo metterò in pratica per la gioia della mia famiglia!
    Ciao e a presto!

  • Daaaaaiiiii, i ciuffi! Non avevo capito che la tua ricetta avrebbe avuto questo ingrediente insolito! E dire che la settimana scorsa ho pulito un mazzone di carote superciuffute e ho buttato proprio le loro chiome verdi! A saperlo prima…

  • L’idea di completare la frittata sotto il grill del forno mi sembra ottima anche per qualsiasi altra frittata, io trovo molto rischioso girarla soprattutto quando è bella spessa

  • visto che nessuno commenta la tua candidatura a presidente del movimento anti saggio io ti dico che voglio iscrivermi…..sto combattendo da settimane contro un’insegnante di danze convinta che al mondo esista solo la danza!!! che amo profondamente ma grazie a lei sto iniziando ad odiare……scusate lo sfogo ma so che lo spazio è quello giusto!!!!
    i ciuffi delle carote……e io che le compro al supermercato senza?!!! sing sing…..dovrò cercate qualche contandino e qui in Brianza non mancano!

  • non trovo spesso le carote con i ciuffi ma appena le trovo voglio provarla, anche perchè amiamo le frittate!
    A proposito del saggio concordo con te e Loredana… anche Ary, 5 anni, avrà il saggio il 26 giugno… so che farà due balletti… ecco… allora… rientrati dal ponte fino a tale data avrà prove ogni giovedì e ogni sabato, due ore e mezzo a prova! e il giorno del saggio dovrà essere lì alle 9 del mattino… beh nulla di male… lo spettacolo inizierà alle 16!!!
    Bacio e grazie per questa ricetta Naty è davvero particolare e mi piace un sacchissimo (lo so che non si dice ma fa nulla :))

  • fantastica idea d i”pizzare” la frittatta tanto piu’ se di ciuffi di carota.
    Domanda che sapore hanno ?
    Saggi di fine anno e gite con genitori…maggio e giugno super impegnati con quattro figlie e varicella a turni …come ti capisco!!!
    un abbraccio manu

  • Se fondate un club anti cene di classe, feste della scuola, tornei di fine anno, saggi e chi più ne ha più ne metta io posso anche candidarmi come presidente…Non se ne può più !!! E guardate che chi parla ha insegnato in palestra e a scuola materna !!!! Ma noi come siamo venute su senza tutte queste iniziative ??? Io mi sento perfettamente realizzata !!! E i nostri genitori senza queste corse ??? Sereni !!! I miei saranno venuti 3 volte a vedermi giocare a pallavolo e altrettante per qualche spettacolino teatrale…Bella famiglia felice e contenta !!!!Io adesso ho 3 bei ragazzotti di 12, 9 e 4 anni nel pieno della loro vita sociale ( vogliamo parlare anche dei compleanni dei 4enni ??? ) e mio marito ed io guardiamo il calendario dell’anno dopo sperando che maggio e dicembre siano diventati di 60 giorni…Almeno riusciremmo a diluire il tutto !!! Ma non è sempre stato così…Ci fu un tempo in cui la sottoscritta, al primo figlio, entusiasta e bramosa di nuove esperienze, non se ne perdeva una di occasione , anzi , se le cercava pure, festeggiando, per esempio, ben 4 compleanni alla volta del piccolo privilegiato ( con mamma e papà, con parenti , con amici e a scuola !). Che fuori !!!! E dovevate vedere l’espressione di disapprovazione , quasi di disgusto, dipinta sul mio viso quando capitava che qualche mia amica già al 3 o 4 figlio facesse i discorsi che faccio ora io….Il tribunale dei minori ci sarebbe voluto !!!! Tempi che furono e a proposito di tempo… vado a preparare la pasta fredda per la cena di classe di stasera. Natalia, hai qualche novità in merito da suggerirmi ? Poi se una volta vogliamo chiacchierare anche di soldi che partono per tutte queste iniziative di fine anno e di chili che entrano con le relative pizzate, gnoccate e tigellate che le accompagnano…io ci sono ! Un bacio a tutte soprattutto alle insegnanti di scuola, di danza, di musica, ecc… Non ce l’abbiamo con voi, lo sappiamo che anche voi siete vittime del sistema…Forza ragazze, fra un pò è finita !!! Cri

  • @solitaMente – grazie c’è sempre da imparare!

    @Antonietta – merito tuo!

    @Lucy – fammi poi sapere mi raccomando. è stato bello vederti sabato scorso, anche se per un attimo! baci a tutti!

    @Robby – ecco appunto, non gettarli mai più, se sono poi anche dell’orto di casa…

    @palmy – basta avere la pentola giusta e il gioco è fatto…ne conosco trucchetti del genere oh, se ne conosco!!!!

    @cleare – ci hai provato anche tu con la lavastoviglie???? pare che vada di gran moda ma che risparmio c’è fare andare la macchina a 75 gradi per cuocere la verdura che con 5 minuti di microonde al massimo ce l’hai già pronta? io faccio il lavaggio economico, a 40 gradi per 45 minuti , apro lo sportello per l’asciugatura e via che vado i….baci

    @Loredana Brianza – va beh, dai se non li trovi i ciuffi fa niente! grazie perchè mi capisci in quanto a saggi, allora non mi sento più sola!!!!

    @Patrizia – evvai cominciamo a saltare fuori! mamma mia ma a danza sono matti farli preparare per così tanto tempo prima. l’altra mattina per essere stata in piedi solo 15 minuti una bambina è svenuta durante la rappresentazione di Laura, abbiamo preso tutti paura perchè cadendo sul palco ha fatto un gran rumore e travolto altri due bambini, poverina, era pallidissima poi pian piano si è ripresa, ma davvero vogliamo questo?

    @emanuela – io almeno dalla varicella sono fuori da un po! teniamo duro ragazze teniamo duro!

    @Cristina – ma tu sei un vulcano cristina!!!! sarà l’aria 🙂 poi quando parli di gnocco e tigelle me ne fai venire una voglia che…quasi quasi faccio una sorpresa alle ragazze stasera!!! che fatica che ho fatto anche io con le prime due non mi perdevo niente, pensavo di trascurare le mie figlie, di negare a loro quacosa di importante, di unico, di trascurarle poi con il tempo ho capio che non sono solo queste le cose che dobbiamo dare a loro quindi ho cominciato a tirare righe rosse su certi tipi di impegni e…ti confesso sto meglio! mamme crudeli all’attacco!!!!!t

  • D’accordo d’accordo: saro molto politicamente incorretta maio ODIO gli eventi scolastici. Oltre tutto a volte sono fatti tanto per fare sono sciatti e mi sembrano addirittura negativi come messaggio per i bambini.
    Meglio fare gli esperimenti in cucina !

  • Infatti sto pensando seriamente di cambiare scuola di danza… se a 5 anni va così figurati fra qualche anno… non potrà neanche più dormire per le prove!
    No non è questo che vogliamo, o meglio che voglio, soffro al pensiero, cerco di non darlo a vedere a lei che ancora non sa cosa l’aspetta dal dopo ponte in poi…
    E anche il sabato, uno dei due giorni liberi che può passare con noi (io non ho neanche il part time.. la saluto la mattina alle 7.30 e la rivedo alle 18.15 alla sera… ), sarà invece il giorno di prove…
    No è decisamente esagerato!
    Comunque ieri ha fatto la recita e devo dirlo, lei che ha avuto uno dei ruoli da protagonista (erano 3) è stata bravissima ma per una volta devo fare davvero i complimenti alle maestre, strano ma vero la recita è stata fatta benissimo
    Sia come preparazione in se dei bambini, sia come allestimento, sia come storia (il titolo era “Alla scoperta dell’America”).
    E’ stata la prima recita in cui davvero mi sono sentita coinvolta ed emozionata e non solo perchè c’era mia figlia…
    Ahhh e vogliamo parlare delle cene? Io sono nuova in quella scuola, Ary ha inizato da quest’anno (seconda materna)… quindi cerco di non schierarmi e così che succede? succede che ci saranno due cene, perchè nella classe ci sono due gruppi che non si soffrono… uno l’8 giugno e una il 10… che faccio o vado a tutti e due o non vado da nessuna parte e siccome Ary ci vuole andare.. beh andremo ad entrambe!!!

  • non sono contraria a priori a saggi, feste ed incontri ma non sopporto quelli dove si perde di vista il senso dell’incontro e sopratutto quando non si considerano le esigenze dei bambini/ragazzi ma viene messo in rialto l’ego di insegnanti e maestre!!! per fortuna non sono tutti uguali e io dico che NON E’ OBBLIGATORIO adeguarsi al sistema, basta dire di no e scoprire che a pensarla come te sono in tanti solo che non hanno il coraggio di dirlo……detto questo…..buone feste e saggi di fine corsi a tutte!!!
    @natalia domani vado al mercato km 0 a cercare carote con ciuffo!!! mi piace questa idea e io che credevo che non fossero commestibili…..da piccola rubavo le carote nell’orto le mangiavo e poi rimettevo i ciuffi nella terra…pensavo di ritrovarci ancora carote!!!

Rispondi a emanuela Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency