Come riciclare il panettone

Argomento molto delicato quello del riciclo degli avanzi.
Delicato perchè spesso capita che per riutilizzare qualcosa di avanzato lavoriamo intere giornate, aggiungiamo una marea di ingredienti per camuffare, insaporire, trasformare e magari ci sentiamo dire : -Mamma, sempre lesso è!
E così, nonostante i nostri sforzi, ci ritroviamo di nuovo al punto di partenza: abbiamo ancora avanzi da far sparire, magari  raddoppiati!

Volete sapere come la penso io sull’arte di trasformare gli avanzi? Ecco io di solito non li manipolo più,  qui lo dico e lo dichiaro apertamente, li presento in tavola “nudi e crudi” come sono stati fatti all’origine e… incrocio le dita sperando in una loro veloce consumazione.
Ma in questa mia presa di posizione esistono naturalmente alcune eccezioni dettate da diversi fattori: prima di tutto rielaboro le ricette dove occorra minimo sforzo e massimo risultato, e poi quelle che sono legate a tradizioni famigliari: che ne dite di una pasta ripassata in padella che fa la sua bella crosticina che viene subito contesa non appena la metti in tavola, o la classica frittata di formaggi avanzati in frigo e via dicendo, mi sono spiegata 😉 ?

Una di queste ricette che ha la precedenza assoluta nella mia famiglia e che viene “prodotta” in due periodi ben precisi dell’anno Natale e Pasqua me l’ha insegnata mia suocera, la nonna Iole. Appena l’ho sentita nominare vi confesso che ho subito pensato al nome improprio perchè per me di Zuppa inglese ce n’è solo una, quella con la crema bicolore separata da strati di savoiardi intinti nel liquore rosso (così chiamavo l’alchermes da bambina) che si fa tradizionalmente dalle mie parti. Ecco chiamare “Zuppa inglese” fette di panettone (o Colomba) imbevute nel caffè e ricoperte da uno strato generoso di crema “sporcata” da scaglie di cioccolato, no, non ce la facevo proprio ad accettarlo. Ma al primo assaggio, al secondo, al terzo avevo già dimenticato “l’affronto” del nome e acquisito una ricetta in più da fare alla mia famiglia:)
Ve la propongo perchè con minimo sforzo e con l’aggiunta di pochi ingredienti vi ritroverete un dolce buono, facile, che verrà mangiato a cucchiaiate da tutti, e per una volta una piccola eccezione anche per i nostri bambini, inzuppare di caffè (decaffeinato) il panettone sarà per loro una concessione “da grandi” che durante i giorni di festa se la possono anche meritare!

Il dolce di panettone

Facile

Ingredienti

  • 350 g di panettone (1/3 di panettone circa)
  • 250 ml di caffè
  • 150 g di zucchero
  • 50 g di cioccolato fondente in scaglie
  • 30 g di farina
  • 20 g di amido di mais (o anche solo farina)
  • 4 tuorli d’uovo
  • 1-2 cucchiai di zucchero
  • 1/2 l di latte
  • buccia di limone

­Procedimento

  • Sistemate le fette di panettone in una pirofila di servizio e inzuppatele di caffè.
  • Preparate la crema seguendo il vostro metodo preferito (Montersino, bimby, nonna, tempodicottura…).
  • Versatela calda sul panettone e aspettate che si raffreddi leggermente. 
  • Decorate con la cioccolata e buona Befana a tutti!

Note

Ps: scusate ma d’ora in poi le mie foto verranno siglate, in rete ne ho viste girare troppe senza il mio permesso.
Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, cioccolato, Feste, Natale


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (19)

  • wow sono la prima di oggi!!!!!
    Ne approfitto per farti gli auguri di felice, fantasioso, sereno anno nuovo!

    P.s. complimenti sempre e comunque!

  • @lulù – auguri cari anche a te, e grazie mille!

    @Silvi gc – caspita sei più veloce della luce! comunque ti ho ascoltata anche io subito e come vedi ecco la ricetta sul blog! se ti vengono altre ispirazioni io son qui baci

  • A casa mia quando l ho fatto cosi’ me lo son dovuto mangiare tutto io 🙁
    Da me se non ci mettevo i savoiardi nulla da fare!
    Facce storte da tutti gli angoli!!!
    Meglio cosi’ ! Me lo mangio tuttttto da sola!!!!
    😉
    Il punto e’ che mio marito non mangia mai e ripeto mai avanzi di nessuna natura o genere quindi ogni mia ricetta deve essere precisa per far avere meno avanzi possibili!
    Quest anno infatti ho deciso di NON comperare panettoni o pandori proprio per questo motivo!
    E sai che ti dico?
    Che non ne compero piu’ !
    Pero’ ho anche deciso di mangiarmi il tuo dolce- riciclo :)))
    L erba del vicino e’ sempre piu’ verde :0)

  • La sigla è la prima cosa che ho notato!!! Fai bene a difenderti da tutti quelli che si vogliono approfittare della tua creatività!!
    Questa ricetta è un classico per riciclare il panettone/pandoro/colomba!!! 🙂
    Domani ho delle zie a cena e quindi ho preparato i tuoi semifreddi al cioccolato bianco…speriamo bene!!
    Mi sono avvantaggiata col lavoro, dato che questa notte devo passare da tutti i bimbi domani mi voglio riposare!!! 😀
    Buona conclusione di queste feste a tutti, e poi sì che si possono smontare gli addobbi, non prima come fa Mannu!! 😉
    Bye Bye e Baci!!

  • Bell’idea, e più semplice di altri ricicli! Per le foto….hai fatto bene a mettere la tua firma! Le tue casette di biscotti han fatto furore, ho messo le foto di quelle che ho fatto con Filippo su FB e mi hanno chiesto in tante come le avevo fatte! Hai sempre grandi idee, aspetto il secondo libro, perchè il primo ormai l’ho sperimentato tutto.
    Grazie 1000!

  • Mamma ha comprato il mensile de La Prova del Cuoco, lo stava sfogliando quando mi ha chiamata per andare a vedere, e cosa trovo?! Ma la tua mitica Torta Allegra!!!! 🙂 Hai ricominciato la collaborazione con la trasmissione?
    Bye e Baci!

  • Ciao, sono Rita dalla Sardegna, qui in casa avanzano solo panettoni per via dell’uvetta che non piace, così pensavo di seguire il tuo consiglio molto invitante; ma pensi che valga la pena, levare tutti i canditi e l’uvetta? Che peccato a me soltanto piace così. Grazie del consiglio e…. Buon Anno!

  • @luby – il dramma degli avanzi è in tutte le case! mio marito si lamenta perchè non li porto in tavola poi quando li metto davanti al suo piatto praticamente li ignora!! se fossimo più vicine mi farebbe piacere offrirtelo!

    @Mannu – 😉

    @tiziana – ottima idea

    @Antonietta – infatti

    @Patrizia – come sono andati ?

    @Samantha – sei un tesoro e mi stai incoraggiando, guarda che ti prendo sulla parola 😉

    @carlottalk – esatto, io li adoro, da quando conosco mio marito amo le creme, tutte!!

    @Patrizia – no. è roba vecchia, loro hanno comprato i diritti sulla trasmissione e possono usare anche le mie ricette, pensa che io non ne sapevo nulla! va beh!

    @Elisabetta- accipicchia così mi fai diventare rossa! grazie mille

    @Letiziando – come siamo golose! benissimo passerò a trovarti per dare un’occhiata allora!!

  • C’è nessuno in blooooog ??? Non ditemi che siete ancora in vacanza….!!!! Beh, comunque bentornate alla vita di sempre a te, Natalia, e al tuo staff . Spero siano stati bei giorni come i miei, anche se il tempo ha lasciato a desiderare e con la mia famiglia non abbiamo fatto niente di particolare se non stare tutti insieme appassionatamente ( e questo è più che particolare, è il top !!! ). Confesso che non mi sono molto applicata in cucina; la scusa è che essendo invitati a pranzo dalla mamma non mi ci sono neanche messa, viste le numerose e ricche portate…ma in realtà non ne avevo molta voglia, lo ammetto ! Comunque, un pò per non arrivare proprio a mani vuote, un pò perchè la colomba, come il panettone, secchi come sono, ormai non mi vanno più giù, un pò perchè il marito non ne aveva comprata una, bensì two e, quel che è peggio, le aveva aperte tutte e two qualche giorno prima….insomma, ho fatto la zuppa inglese della nonna Iole ( SANTA SUBITO vista la bontà del dolcetto !!! ). Spettacolo !!! Va giù che è una meraviglia, contrariamente a quello che si può pensare osservando il suo aspetto TAMUGNO !!! Cremine al mascarpone e alla ricotta… per quest’anno siete bandite anche dal mio prossimo panettone !!! Un pensiero mi assilla : chissà quanto è buona la vostra pizza di pasqua nella versione Iole !!! Io l’adoro la pdp, me la sogno tutti gli anni , in questo periodo !!!
    Un abbraccio, anche alla nonna
    Cri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency